Utente 157XXX
Gentili dottori,
ho diciannove anni e da tre/quattro giorni ho perdite marroni accompagnate da bruciore vaginale che si manifesta durante la minzione.
Anche in passato ho avuto perdite simili (ma senza bruciore), tuttavia stavolta, nei giorni precedenti a questo fenomeno, ho avuto un episodio di cistite (o presunta tale), cosa che non avevo mai avuto, con annesse piccole perdite di sangue (apparentemente nell'urina, che si presentava rosa, ma non so dirlo con certezza perché ho riscontrato questo fenomeno asciugandomi, quindi potrei aver trascinato un po' di sangue dalla vagina).
Mi sono curata da sola assumendo due bustine di Monuril e i cui sintomi sono scomparsi senza problemi. 48 ore prima di tutto ciò ho avuto un rapporto sessuale protetto.
Ho un ciclo abbastanza lungo, che dura dai 35 giorni minimi ai 45 massimi, e l'ultimo ciclo mi è finito più o meno una settimana prima che tutto ciò accadesse; credo fosse durato più o meno 40 giorni.

Vorrei sapere cortesemente cosa sono queste perdite scure, se c'è un legame tra la cistite e questi sintomi vaginali, se devo preoccuparmi. Vorrei sapere che nesso c'è tra la cistite ed i rapporti sessuali, se essi favoriscono in qualche modo questo tipo di infezione, ed eventualmente che accorgimenti posso utilizzare per non incorrere nuovamente in questi problemi.

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile utente, le consiglio di fare prima di tutto un esame delle urine con urinocoltura e antibiogramma, in modo da poter effettuare una terapia mirata avendo una diagnosi precisa.
I rapporti sessuali, specie se frequenti, possono favorire la comparsa di cistite, e vaginite.
Ai fini della prevenzione è utile assumere fermenti lattici, sia per bocca, sia per via vaginale, al fine di potenziare le difese immunitarie; utilizzare biancheria intima di cotone, evitare indumenti stretti, utilizzare assorbenti o salvaslip in cotone ipoallergenici.
Beva almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale ogni giorno, eviti cibi piccanti, grassi e fritture, e segua un'alimentazione regolare, ricca di verdure, frutta e fibre, in modo da regolarizzare anche la funzione intestinale, in quanto anche una irregolarità della funzione intestinale può facilitare la comparsa di episodi di cistite , che a volte se particolarmente intensa può essere emorragica, e vaginite.
Riguardo le perdite scure, se si verificano a metà del ciclo, possono essere legate all'ovulazione, se dovessero persistere nel tempo è il caso di fare una ecografia pelvica e una visita ginecologica.
Un caro saluto.

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 157XXX

La ringrazio per la risposta tempestiva e per i consigli.

Volevo chiederLe anche un'altra cosa: ciò che Lei definisce "vaginite" è quello che mi causa il bruciore? Devo prendere provvedimenti specifici per curarla? Cosa intende per fermenti lattici per via vaginale?

E' un periodo, questo, di forte stress emotivo per me, magari le mie perdite possono essere anche legate a quello? O altrimenti quali altre cause si potrebbero prendere in considerazione, per questo tipo di episodio? Glielo chiedo perché, come le ho spiegato sopra, non sono a metà ciclo, anzi, direi che sono all'inizio, considerata la durata media di una quarantina di giorni.

La ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Se avverte il bruciore solo quando urina, è da correlare a un episodio di cistite, se lo avverte sempre è da correlare a una vaginite, e in questo caso è opportuno fare un tampone vaginale che le potrà prescrivere il suo ginecologo di fiducia.I fermenti lattici possono essere somministrati per via vaginale sotto forma di ovuli o gel vaginali, ne parli con il suo ginecologo.
Lo stress può influire sull'andamento del ciclo e causare a volte il fenomeno dello spotting, cioè perdite scarse di sangue, di colore rosso-marrone scuro, che si verificano al di fuori del ciclo mestruale.
Ribadisco l'importanza di effettuare una visita ginecologica con eventuale ecografia pelvica se non le ha fatte di recente.
Spero di esserle stata utile e buona notte!
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 157XXX

Grazie infinite per la disponibilità, buonanotte!