Utente
Buongiorno,
chiedo consiglio su questo forum perchè da ormai un anno ho problemi di prurito e bruciori intimi. L'estate scorsa ho fatto diverse cure a base di ovuli, creme e diflucan perchè da un tampone vaginale mi era stata riscontrata la positività alla candida. Dopo queste cure, da un nuovo tampone è emerso che non ne ero più positiva ma ho continuato ad avere fino ad oggi un fastidioso bruciore esterno che si presenta periodicamente e che si intensifica durante i rapporti e nelle ore successive. Provo inoltre un maggior bruciore indossando il costume, anche asciutto, e a contatto con lubrificanti o detergenti intimi come Saugella.

Premesso questo, da un ultimo tampone vaginale effettuato circa un mese fa ho scoperto di essere positiva allo Streptococcus Agalactiae, ma la mia ginecologa sostiene che i sintomi non siano collegati a questo battere e che quindi non sia necessaria la cura antibiotica, per paura che possa nuovamente tornare positiva alla candida. Ho fatto anche una visita medica ma risulta tutto nella norma a parte un lieve rossore esterno e una lieve leucorrea.

Per ora ho fatto una cura a base di 6 ovuli di chemicetina che però non hanno migliorato la soluzione.
Vorrei dunque chiedere a voi se potete darmi qualche consiglio per cercare di risolvere questa situazione ormai insostenibile.

Vorrei aggiungere come ultima cosa che nell'ultima settimana anche il mio ragazzo lamenta un leggero bruciore esterno; può essere stato contaggiato dallo Streptococco? quali sono generalmente i sintomi maschili di questo battere? Io prendo la pillola quindi abbiamo rapporti non protetti da profilattici.

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e attendo con ansia un vostro riscontro.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se confermata la diagnosi di VAGINITE AEROBIA (odore sgradevole,perdite vaginali bianco-giallastre e abbondanti con pH vaginale aumentato > 6)la terapia mirata è quella con antibiotici per USO TOPICO VAGINALE COME Tetraciclina,Metronidazolo e Kanamicina(non provocano sovrainfezioni micotiche).
Ripeto deve essere certa la diagnosi!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per l'immediata risposta. Devo però precisare che dei sintomi da lei indicati come cause di Vaginite Aerobia non ne ho nessuno. Il mio problema principale è un fastidioso e persistente bruciore esterno; può essere collegato alla positività allo Streptococco? e il bruciore eterno che sente il mio ragazzo?
La ringrazio nuovamente per la disponibilità

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una vulvite micotica o irritativa o allergica,qui necessita la visita.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Chiedo scusa se insisto;come scritto nel mio primo post, la visita l'ho già fatta ed è tutto risultato nella norma a parte un lieve arrossamento esterno e una leggera leucorrea. Il sintomo principale resta il bruciore e quello che mi preme sapere è se può essere collegato allo streptococco agalactiae.
Ringrazio nuovamente per la tempestività nella risposta e la disponibilità

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ipoteticamente:SI'
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI