Utente
Buongiorno,
mi trovo alla 37 settimana di gravidanza e tra 10 gg dovro' essere sottoposta a parto cesareo.
Volevo in breve esporvi il mio problema... Da luglio 2010 accuso dolore in zona ovaia dx (sotto l'appendice ma sopra l'inguine vero e proprio), dolore particolare perche' insorge solo in certi movimenti (tipo : piegarsi con il busto sulla zona inguinale, allacciarsi le scarpe, chinarsi per prendere mia figlia dal lettino) a riposo nessun dolore... in aggiunta mi ero accorta che il dolore aumentava alla potenza con certi tipi di calzature (tacchi alti)... Dopo 4 mesi a novembre mi sono decisa a fare una eco esterna basso addome (non avevo la vescica pienissima) ma il referto era stato: nessuna ernia, pervia la vena femorale, niente masse, ... vado a memoria .. ovvero negativa). Sempre a novembre sono rimasta incinta e dopo le prime settimane.... ops dolore scomparso misteriosamente!!!!! e preciso che non e' dettato dall'emotivita'.... mi e' passato ...
Ovviamente avevo fatto eco interne su eco interne transvaginali.
Ogni tanto pero' il dolore con le consuete modalita' ricompare....
Ad es mi e' comparso intorno al 6 mese per una settimana poi e' scomparso, poi alla 30 settimana... ora non ricordo esattamente...
Ora sono alla 37 e da un paio di settimane invece e' costante...
Sono abbastanza esasperata perche' non ne riesco a capire la natura... un dolore che compare solo in determinati atteggiamenti .... ricordo che pero' ho avuto piu' male alla palpazione durante la visita ginecologica interna piuttosto che esterna da parte del medico curante... onestamente non so cosa pensare....
Aggiungo un dato ma non so quanto sia significativo probabilmente poco perche' sopravvenuto in gravidanza... da inizio gravidanza a differenza delle donne che sono stitiche io soffro di diarrea (non proprio diarrea ma feci prima formate e alla fine sformate) alternate a stipsi.. ma questo e' un problema successivo insorto dai primi mesi di gravidanza...
Vi ringrazio per la cortese consulenza

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

È difficile dire di cosa possa trattarsi. Potrebbe essere un pó di colite, tornerebbe con il fatto della diarrea.
Se il dolore si presentasse in modo acuto, mi farei valutare in pronto soccorso al momento del sintomo.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa,
sono alla 38 settimana di gravidanza e ormai l'incubo costante e' .... dormire....
mi capitava gia' da tempo ma ora la situazione con l'ingrandirsi della pancia e' insostenibile...
Quando sono a letto mi e' impossibile girarmi da un lato all'altro perche' la pancia sembra staccata dal resto dell'addome (pende dal lato su cui ero girata) e devo spostarla o accompagnarla con le mani!!!! stessa cosa se dal lato mi alzo dal letto.... rimane afflosciata per un po' sul lato in cui ero distesa.....
mi chiedo se tutto cio' sia normale (con la prima gravidanza non mi era successo!!!), in modo ansioso penso che possa provocare qualche distacco....
Risultato: ogni volta che devo girarmi (spesso) mi sveglio e passo la notte tra una ventina di risvegli in 7 ore....
Puo' aiutarmi in qualche modo? e' normale quello che succede?
Grazie!

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Può succedere, l'unico rimedio é portare pazienza, presto partorirà.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa,
il mio parto cesareo e' programmato per mercoledi 17. Il fatto e' che in questi ultimi giorni la mia pancia (da sempre bassa) e'... precipitata... per farle capire da seduta mi poggia abbondantemente sulle gambe arrivando quasi a livello coscia in linea ....
anche guardandomi allo specchio si vede il pancione con l'ombelico e tutta la rotondita' della pancia che pende in basso....
E' sintomo di parto imminente? Perche' in questo caso si trasformerebbe in cesareo urgente.... e l'idea non mi sorride proprio...
Sono a 38 settimane (cicli di 26 gg max) e bimbo all'ultima visita di 3 settimane fa piu' grande di 3 gg rispetto all'epoca gestazionale.
La ringrazio ancora e le auguro un buon Ferragosto!!!

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Alla fine della gravidanza é normale che la pancia scenda. Se peró ci dovessero essere contrazioni oppure perdite di liquido amniotico, si faccia vedere da un medico.

Buon ferragosto anche a lei! :-)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottoressa!
finalmente il 17 agosto ho partorito ed e' nato il mio bambino a 38 settimane e 4 gg del peso di kg 3,55 con t.c.
Ma .... ho subito un problema che le espongo...
Al momento dell'intervento mi e' stato posizionato il catetere e ho sentito un po' di dolore, poi e' stato segnalato che c'era ematuria nelle urine a fine intervento...
In ospedale era stato effettuato un controllo in merito all'ematuria segnalata e poi risoltasi senza problemi... (onestamente non ho capito la causa e che tipo di esame sia stato effettuato).
Ho tenuto il catetere per 2 giorni nel frattempo scendevo e mi sedevo su una sedia nei pressi del letto o sul letto e avevo male per la parte del tubo su cui ero seduta...
Rimosso il catetere sono andata ad urinare e ho avvertito dolore interno (tipo vaginale ma piu' in alto) non bruciore ma un forte dolore....
Questo dolore e' rimasto a distanza di una settimana dopo il parto anzi.... e' pure aumentato tant'e' che avevo male anche a stare in piedi o a sedermi (stessa sensazione di dolore di quando urino o quando avevo il tubo del catetere...)
Ho sentito il gine (in ferie!) e mi ha parlato di cistite da catetere e prescritto 4 buste di monuril...
Diciamo che dopo due buste va lievemente meglio (sempre dolore nell'urinare ma molto meno, ieri il dolore in piedi o mentre mi sedevo era scomparso) ma..... ho notato che ieri a fine giornata in attesa di prendere la seconda busta di monuril il dolore si faceva dinuovo avanti)
In serata sono stata a fare una medicazione del taglio che si stava infettando e un'altra gine mi ha detto di sospendere il monuril ... che si trattava in realta' di un piccolo trauma nel posizionamento del catetere ...
Non so che pensare e cosa mi sia venuto e vorrei ricevere il suo qualificato parere
grazie mille

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

É possibile che il catetere le abbia lasciato un pó di infiammazione.
Ripeterei un esame urine.
Nel frattempo beva tanto.
Per il dolore senta il medico se usare un antidolorifico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi