Utente 191XXX
Gentili dottori,
assumo la pillola anticoncezionale yaz da febbraio 2010,per curare le micropolicisti.
Ho risolto questo problema ma ho continuato ad utilizzarla come anticoncezionale.
Non ho mai avuto problemi di alcun tipo in questi due anni.Ne' spotting all'inizio,ne' aumento di peso.Ora da ieri pomeriggio ho delle perdite scure.Non riesco a capire se sia spotting o ciclo anticipato e manca circa una settimana all'arrivo del ciclo.
Ho sempre assunto regolarmente la pillola,massimo con due ore di ritardo.Non ho avuto ne' vomito ne' diarrea,ne' assunto alcun tipo di farmaco.Ho avuto solo una colica ma non ho evacuato successivamente.
Ho dei dubbi.Ammesso che sia spotting o ciclo anticipato,sono comunque protetta dai rapporti precedenti? Io e il mio ragazzo siamo comunque molto attenti.Nonostante la pillola,non abbiamo rapporti completi,se non sporadicamente.Ma non e' successo in questo periodo.E' possibile che la pillola non faccia piu' effetto e che si sia instaurata una sorta di tolleranza?Ah..dimenticavo....Ho cominciato agli inizi di ottobre, una dieta seguita da un dietologo per perdere 3 o 4 chili...Non so se puo' esserci una correlazione o meno.
grazie dell'attenzione.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

dopo una prolungata assunzione, la pillola può dare spotting. Ne informi il medico, che valuterà la strategia migliore per il suo caso.
Se ha assunto correttamente la pillola, è protetta, indipendentemente dalla presenza di spotting.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dottoressa,
la ringrazio per avermi risposto.
Domani cerchero' di contattare la ginecologa.
Un'altra cosa.Ma in questi casi,solitamente si tende a cambiare pillola o ad interrompere l'assunzione?
Grazie ancora e scusi per il disturbo.

[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Uno dei due, oppure aspettare. Sarà il suo medico a valutare la scelta migliore per lei.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 191XXX

la ringrazio nuovamente.
Buon lavoro!

[#5] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dottoressa,
la mia ginecologa mi ha consigliato di sospendere la pillola e mi ha dato una cura omeopatica ( follicolinum e luteinum) da fare per qualche mese onde evitare ritardi.
Avrei una domanda da farle.
Potra' sembrarle banale.L'aumento di peso,che a volte si verifica dopo la sospensione della pillola,a cosa e' dovuto?
Grazie e scusi per il disturbo!

[#6] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'aumento di peso può verificarsi durante la pillola, per aumento dell'appetito (si aumenta perchè si mangia di più, non per la pillola).
Non si aumenta di peso dopo la sospensione della pillola, a meno che non ci siano specifiche disfunzioni ormonali (ad esempio sindrome dell'ovaio policistico con insulino-resistenza).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#7] dopo  
Utente 191XXX

Quindi solitamente non c'e' aumento di peso.
Un'altra cosa,su questo punto la ginecologa non e' stata molto chiara.
E' possibile che le micropolicisti possano riformarsi?Posso considerarmi "guarita" del tutto?

[#8] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La pillola non è la cura della sindrome dell'ovaio policistico, ma ne attenua i sintomi. La PCOS è su base genetica.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#9] dopo  
Utente 191XXX

quindi senza la pillola dopo un po' di tempo starei punto e a capo?

[#10] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Dipende dalla complessità del quadro di partenza, ma in linea generale sì.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#11] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dottoressa,
come ho scritto sopra avevo interrotto la pillola e cominciato questa cura omeopatica.
Da allora ho avuto due cicli e aspetto la terza mestruazione da ormai 4 settimane. Ho avuto rapporti protetti e ho fatto anche un test di gravidanza ( negativo).
In questo periodo sono stata dalla ginecologa che mi ha detto che questi ritardi ( e quelli prima dell'assunzione della pillola)non dipendono dalle micropolicisti,che non si sono riformate, nè dal fatto che ho interrotto la pillola. Il suo pensiero è che il mio ciclo è strutturato così e che ancora non si è regolarizzato( dopo 12 anni dal menarca?).
Comunque mi ha consigliato di continuare la cura omeopatica.Inoltre mi anche dato un drenante (lymphomysot).
Io sono un pò perplessa e ho delle domande.
Un meccanismo così finemente regolato, come il ciclo ovarico, come può essere imperfetto senza una motivazione evidente?
Poi, sono davvero utili questi prodotti o meno? Sono una studentessa fuorisede e,pur essendo magari una spesa irrisoria per un adulto, sul mio budget mensile potrebbe pesare. Ora se devo trarne beneficio è un conto,altrimenti lascio perdere. E' pur vero che seguendo questa terapia, la prima mestruazione( dopo 28 giorni) e la seconda ( dopo 42 giorn) si sono verificate, e che questo mese in cui non l'ho seguita ancora nulla.
Mi scusi se mi sto dilungando ma avrei bisogno di un altro parere. Le assicurò che il mio problema non è il "peso" del ritardo, non ho mai avuto un ciclo regolare, anzi... Vorrei solo delle risposte esaustive.
Grazie per l'attenzione:
Cordiali saluti


[#12] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

non sono un'omeopata, per cui non mi posso esprimere sull'efficacia di queste cure nella regolazione del ciclo mestruale.
Ci sono persone che per costituzione hanno cicli molto distanti l'uno dall'altro, però è importante un corretto inquadramento diagnostico, al fine di escludere patologie.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#13] dopo  
Utente 191XXX

La ringrazio,lei è sempre cosi' gentile.Sono d'accordo con lei.
Le farò sapere come si risolverà la situazione.Magari ne parlerò con il mio medico di famiglia.
Cordiali saluti

[#14] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dottoressa,
dopo mesi ancora non ho risolto i miei problemi mestruali.
Ho avuto l'ultima mestruazione il 5 maggio.
Saranno un paio di settimane che ho i sintomi premestruali( seno gonfio,fastidi al basso ventre). Non ho effettuato un test di gravidanza in quanto ho sempre avuto rapporti protetti.
Ora stamattina mi sono svegliata e appena in piedi ho avuto un mancamento, vertigine sudorazione fredda( cosa che a volte mi succede durante il ciclo) accompagnato da un dolore fortissimo alle ovaie, MAI provato prima, non con questa intensità.
Ho preso un moment ed è passato ma del mestruo nemmeno l'ombra.
Mi creda sono disperata. So che ci sono cose ben più gravi, ma sono stufa di questa situazione. Sono tornata dalla mia ginecologa tempo fa, ma lei si ostina a dirmi che è una questione di ansia.
Ora aspetto di tornare a casa( sono una studentessa fuori sede),e andare dal ginecologo di mia madre, per avere un altro parere.
Ora nel frattempo cosa mi consiglia di fare nel caso in cui non si presentasse la mestruazione dopo gli avvenimenti di stamattina?
Saluti.

[#15] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

la mancanza della mestruazione non pone problemi immediati per la salute, aspetterei la visita medica per le cure e gli accertamenti del caso.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi