Utente
Buonasera, ripropongo alcuni quesiti già posti alla vostra attenzione da molti utenti, per avere una risposta spero definitiva per sciogliere i miei dubbi riguerdo a questo metodo contraccettivo. Ringrazio fin d'ora che vorrà rispondere.
Mi chiedo: episodi di vomito possono influire sull'efficacia della pillola solo se si verificano entro le 4 ore dall'assunzione? quindi, eventualmente, basta prendere un confetto in più da una confezione di scorta per non avere problemi? per la diarrea vale lo stesso principio, quindi le 4 ore? Lo chiedo perchè mi sembra che su questo argomento non ci sia uniformità di pensiero tra i vari medici. Una semplice colite, con episodi di pancia gonfia e feci morbide (talvolta vado in bagno anche due o tre volte nella stessa giornata)può compromettere la copertura contraccettiva? Forse no, se vale il principio delle 4 ore. Vi prego, potete chiarirmi questo aspetto? Non riesco a vivere serenamente questo aspetto della sessualità, con questa irrazionale paura di una gravidanza. Non vorrei compromettere il rapporto con il mio compagno, perchè se mi capita di avere un episodio "sospetto", evito i rapporti sessuali fino alla comparsa delle mestruazioni.
Inoltre, una mestruazione che dura solo 1 giorno, con perdite rilevabili solo durante il lavaggio o l'asciugatura con la carta (in pratica senza sporcare l'assorbente), formate da muco elastico, marrone scuro, è una mestruazione normale? la mia ginecologa dice di si, che è sufficiente. Anche quando ho mestruazioni più "normali", non ho mai nessuna perdita durante la notte: da cosa può dipendere?
Per finire, l'anello Nuvaring può essere una valida alternativa alla pillola? Ha la stessa efficacia? So che la spirale non è indicata per chi non ha mai avuto figli.
Vi ringrazio infinitamente.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'anello vaginale non le darebbe problemi legati alle sue alterazioni intestinali,perchè l'assorbimento degli ormoni avviene attraverso la mucosa vaginale,di conseguenza non risente del vomito o della diarrea.
Di solito quando si parla di episodio diarroico ,intendiamo feci liquide.
Il tempo stabilito delle 4 ore è quello giusto.
SALUTI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Blasi, la ringrazio per la sua risposta.
Quindi lei mi conferma che tutto ciò che accade dopo le 4 ore dall'assunzione della pillola non può più comprometterne l'efficacia, e che se capitano episodi di vomito o diarrea entro quel tempo è sufficiente prendere un'ulteriore pillola?
Come le chiedevo, per considerare la mestruazione "normale" è sufficiente un giorno di ciclo come quello che le ho descritto?
Quali sono le controindicazioni o i problemi legati all'utilizzo di Nuvaring? E' possibile che si sposti o che fuoriesca?
Grazie mille per l'aiuto che vorrà darmi.
Buona giornata

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non ci sono problemi di spostamento dell'anello vaginale.
Il flusso mestruale può durare anche un solo giorno,ciò può dipendere dal clima ormonale della pillola che sta assumendo.
Confermo le 4 ore come limite.Se l'episodio diarroico avviene entro le 4 ore bisogna assumere un'altra pillola da un" blister di scorta".
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Blasi, mi rivolgo ancora a lei.
In una sua risposta ad un'altra utente si legge che il bugiardino della pillola si riferisce ad un unico episodio diarroico, e che più episodi possono compromettere la copertura contraccettiva. Questo significa che quanto detto prima, cioè che se l'episodio di diarrea si verifica entro le 4 ore è sufficiente assumere un'altra pillola e dopo le 4 ore non ci sono rischi, non è più valido se gli episodi sono più di uno nella stessa giornata? Se dopo 4 ore la pillola è stata assorbita, cosa cambia se c'è un unico episodio o più di uno?
Le faccio anche un'altra domanda. In gennaio ho assunto regolarmente la pillola, ho avuto sabato 19 gennaio un episodio di cistite con forte dolore al fianco destro, all'altezza dell'ovaia, e necessità di andare in bagno 3 volte, anche se non in diarrea. Ho terminato la confezione lunedì 21 e da venerdì 18 non ho più avuto (volutamente) rapporti. Domenica 27 ho avuto le mestruazioni, con le modalità che le dicevo nelle mail precedenti, cioè con flusso costituito solo da muco elastico, colore del flusso, senza quasi sporcare l'assorbente, durata un paio di giorni. Martedì 29 ho iniziato la nuova confezione, stasera quindi prenderò la nona pillola, ma ho delle sensazioni strane, pancia gonfia, dolori alle gambe, mani gonfie, seno teso, molto dolorante, stanotte mi sono svegliata anche solo per girarmi, tanto era il fastidio a dormirci sopra. Questi possono essere sintomi di una gravidanza? Il test da fare a casa è influenzato dal fatto che comunque assumo la pillola o no? E' attendibile se fatto ora? Soprattutto, ha senso farlo visto che le mestruazioni sono venute comunque?
La ringrazio tanto per le risposte che vorrà darmi, come avrà intuito sono molto in ansia.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi riferivo ad episodi diarroici ravvicinati(pertanto non è possibile assumere per ogni episodio una nuova pillola).
I tests di gravidanza non sono influenzati dall'uso della pillola.
Un test di gravidanza ha valore diagnostico almeno dopo 40 gg dal 1° giorno dell'ultimo flusso mestruale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
si, intuisco che non si possano prendere 3 o 4 pillole consecutivamente,ma immagino che la cosa possa essere fatta al massimo 1 volta. Io mi riferivo a ciò che accade dopo le famose 4 ore.
I sintomi che le riferivo (gonfiore addominale, dolore alle ovaie, tensione al seno) possono essere attribuibili ad una gravidanza?
Secondo lei è possibile che si sia instaurata una gravidanza, tenendo conto di quanto le ho detto?
Grazie.

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per tutto quello che è accaduto,potrebbe esserci una gravidanza,MA SOTTOLINEO IL "POTREBBE".
Bisogna valutare bene il prossimo flusso mestruale ed eventualmente dosare le betaHCG.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Quindi potrebbe esserci una gravidanza avendo assunto regolarmente la pillola, non avendo avuto vomito ne diarrea, avendo avuto solo un dolore al fianco e cistite e essendo andata in bagno più spesso, anche se mai in diarrea, e, soprattutto, non avendo più avuto rapporti dal venerdì antecedente al sabato in cui ho avuto quei fastidi?
Non si era detto che la< pillola non funziona solo se non è assunta regolarmente o in caso di vomito o diarrea? E che in questo caso non funziona solo se gli episodi avvengono entro le 4 ore dall'assunzione? E che anche in questo caso funziona lo stesso se ne prendiamo un'altra entro questo lasso di tempo?
Quindi in questo caso cosa potrebbe aver provocato un fallimento della copertura anticoncezionale?
Come è possibile valutare il prossimo flusso mestruale, dato che le ho detto che normalmente dura solo un giorno ed è ridotto al minimo? Cosa devo controllare?
Forse è per questo che continuano ad esserci sempre tanti dubbi e tanti quesiti su questi argomenti, perchè sembra non esserci niente di sicuro.
Buona serata

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non riusciamo a sintonizzarci,la pillola presa regolarmente è sicurissima.
Si parlava di episodi ravvicinati di vomito o diarrea.
In caso di vomito o diarrea entro le 4 ore dall'assunzione, deve esere asssunta un'altra pillola.
Il dolore al fianco o la cistite non influenzano l'effetto contraccettivo,se non si assumono farmaci che interferiscono con la pillola stessa!
Se insorge qualche dubbio sulla regolare assunzione del contraccettivo,allora si valuta la durata e la quantità del flusso mestruale successivo,oppure un test di gravidanza,taglia la testa al toro.
MOLTI SALUTI!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente
Mi scusi se ho insistito.
Ho effettuato oggi visita ginecologica con ecografia transvaginale, dalla quale risulta corpo uterino in posizione intermedia, endometrio 7mm, ovaio dx adiacente all'utero, ovaio sx compatto.
La dott. dice che la mestruazione anche di un giorno solo va bene, e che la scarsezza del flusso dipende anche dallo spessore dell'endometrio. Mi ha consigliato di passare da Fedra a Yasminelle, per ovviare al problema della ritenzione idrica. Dice di prenderla normalmente alla fine della settimana di sospensione di Fedra, come se continuassi con Fedra stessa, e che la copertura contraccettiva è attiva da subito, come se non avessi cambiato nulla.
Questa procedura è corretta?
la ringrazio per la pazienza dimostrata.

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono d'accordo con la Collega,solo che inizierei la pillola dal 1° giorno del flusso mestruale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
Quindi come se prendessi la pillola per la prima volta?
Prenderla come mi ha consigliato la ginecologa è meno efficace?

[#13]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prendendola dal 1° giorno si ha la sicurezza contraccettiva immediata.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#14] dopo  
Utente
Buonasera,
pensavo di aver finalmente capito il comportamento da adottare in caso di episodio di diarrea. Stasera, invece, ho letto la risposta data dal dott. Marco Carnelli ad una richiesta di consulto de giovedì 28 febbraio, nella quale dice che assumere un'altra pillola in caso di diarrea entro le 4 ore è un comportamento SCORRETTO e che non garantisce la copertura contraccettiva.
Benissimo.
Saluti

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CARA utente le ho risposto secondo scienza e coscienza,adotto questi criteri ormai da anni senza alcun problema.
Questi criteri sono riportati ormai su studi internazionali,su numerosissime utenti.
Ed infine ha letto il bugiardino??
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Aggiungo,ho esperienza trentennale sull'uso degli EP,penso che il COLLEGA Carnelli sia un po' più giovane.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#17] dopo  
Utente
Carissimo dottore,
non era mia intenzione mancarle di rispetto, e quello che lei mi ha detto in questa nostra corrispondenza mi conforta molto, era solo per farle notare che a volte, quando noi utenti facciamo sempre le stesse domande, forse è perchè sembra che su certi argomenti non ci sia unità di pensiero tra i vari medici.
Scorrendo le domande poste ai ginecologi si nota che i quesiti posti sono più o meno sempre i soliti: pillola e vomito, pillola e diarrea, cambio tra una pillola e l'altra.
Esempio mio personale:dovendo fare il passaggio da Fedra a Yasminelle, la mia ginecologa dice di prendere la prima pillola di yasminelle dopo i 7 giorni di sospensione di fedra, quindi come se continuassi con fedra, con la sicurezza immediata. Lei mi dice invece di prenderla il primo giorno delle mestruazioni per avere la copertura immediata. Sul bugiardino di yasminelle c'è scritto:
Inizio del trattamento con Yasminelle &#61589; Nessun uso precedente di contraccettivi ormonali (nel mese precedente).
La prima compressa deve essere assunta il primo giorno del ciclo naturale (cioè il primo giorno della mestruazione).
&#61589; Passaggio da un altro estroprogestinico orale.
Iniziare ad assumere Yasminelle il giorno dopo l’intervallo senza trattamento o dopo l’ultima compressa di placebo del precedente estroprogestinico orale.
Sul bugiardino di Fedra, invece:
Passaggio da un altro contraccettivo orale di tipo combinato
La prima compressa deve essere assunta preferibilmente il giorno dopo l’ultima compressa attiva del precedente contraccettivo o al più tardi il giorno dopo il consueto intervallo libero da pillola o il giorno dopo l’ultima compressa di placebo del precedente contraccettivo.
Quindi il modo di assunzione cambia a seconda della pillola che si deve prendere?
Quindi, come le dicevo, non volevo mancarle di rispetto, ma volevo solo farle capire che forse, per alcune donne, certe cose creano ansia, e non sempre si riesce a trovare il medico competente e disponibile all'ascolto.
Grazie per la disponibilità


[#18] dopo  
Utente
Ah, infine, ho letto il bugiardino. Sul bugiardino di Fedra di diarrea non si parla mai. ci sono solo i comportamenti da tenere in caso di dimenticanza di una o più compresse e in caso di vomito.
Non si fa alcun riferimento alla diarrea come causa di malassorbimento.
saluti

[#19]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SALUTI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#20] dopo  
Utente
GRAZIE!

[#21]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CHIARITO!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#22] dopo  
Utente
COME NO!
PERFETTAMENTE!

[#23]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SALUTONI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI