Utente
Salve,
da circa due anni e mezzo, quasi tre, ho iniziato ad avere delle perdite qualche giorno prima del ciclo che non so se definire spotting. Mi costringono ad utilizzare il salva slip, ma anche l'assorbente, di colore rosso scuro/marrone, e che, fino a pochi mesi fa, si presentavano abbondanti, non semplici macchie sullo slip, tanto che le sentivo scendere. Comparivano per due o tre giorni, poi, uno o due giorni nulla e poi il ciclo. Andata dalla mia ginecologa, mi fece fare il dosaggio ormonale, ma solo al 21° giorno e mi disse che il progesterone era un pò basso, che avrei dovuto assumerlo in ovuli a cavallo dell'ovulazione, non avendo ancora intensione di avere un bambino. Io, che non sono molto favorevole all'assunzione di ormoni, anche perchè ho un problema alla schiena che, mi hanno detto, potrebbe subire aggravamento con l'aumento del progesterone (come in caso di gravidanza perchè indebolisce i legamenti), ho chiesto se fosse strettamente necessario e se questo squilibrio del progesterone comportasse conseguenze su un'eventuale ricerca di gravidanza. Mi veniva assivurato che potevo anche aspettare, che avrebbe potuto darmi anche soltanto questo spotting come conseguenza e che potevo, una volta deciso di cercare una gravidanza, fare qualche tentativo senza e poi ventualmente iniziare ad assumerlo.
Sono passati mesi, lo spotting è continuato ed abbiamo iniziato a cercare la gravidanza. Sempre da tre anni utilizzo il monitor con gli stick che, devo dire la verità, mi hanno dato parecchi mesi, senza "ovetto", prima di iniziare a trovare l'ovulazione o meglio il picco. Ho cicli di 25/26 giorni anche se gli stick mi trovavano l'ovetto a volte al 7°, a volte all'8°, ma anche al 10° o 11° giorno (?)
E' capitato più volte che non trovasse il picco, così, dopo un periodo di tre o quattro monitoraggi follicolari che non mi hanno aiutato a capire un granchè, con un paio di cicli aiutati con progesterone, ho iniziato di mia spontanea volontà, da tre cicli, a prendere la TB orale con un normale termometro che hanno evidenziato tre cicli ovulatori, quando il monitor, nel primo e nel terzo, non ha trovato il picco. La mia ginecologa dice che dal grafico sembrano essere sati ovulatori tutti e tre ovulatori anche sepotrebbe anche non essere scoppiato il follicolo e mi ha consigliato di inidiare nuovamente il monitoraggio se mi dovessero tornare le mestruazioni. Vorrei sapere da che cosa potrebbe dipendere la discordanza tra gli stick e il rilevamento della TB, se può verificarsi un andamento bifasico se il follicolo è cresciuto, ma non scoppiato e se è corretto avere rapporti un giorno si e uno no, tutti i giorni o, come dice la mia ginecologa, non più spesso e non più di rado di una volta ogni tre giorni. A settembre ho anche ripetuto il dosaggio, ma solo al 21° giorno. Ho assunto Fertifol ed ora da pochi giorni Inofert. Per favore rispondetemi, vorrei cominciare a capirci qualcosa, ho il terrore di stare solo a perdere tempo anzichè agire.
Grazie

[#1]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
MONTEROTONDO (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Salve,
non è facile risponderle, x la numerosità degli argomenti.
" discordanza tra gli stick e il rilevamento della TB" : le due tecniche possono, se ben eseguite, rilevare situazioni diverse. L'uno il picco di LH che determinerà lo scoppio del follicolo, l'altro il rialzo termico dovuto alla iniziale produzione di progesterone. Sono tecniche però indirette, e facilmente stressanti.
" tre o quattro monitoraggi follicolari che non mi hanno aiutato a capire un granchè " : il monitoraggio follicolare ecografico, se correttamente eseguito ed interpretato, solitamente e la tecnica più affidabile per valutare la funzionalità ovarica del mese considerato. Maggiori informazioni si ottengono se si associa anche un monitoraggio ormonale.
"...progesterone era un pò basso " : è importante che gli ormoni siano equilibrati, sia nella fase iniziale del ciclo che dopo l'ovulazione, soprattutto se si cerca una gravidanza.

Ne parli con fiducia alla sua ginecologa, che ben la conosce, delle sue ansie. Se è già oltre 1 anno che cerca una gravidanza, le proporrà una strategia diagnostica di base, a lei e al suo partner, proprio per non perdere tempo.
Cordiali saluti,
Dr.ssa Manuela Steffè

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dott.ssa, il fatto è che, come per molti altri, se mi trovo a chiederVi un consulto, è perchè, dalle visite con la mia ginecologa, non esco mai soddisfatta...
Ho parlato di discordanza sbagliando perchè, in effetti, non si tratta di discordanza di qualche giorno. So che gli stick preannunciano e la TB conferma l'ovulazione. Il mio dubbio è: come è possibile che per gli stick, io non ho ovulato e per la TB si? E' una cosa possibile? Quando la TB sale e l'andamento è bifasico, è possibile, come dice la mia ginecologa che il follicolo sia cresciuto, ma non sia scoppiato e che è per questo che gli stick ed il monitor non danno l'ovetto? Anche così fosse, se il follicolo non fosse scoppiato, la TB avrebbe comunque un andamento bifasico? La mia ginecologa dice che sembrerebbe che ho ovulato.
Per quanto riguarda i monitoraggi, ho detto che non mi hanno aiutato a capire perchè è capitato che la mia ginecologa mi abbia detto che avevo ovulato perchè si vedeva la cicatrice, poi durante il monitoraggio del mese successivo, mi ha detto che il follicolo che c'era tre giorni prima, non c'era più e che probabilmente avevo ovulato, ma che, allo stesso tempo, dopo che glielo avevo chiesto espressamente, non si vedeva la cicatrice. Poi, un paio di giorni dopo gli stick ed il monitor mi hanno dato l'ovetto. Ecco da cosa vengono tutti i miei dubbi...
Per quanto, infine riguarda i dosaggi, li ho fatti sempre su indicazione della mia ginecologa, solo al 21° giorno perchè mi ha detto che erano sufficienti.
Se mi dice di quali valori ha bisogno, li reperisco e glieli scrivo nella prossima mail.
Grazie mille!

[#3] dopo  
Utente
Mi scuso, ma nel cercare i risultati dei dosaggi eseguiti, mi è capitato per le mani il risultato di una visita fatta il 29.09.2011 da cui risulta:
ultima mestruazione 9/08
EO : Portio epitelizzata. Leucorrea.
T.V.: Utero in asse di volume regolare, fibroso.
Si segnala piccolo nodo di mioma sottosieroso posteriore, fundico di mm9.
Echi endometriali lineari, omogenei.
Ovaio destro prolassato nel Douglas.
Ovaio sinistro in sede.
Varicocele pelvico bilaterale.
Mammelle: nulla da segnalare alla palpazione.

Per quanto riguarda i 2 dosaggi fatti entrambi al 21° giorno
del 12.09.2009
s-luteotropina (LH) 3,03 fase luteale <0,1 - 14
s-follitropina (FSH) 4,44 fase luteale 1,1 - 11
s-17 beta estradiolo (E2) 104,1 fase luteale 14 - 308
17-OH progesterone 9,82 fase luteale 1 - 4,5
s-prolattina 13,8 3 - 20
s-triiodiotironina libera (FT3) 4,29 2,77 - 5,27
s-tiroxina libera (FT4) 1,18 0,78 - 2,19
s-tireotropina (TSH) 3rd 1,490 0,465 - 4,680

del 01.09.2011
ormone follicolo stimolante (met. Chemiluminescenza) 5,18 fase luteinica 1,5 - 9,1
ormone luteinizzante (met. Chemiluminescenza) 5,0 fase luteinica 0,5 - 16,9
17 beta estradiolo (met. RIA) 120 fase luteinica 120 - 350
progesterone (met. Chemiluminescenza) 8,97 fase luteinica 3,34 - 25,56
ormone tireotropo (TSH) (met. Chemiluminescenza) 1,590 0,37 - 4,2
triiodiotironina libera (FT3) (met. Chemiluminescenza) 3,8 2 - 4,5
tiroxina libera (FT4) (met. Chemiluminescenza)12,80 9,3 - 17
prolattina (met. Chemiluminescenza) 12,5 3 - 29,2

Vorrei sapere, oltre a quanto richiestole nella mia precedente risposta, cosa significa quello che ha scritto come da esito della visita (ame ha detto che non è nulla di che) e cosa deduce dalle mie analisi del 2009 e del 2011.
Grazie ancora!


[#4]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
MONTEROTONDO (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Salve.
" stick preannunciano e la TB conferma l'ovulazione " : non è corretto fino in fondo. Come dicevo lo stck rileva il picco di LH ( in seguito al quale il follicolo maturo è indotto allo scoppio) mentre la TB si alza quando si produce il progesterone ( se tutto il processo ovulatorio è buono, ciò avviene dopo lo scoppio).
" Quando la TB sale e l'andamento è bifasico, è possibile, come dice la mia ginecologa che il follicolo sia cresciuto, ma non sia scoppiato " si è possibile, non è cresciuto adeguatamente.
Per essere definita bifasica la TB deve avere una tempistica e una forma tipica. Non tutti i rialzi termici si definiscono come "bifasici" Purtroppo è un metodo che può essere falsato da troppe variabili, e perciò non è molto "amato" da chi deve trattare l'infertilità.

Per quanto riguarda la visita, il mioma riferito non dovrebbe limitare la fertilità.
E dalle analisi riportate, risulta una quota lievemente più bassa di progesterone.

Saluti,
Dr.ssa Manuela Steffè

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille!!!
Effettivamente in otto mesi, abbiamo provato effettivamente, credo, solo quattro volte...causa qualche monitoraggio andato a vuoto e qualche altro imprevisto.
La mia ginecologa mi ha anche fatto assumere progesterone in ovuli, ma solo per un paio di cicli...mi ha anche prospettato il clomid...
il mio grafico della TB per i due cicli precedenti mi ha dato sempre 14 giorni di rialzo (temperatura che saliva e scendeva, ma sempre al di sopra del valore massimo raggiunto nella prima fase) e poi scendeva al di sotto del valore più alto della prima fase e mi tornavano le mestruazioni. In questo ultimo ciclo, i giorni di rialzo sono stati 13, oggi, 24° pm, è scesa al valore massimo raggiunto nella prima fase, è sceso un pò di mestruo scuro e domani tornerà sicuramente.
Tra l'altro, la notte scorsa ed il giorno prima che mi tornassero le mestruazioni il mese scorso, ho avuto dei dolori fortissimi, entrambe le volte, alle sei di mattina, dolori come ne avevo avuti solo altre due volte dallo sviluppo, che sono passati immediatamente dopo aver bevuto camomilla calda. In entrambi i casi, le mestruazioni non sono tornate immediatamente, ma due giorni dopo. Ad esempio questa notte ho avuto i dolori e, ad oggi, solo una macchia scura sull'assorbente.
L'ultimo ciclo è stato completamete scuro, se non quasi nero, grumoso e filamentoso, se non in un'occasione in cui sono andata e in bagno e, pulendomi, sulla carta ce n'era di colore un pò più vivo.
Sono tante cose, lo so, ma a nessuna ho trovato una spiegazione, non so se, invece, sia tutto collegato.
Adesso farò i monitoraggi follicolari, userò gli stick e prenderò la temperatura. Come devo regolarmi con i rapporti mirati? ...non mi spiego come in uno dei monitoraggi il follicolo sembrava essere scoppiato, senza lasciare cicatrice (!) e poi gli stick mi abbiamo dato positivo un paio di giorni dopo.
Che devo fare, poi, prendere progesterone? Inofert? (la ginecologa mi ha detto che sembra migliori anche la qualità dell'ovulazione) O debbo pensare che dovrò per forza prendere clomid (che a quanto ho letto, può dare anche l'effetto contrario)?
Non riesco a scioglierne neanche uno di dubbio.
Grazie ancora e scusi lo sfogo!

[#6]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
MONTEROTONDO (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Salve.
" Effettivamente in otto mesi, abbiamo provato effettivamente, credo, solo quattro volte..." : quindi proceda ancora con fiducia!
E' utile avere rapporti frequenti in fase ovulatorio, che può essere intuita dai segni ( muco filante ) oppure accertata ecograficamente o suggerita dagli stick.
Per la supplementazione dei farmaci ( progesterone, inositolo,...) ovviamente segua le indicazioni della sua ginecologa, che nel caso ne valuterà anche l'efficacia in corso di assunzione.
In bocca al lupo!
Dr.ssa Manuela Steffè

[#7] dopo  
Utente
Sono sempre io...siccome io ovulo intorno al 10° giorno e, quindi, pochi giorni dopo la fine delle mestruazioni, cerco di fare, intorno al 6° giorno, una lavanda, poi iniziamo con i rapporti a giorni alterni fino al termine della "presunta" ovulazione.
Va bene averli un giorno si e uno no, anche durante tutta l'ovulazione, oppure è meglio iniziare con rapporti a giorni alterni e poi, quando lo stick è positivo o l'ecografia mi dice che ovulerò il giorno dopo, avere rapporti ogni sera?
Grazie ancora!!!

[#8] dopo  
Utente
Salve! Ho visto che non mi ha ancora risposto sulla frequenza dei rapporti.
La ringrazio anticipatamente per la risposta che mi darà perchè è una risposta a cui tengo in particolar modo. Infatti, quando passa un mese senza successo, mi domando sempre, sentendo le varie teorie, se ho sbagliato, se dovevo farlo più spesso, tutti i giorni, a giorni alterni o, come dice la mia ginecologa, non più spesso e non più di rado di una volta ogni tre giorni, e, quindi, un giorno si e due no...
Un altro interrogativo...se lei dovesse partire per gli Stati Uniti in agosto, continuerebbe a cercare una gravidanza, considerando che significherebbe andare, ovviamente, non nei primi tre mesi, ma intorno alla 23°/26° settimana? e fino a quando continuerebbe a provare? il tutto, ovviamente, avendo stipulato una polizza sanitaria...
Grazie ancora per le risposte che mi ha già dato e per quelle che vorrà darmi.

[#9]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
MONTEROTONDO (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Eccomi.
Per quanto riguarda la frequenza dei rapporti, c'è una discreta variabilità di vedute, anche tra gli specialisti della riproduzione.In generale, tra le coppie fertili non è suggerita alcuna restrizione rispetto alle solite abitudini. Ossia, ci sono coppie (poche) che per abitudine hanno rapporti tutti i giorni (raramente, anche più volte): tale abitudine non diminuisce affatto la possibilità di avere una gravidanza nei tempi previst (1 anno), anzi già nel 1995 è stato pubblicato un lavoro scientifico dove si notava un lieve vantaggio. Ciò non vuol dire che lo dobbiamo consigliare a tutte le coppie perchè per molte sarebbe una causa di ulteriore stress. Allo stesso modo, per coppie che desiderano molto una gravidanza indicare rigidamente un calendario da rispettare a metà mese può causare disagio e calo del desiderio! In altre coppie poi, per vari meccanismi psicologici o contingenti, la frequenza dei rapporti è molto bassa ( 1 a settimana, o meno). Esiste quindi l'esigenza di consigliare una frequenza minima di rapporti, nell'ipotetica fase ovulatoria, che risulti efficace per ottenere una gravidanza nei tempi attesi (entro 1 anno). Da tutto ciò, e dalle evidenze scientifiche di tipo statistico, nasce la raccomandazione di avere rapporti ogni 2 giorni ( ma anche 3) durante i 5-6 giorni che precedono l'ovulazione, come frequenza minima. Se si hanno più rapporti ( per piacere) va benissimo, ciò non inficia affatto il risultato.
Per quanto riguarda il viaggio negli USA, il volo in aereo potrebbe effettuarlo, evitando eccessivi strapazzi e fatiche.
Buon proseguimento!
Dr.ssa Manuela Steffè