Utente
Buongiorno gentili dottori, vi scrivo perchè in seguito ad un raschiamento avvenuto a dicembre da allora il mio endometrio risulta più sottile di prima: so che una revisione di cavità puù produrre dei danni meccanici all'endometrio, per questo vorrei sapere da voi se sono accettabili, ai fini di una gravidanza che vorrei ricercare al più presto, le seguenti misure: 7 mm in fase periovulatoria e 6.5 mm due settimane dopo, cioè il giorno prima dell'inizio delle mestruazioni. Mi ha preoccupato soprattutto quest'ultimo dato, perchè l'endometrio si è addirittura assottigliato nella fase luteale anzichè ispessirsi. Vi ringrazio molto.

[#1]  
Dr.ssa Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
una revisione alla cavità può raramente determinare danni alla cavità uterina. Consideri comunque che ogni ciclo è diverso dall'altro e non si può valutare il suo endometrio solo da un ciclo.
Se viene verificato che il suo endometrio non cresce molto, potrebbe , su prescrizione del suo ginecologo, assumere degli estrogeni in fase periovulatoria e del progestinico dopo l'ovulazione per sostenere la crescita endometriale.
Un cordiale saluto
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto, in effetti nei precedenti cicli lo spessore non era stato rilevato se non in fase post mestruale (2mm), però c'è da dire che le mie mestruazioni, anche se più regolari, dal raschiamento sono più scarse di prima: e avevo attribuito la cosa proprio al fatto che se l'endometrio rimane sottile più di tanto non può sfaldarsi (con la relativa preoccupazione di sinechie etc.etc.)! Ma dal momento che i miei dosaggi ormonali sono perfetti, pensa che sia l'endometrio meno recettivo alla loro stimolazione? ed è per questo che è possibile sostenenerne la crescita attraverso un'ulteriore assunzione di estroprogestinici? mi scuso per la domanda forse ingenua, ma come avrà capito non sono un'esperta di endometri! però vorrei ricercare al più presto una gravidanza...

[#3]  
Dr.ssa Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
l'endometrio non reagisce agli stimoli sempre nello stesso modo, quindi non c'è motivo di pensare che sia stato danneggiato. Eventualmente si può migliorare il suo spessore con l'assunzione di estrogeni e progestinico ( dopo l'ovulazione)
Un cordiale saluto
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente
Capisco, mi ha confortato sapere che eventualmente esiste una terapia per risolvere la situazione, dal momento che la mia ginecologa non me ne aveva parlato, forse perchè pensa sia un argomento prematuro... ma probabilmente per il mio desiderio di riprovarci ho così tanto bisogno di spiegazioni e rassicurazioni! Un ultimo dubbio e poi non la disturbo più: la carenza di ferro rilevata dai miei esami del sangue può essere una concausa della scarsa crescita endometriale e di conseguenza delle mestruazioni scarse? Ancora grazie gentile Dottoressa

[#5]  
Dr.ssa Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Cara signora,
una modesta mancanza di ferro non può avere relazione con lo spessore endometriale.
Un saluto
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente
capisco, avevo pensato a questo perchè la mia ferritina è a 6!!! (quando il range è tra 15 e 90), e l'emoglobina a 12! comunque la ringrazio ancora

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottoressa, ho appena ripetuto l'ecografia in fase ovulatoria, e l'endometrio risulta come l'altra volta: fase periovulatoria e spessore di 7 mm. Ho pensato che, se su due cicli su due che ho monitorato l'endometrio arriva sempre e solo a 7 mm, fosse il caso di proporre alla mia ginecologa l'assunzione di ormoni come da lei consigliato, ma la mia ginecologa non me li ha prescritti perchè dice che 7mm in fase ovulatoria vanno bene, dal momento che poi dopo l'ovulazione l'endometrio cresce ancora... insomma, dice che ai fini di una gravidanza queste misure vanno bene... non so cosa fare! del resto se non me li prescrive non posso costringerla... lei cosa ne pensa? cordialmente

[#8]  
Dr.ssa Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Cara signora,
Se la collega che la segue e la conosce giudica l'endometrio sufficiente per un impianto non ho motivo di supporre che non lo sia. E' possibile che misuri l'endometrio non nella zona di massimo spessore, ma che calcoli una media e in questo caso i valori sarebbero soddisfacenti.
Un caro saluto
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno gentile Dottoressa, mi faccio risentire a disatanza di un po' di tempo per aggiornarla sulla situazione, approfittando della sua disponibilità. Ho ripetuto un'ecografia tv, questa volta in fase secretiva iniziale (in 4 po) e l'endometrio era un po' più spesso: 10 mm, e la ginecologa ha detto che probabilmente, essendo solo in 18esima giornata, sarebbe potuto crescere ancora un pochino per un giorno o anche due... la cosa mi ha sollevata, anche se prima dei raschiamenti le mie misure erano ben altre! (11 mm in fase preovulatoria addirittura). Comunque sono soddisfatta, anche se le mie mestruazioni continuano ad essere più scarse di prima: prima dei due raschiamenti mi venivano un mese sì e uno no ma duravano almeno 3/4 giorni, adesso invece, nonostante si siano finalmente regolarizzate venendomi ogni 33 giorni puntuali, ho solo un giorno di spotting + uno di flusso abbastanza abbondante + uno di flusso modesto per finire con un ultimo giorno sempre di spotting! crede che le due cose siano correlate, cioè che l'endometrio cresca un po' meno di prima quindi le mestruazioni siano di conseguenza un po' meno abbondanti?. Ma non mi devo preoccupare vero?? sì lo so, cerco spiegazioni quando magari devo solo accettare che qualcosa nel mio corpo sia cambiato, ma non è semplice, anche perchè l'incubo sinechie ogni tanto riemerge! ancora grazie molte

[#10]  
Dr.ssa Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Cara signora,
la situazione mi sembra davvero rientrata e credo che lei si possa tranquillizzare.
Un saluto!
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente
La ringrazio sempre del conforto gentile Dottoressa, è che dopo l'aborto "coatto" comincio a vedere problemi dappertutto, quindi il fatto di avere le mestruazioni corte appena due giorni scarsi mi ha subito fatto temere ipomenorrea da aderenze!? Grazie ancora e saluti

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno gentile dottoressa, le scrivo a distanza di tanto tempo per ringraziarla dei consigli fornitimi e anche per comunicarle che, senza neanche cercarlo, il primo ciclo in cui io e il mio compagno "non siamo stati più di tanto attenti" sono rimasta incinta, con mia grande sorpresa! ora sono molto contenta anche se è ancora presto per sbilanciarsi (sono alla 6+3): ovviamente in questo periodo sono tante le paure di non essere all'altezza e a volte mi sorgono dei dubbi forse assurdi, ma all'inizio è tutto confuso! per questo vorrei chiederle se nel primo trimestre è pericoloso sottoporsi a rumori forti: so che l'udito del feto non è ancora formato, ma il feto può risentire del rumore violento provocato da una porta che sbatte? poco fa è successo proprio questo a causa del vento forte, al di là della paura che ho preso io si può essere danneggiato il canale uditivo dell'embrione?? la ringrazio molto e mi scuso se può sembrarle una domanda stupida, ma i dubbi sono tanti!