Utente 588XXX
Salve ho 29 anni e assumo la pillola dall'età di 18.Inizialmente assumevo il ginoden,poi il mio medico curante mi suggerì (senza uno specifico motivo,nel senso che non avevo problemi particolari)di iniziare ad assumere una pillola meno invasiva e così da 5/6 anni prendo la Yasmin.La mia perplesità stà nel fatto che avevo una 4° taglia di seno e ora mi ritrovo una 2° a volte scarza,per di più il seno si è proprio svuotato,insomma è tutto meno che una soddisfazione; e tutto questo senza aver avuto dimagrimenti o stress particolari.La mia domanda è questa: è possibile che il cambiamento dell'anticoncezionale abbia influito sul volume del seno?E se si,c'è una pillola che mi suggerireste per poter tornare ad avere una taglia più soddisfacente per me (oltre che per mio marito?)al di là del ginoden?Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Il caso è piuttosto strano, troppo evidente il cambio di taglia a scapito del dosaggio della pillola; l'unico consiglio che mi sento di darle è riprovare il Ginoden
Dr. Maurizio Di Felice

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
non credo che dipenda dal cambio dell'anticoncezionale.
Ma su questo aspetto lascio libero spazio ai colleghi ginecologi.

Se ci fossero "pillole" efficaci per fare aumentare il volume del seno senza chirurgia e se funzionassero non ci sarebbero più interventi di mastoplastica addittiva e non è così.

Ammesso e non concesso che possano funzionare sarebbero legate alla assunzione del farmaco e l'effetto regredirebbe con l'interruzione
dell'assunzione dello stesso.

Esistono prodotti in grado di aumentare temporaneamente le dimensioni del seno. Sono prodotti a base di fitoestrogeni, composti vegetali, che hanno una struttura simile agli estrogeni umani, ma hanno una azione ormonale molto più debole.
Una supplementazione dietetica ottimale di fitoestrogeni è di circa 60 grammi di proteine di soia, corrispondenti a circa 60 mg di fitoestrogeni.
Rispondo alla preoccupazione sull'ipotetico rischio di tumore al seno :una terapia o dieta di fitoestrogeni non soltanto non è dannosa ma è addirittura protettiva nei confronti dei disturbi della menopausa, delle malattie cardiovascolari ed è senz'altro utile nella prevenzione dei tumori della mammella come dimostrato dalla minore incidenza di questi tumori nelle donne di molti paesi orientali nei quali prevale una alimentazione povera di grassi animali e proteine, e ricca di vegetali soprattutto di soia.

Un discorso a parte invece meritano i prodotti a base di fitoestrogeni come alternativa "economica" al bisturi per aumentare il volume del seno.
Le aziende venditrici di fitoestrogeni promettono l'aumento di una o due taglie di reggiseno in virtù di una struttura simile a quella degli estrogeni, potendo sfruttare gli stessi recettori per gli estrogeni. La differenza è che il legame che questi ormoni vegetali stabiliscono con i recettori degli estrogeni, è mille volte inferiore.
Pertanto per poter osservare risultati apprezzabili
OCCORRONO GRANDI QUANTITA'di fitoestrogeni.
E il punto è proprio questo :al momento non ci sono studi seri e rigorosi in grado di evidenziare possibili effetti collaterali di GRANDI QUANTITA'DI FITOESTROGENI.
Tra l'altro mancano dati affidabili sulla reale efficacia
di questi prodotti a medio e lungo termine.

Purtroppo non ci sono rimedi miracolosi non invasivi, ma sicuramente
la ginnastica mirata per aumentare il tono dei muscoli pettorali sottostanti è il primo provvedimento consigliabile.

In caso, con frequenza elevata, di scarsi risultati la mastopessi è l'intervento che corregge l'inestetismo del seno “ sceso e svuotato " conseguenza di solito di un veloce dimagramento, o per un cedimento della cute dopo la gravidanza e soprattutto dopo l’allattamento.

L'intervento consente di sollevare e restituire tono, proiezione e consistenza al seno, laddove ci fosse un problema di svuotamento e di allungamento verso il basso.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#3] dopo  
Utente 588XXX

Vi ringrazio infinitamente per la vostra risposta,celere ed esauriente.Il mio problema invece...rimane....Grazie infinite..ma se voleste darmi ancora qualche consiglio lo accetto volentieri.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Putroppo non ci sono per il seno altri suggerimenti.......
ecco perchè....."il Suo problema rimane" !!!
Per il resto lascio libero spazio ai colleghi ginecologi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com