Infertilit

salve, in seguito ad un raschiamento 3 anni per aborto spontaneo all'ottava settimana io e mio marito non riusciamo ad avere un figlio.
circa un anno fa mi è stata riscontrata un endometrite curata con 2 cilcli di antibiotici a seguito dei quali il ginecologo ha verificato che fosse curata con una ulteriore isteroscopia.
altri esami fatti:
isterosalpingografia: tube pervie
dosaggi ormonali: tutto nella norma
cariotipo in previsione di una fivet: tutto bene
sperimogramma , speriocultura e fish test: tutto nella norma.
ho fatto 2 iui con stimolazione (clomid e gonasi)seguite da progesterone.
i due ultimi cicli sono stati molto dolorosi, potrebbe esserci un nesso con le inseminazioni? l prima gravidanza era arrivata dopo circa tre mesi ..
Secondo voi potrebbero esserci stati dei problemi con il raschiamento?o quale puo' essere la causa sconosciuta di tale infertilità?ci hanno consigliato la fivet, ma come faccio a sapere se con quest'ultima ci sarà l'impianto??ringrazio anticipatamente chi vorrà essermi d'aiuto .
[#1]
Dr. Fernando Bellizzi Psicologo, Psicoterapeuta 1,1k 37 9
Gentile Utente,

La invito a considerare *anche* gli aspetti psicologici della Sua vicenda ed alla possibilità che sia necessario esplorare e valutare che ruolo giocano le emozioni. Non sempre la coppia ha modo di parlare di ciò che sta vivendo e se ha sufficientemente condiviso la delusione del primo figlio perso dopo 8 settimane, specialmente se è iniziato un percorso medico che richiede un investimento di energie e di attenzione.

Magari non si ha molto tempo per fermarsi a riflettere su quali sentimenti questa vicenda abbia scatenato e quali ragionamenti abbia suscitato. E magari gli aspetti medici diventano un buon motivo per evitare di parlare delle emozioni più profonde e delle paure, che possono esserci sia nella donna, ma anche nel maschio.


Dr. Fernando Bellizzi
Albo Psicologi Lazio matr. 10492
http://www.ericksoniano.it/medicitalia/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dr Bellizzi,
la ringrazio per l'attenzione, a volte è piu' semplice cercare una causa "logica" piuttosto che guardarsi dentro.
cercheremo di seguire il suo consiglio...

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test