Utente
Mia moglie ha 50 anni, fino al 2006 eseguiva il paptest ogni 2 anni. A fine 2006 il referto del paptest diceva "lesione intraepiteliale squamosa di basso grado- alterazioni cellulari associate ad HPV- displasia lieve/CIN 1. i
Il ginecologo le ha detto di ripetere il test ogni 6 mesi. Ad oggi il risultato è sempre lo stesso. Ora il ginecologo consiglia la conizzazione del collo dell'utero con LEEP per stare più tranquilli con la speranza di eliminare il virus. Seguendo il consiglio di un'amica è andata da un altro ginecologo per avere un ulteriore consulto. Questo ultimo dice che la conizzazione è eccessiva e a suo parere basta la vaporizzazione laser del collo dell'utero. Dimenticavo che il secondo ginecologo ha fatto eseguire una biopsia portio. Il risultato diagnostico è : intensa cervicite cronica.
Chiedo cortesemente un Vostro consulto perchè non sappiamo cosa fare.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante conoscere l'esito di un esame COLPOSCOPICO(linee guida della Società di COLPOSCOPIA)per essere in grado di intraprendere una condotta terapeutica adeguata.
Se la colposcopia dovesse risultare NEGATIVA,è corretto sottoporre la donna a stretto follow-up citologico(Pap-test) e colposcopico,con eventuale HPV test.
SALUTI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie della sua cortese risposta. Mia moglie di colposcopie ne ha fatte 3 con il seguente referto: trasformazione normale- portio normale.
Quindi se ho ben capito Lei dice che mia moglie deve tenersi sotto controllo con i paptest e non fare nessun intervento.
La prego di darmi conferma.
Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
CERTO!SE i pap-test sono negativi e anche gli esami colposcopici.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Dott. Blasi Lei è gentilissimo, solo io e mia moglie non risusciamo a capire.
Mia moglie ha i pap test che riportano il virus HPV e lesioni di basso grado (vedi prima nota del 30/03).
Per Lei questo vuol dire "negativo"?
Perchè allora sono stati consigliati dai ginecologi la conizzazione o la vaporizzazione?
Ci hanno allarmato per nulla?
Per favore ci aiuti a capire.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per"NEGATIVO" s'intende che non c'è patologia.
Quando si diagnostica una lesione di basso grado intraepiteliale
(L- SIL)l'atteggiamento diagnostico si basa fondamentalmente sull'esecuzione di una COLPOSCOPIA.
Individuata la lesione sul collo uterino,si procede ad una BIOPSIA(nel ns Centro si effettua con ansa a radiofrequenza) escissionale che ci permette,dopo l'esito dell'esame istologico,di stabilire il follow-up .
La stessa biopsia potrebbe risultare TERAPEUTICA e quindi l'iter terapeutico si chiude.
LA CONIZZAZIONE si prende in considerazione,quando ci troviamo di fronte a displasie di medio-alto GRADO.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Grazie, la sua risposta è stata chiarissima.

[#7] dopo  
Utente
Dott. Xxxxx la ringrazio per il Suo interessamento, è da novembre 2006 che ripeto il pap test, e il referto dice sempre: -lesioni intraepiteliare squamosa di basso grado- alterazioni cellulari associae ad HPV.- No ho ripetute ad oggi 8 e il referto è sempre lo stesso. Di Colposcopie da novembre 2006 ne ho ripetute 5 anche con medici diversi che non hanno mai rivelato nulla di visibilmente grave. Di 3 ho la stampa e posso leggere il referto che dice: 1) portio con esiti da parto. Trasformazione normale. 2) portio normale. 3) portio con esiti di lacerazione da parto ZTN del labbro inferiore.Si consiglia LEEP per alterazioni minime ricorrenti.-
Mi è stata consigliata la LEEP ma da fare senza fretta.
Mi sono poi rivolta ad un altro ginecologo ora a marzo che mi ha fatto eseguire una biopsia il cui referto dice: -intensa cervicite cronica.-
Questo ultimo ginecologo mi ha invece consigliato la vaporizzazione laser.
Mi sono rivolta alla Vs.associazione per avere più chiarezza e se è veramnte necessario intervenire.
In attesa di una Sua gradita risposta invio cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La cervicite cronica non richiede trattamento,nè con ANSA a Radiofrequenza,nè con laservaporizzazione.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Ringrazio sia il Dott. Di Blasi che il Dott. Xxxxx, ora sono più tranquilla e farò il prossimo controllo a gennaio 2009. Cordili saluti.