Utente 292XXX
Buongiorno, sono alla 22 settimana della mia seconda gravidanza.Da qualche giorno avverto delle brevi stilettate abbastanza dolorose nel basso ventre ed in vagina.Non ho perdite di sangueo dolori alla schiena.Mi era capitato lo stesso verso la 14 settimana e l'ostetrica del consultorio a cui avevo telefonato (la mia ginecologa lavora lì, ma è presente solo 3 giorni a settimana) mi aveva risposto che si trattava dell'utero in espansione, può essere lo stesso?soffro anche di stipsi, può essere correlato?grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le cause potrebbero essere legate ad una infezione delle vie urinarie (cistite) e quindi programmare una URINOCOLTURA ., oppure ad irregolarità intestinale ( STIPSI, COLITE?) .
Molto spesso i "crampi uterini " potrebbero essere legati a carenza di nagnesio e potassio.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 292XXX

Grazie per la pronta risposta.
Sono in attesa dell'esito dell'urinocoltura.
Mi sono recata al consultorio e dalle visita è risultato che il collo dell'utero è chiuso, l'ecografia sia esterna che interna non ha rivelato anomalie.
La compressa giornaliera di Fertifol è stata sostituita con Gynefam plus (potrebbe essere sufficiente come quantità di magnesio?).
Approfitto della sua disponibilità per porle un altro quesito: da un paio di mesi mi si è gonfiata una vena tra grandi e piccole labbra, il gonfiore è aumentato notevolmente negli ultimi giorni e la vena è perfettamente visibile e sporgente.
La dottoressa del consultorio non mi ha dato spiegazioni.
Non sono aumentata molto di peso (in tutto 1 kg) ed ho una pressione regolare (di norma 125/77 circa).
Devo preoccuparmi?potrei avere conseguenze con un parto naturale (col primo ho avuto una lacerazione di 2 grado)?
Grazie

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Trattasi di "varici vulvari" , conseguenti ad una sua predisposizione alle varici in generale, non una complicanza.
Al momento dell'espletamento del parto si assiste alla scomparsa immediata delle varici vulvari.
Dei venoprottetori compatibili con la gravidanza potrebbero essere utili in questa situazione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI