Ectropion ed eventuale bruciatura

Gentili medici,
usufruisco ancora dell'ottimo servizio messo a disposizione del sito per chiarire alcuni dubbi.
Durante la penultima visita ginecologica (marzo 2013) lo specialista mi ha diagnosticato la presenza di ectropion, responsabile, a suo avviso, dei fastidiosi sanguinamenti durante e dopo i rapporti sessuali. In quell'occasione il medico mi ha cambiato la pillola che prendevo da circa un anno (yasminelle) con Yasmin, poiché a sua detta causa di fenomeni di spotting tra i due cicli. Non ha invece eseguito il pap test, poiché l'avevo fatto in novembre e non risultava nulla di anomalo.
Settimana scorsa sono stata di nuovo dal ginecologo per interpellarlo sull'opportunità di sospendere la pillola. Ultimamente mi sono comparsi sul torace, sull'addome e sul seno moltissimi puntini rossi (tipo nei), ho frequenti mal di testa, accuso secchezza vaginale e sono spesso giù di morale (frequenti ed improvvise crisi di pianto). Tutto questo può essere connesso alla pillola? O al suo cambio? Devo dire che sono una ragazza piuttosto ansiosa e sto attraversando un periodo di forte stress (con attacchi di panico piuttosto frequenti) legato ad una situazione personale e familiare piuttosto problematica.
Il ginecologo ha sconsigliato la sospensione temporanea poiché nel mio caso (cicli di 18-20 giorni, piuttosto dolorosi + funzione contraccettiva) sarebbe uno stress inutile per l'organismo cessare e riprendere l'assunzione dopo pochi mesi. Ha poi esaminato di nuovo l'ectropion, ha effettuato il pap test (i risultati arriveranno la prossima settimana) e mi ha detto che se tutto dovesse andare bene procederemo ad una diatermocoagulazione; il mio specialista di riferimento è stato molto vago, ma io, in quel momento non ho avuto la prontezza di fare domande.
Mi ha inoltre prescritto varie analisi del sangue per controllare che i parametri, dopo quasi un anno e mezzo di utilizzo della pillola, siano tutti nella norma.
Sto vivendo molto male l'attesa dell'arrivo di questi risultati, soprattutto perché in questi giorni ho il ciclo molto doloroso (dolori continui alle ovaie sia dx che sx, più o meno come quando non prendevo la pillola) ed abbondante, e per cui ho paura che ci possa essere qualcosa di anomalo.
La procedura indicata dallo specialista (ovvero la diatermocoagulazione) è valida e risolutiva? quanto tempo si impiega per tornare ad una situazione normale? e che problemi può causare? Non ci sono vie alternative a questa "bruciatura"?
E per quanto riguarda la pillola, sarebbe opportuno smettere o meno? il suo uso prolungato potrebbe compromettere la fertilità futura?

Ringrazio in anticipo per l'attenzione ed il tempo che mi dedicherete.
Cari saluti!
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Sulla sospensione della pillola siamo d'accordo non ha nessuna utilità, ma per i problemi che riferisce cambierei "tipo di pillola" con un diverso progestinico.
In caso di effetti depressivi conviene non assumere pillole a dosaggio troppo basso , ma alzare il dosaggio degli estrogeni( 10 mcg in più)
Per eseguire una CORRETTA diatermocoagulazione della portio ( bruciatura della "piaghetta" ) è importante :
1. paptest recente
2. eseguirla sotto guida COLPOSCOPICA (per evitare danni diatermici nel canale cervicale)
3. deve essere vasta e senza segni di ripresa di guarigione ,accertati colposcopicamente.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1232-trattamento-con-ansa-a-radiofrequenza-delle-lesioni-dell-utero.html
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Blasi,
la ringrazio moltissimo per la sua risposta. È stato molto chiaro e preciso!
Saluti!
[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Blasi,
mi permetto di disturbarla ancora. Oggi ho avuto i risultati del pap test che riporto letteralmente:
«[Diagnosi citologica] Preparato ottimale per la valutazione
Presenza della componente endocervicale e della zona di trasformazione
Lesione squamosa intraepiteliale di basso grado (LSIL) (Sistema Bethesda 2001)»
Ecco, io non capisco il significato.. è automatico che ci sia infezione da hpv? Io sono davvero in paranoia, soprattutto perché i risultati del tampone cervico-vaginale che effettuerò di qui a breve arriveranno in circa un mese... nel frattempo quali comportamenti adottare? rapporti sessuali protetti? astinenza?
Grazie ancora, e scusi il disturbo!
Saluti!
[#4]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Infezione da HPV,deve ripetere HPV -test ed eventualmente un. Esame colposcopico..
Per i rapporti con il proprio partner ,nessun problema se siete una coppia stabile
Saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie! :)

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test