Attivo dal 2012 al 2017
Buongiorno.
Da un paio di giorni noto delle perdite giallastre fluide, molto abbondanti ma NON maleodoranti, bruciore e un intenso prurito intimo. Ieri ho avuto un rapporto sessuale con il mio fidanzato e ho provato dolore nei primi minuti, a rapporto finito quando sono andata al bagno a urinare e lavarmi ho notato delle piccolissime perdite di sangue (la carta igienica era leggermente colorata di rosa). Dal prurito sembra candida, ma avendola già avuta svariate volte ricordo che le perdite erano molto diverse da queste, erano bianche e grumose.
Ho curato due settimane fa un'infezione da gardnerella, caratterizzata da perdite bianche e schiumose molto maleodoranti, anche quelle molto diverse da quelle che ho attualmente.. Dopo la cura i sintomi sono del tutto scomparsi.
Di cosa può trattarsi? Perdite gialle non ne ho mai avute..E vorrei sapere se in attesa di una visita ginecologica che purtroppo non posso effettuare prima della prossima settimana posso fare qualcosa, tener conto di qualche accorgimento. Per ora mi sto lavando con un detergente intimo indicato per infezioni batteriche e sto applicando la crema gynocanesten che un po' ha attenuato il prurito.
Confido in una vostra risposta, vi ringrazio moltissimo

Saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1828-la-vaginite-infettiva-piu-comune-la-vaginosi-batterica.html
Deve escludere una recidiva della vaginosi batterica , che a volte si presenta anche senza il cattivo odore(pesce marcio) .
Dalla descrizione delle perdite le consiglio l'esecuzione anche di una coltura di tampone endocervicale per la ricerca di Gonococco, Micoplasmi e Clamidia.
L'aver introdotto la crema vaginale (gynocanesten) può inficiare l'esito di questi risultati, quindi deve farlo presente.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Attivo dal 2012 al 2017
Gentile dottore,
sono riuscita a reperire un ginecologo e ho fatto il tampone, e da questo sono state riscontrate delle spore di candida e null'altro. Come cura mi è stato prescritto Flukimex compresse. Volevo chiederle: posso assumerle pur soffrendo di aritmie cardiache? Perché sul foglietto c'è scritto di informare il medico in tal caso.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo deve sempre informare il suo medico curante.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Attivo dal 2012 al 2017
Il dottore mi ha detto di prenderla comunque e di star tranquilla, dunque l'ho presa, anche se mi pare mi abbia dato qualche problema (un po' di tachicardia e giramenti di testa) ma forse mi sto solo suggestionando..almeno lo spero.
Una cosa però non mi è chiara: cercando su internet ho letto ovunque che solitamente si prende una sola pastiglia da 200 mg per un solo giorno. Il ginecologo me ne ha date 3 da 200 da prendere a distanza di 2 giorni l'una dall'altra. Non le sembra un po' eccessiva come posologia?

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Su questo non posso intervenire,per deontologia.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Attivo dal 2012 al 2017
Capisco...Grazie comunque...
Saluti