La ricerca della clamidia perchè secondo il mio ginecologo può portare ad un' infezione pelvica

Buonasera,
ho effettuato dei tamponi cervicali e vaginali per escludere il rischio di infezioni tra cui anche il tampone per la ricerca della Clamidia perchè secondo il mio ginecologo può portare ad un' infezione pelvica e creare danni.
E' risultato tutto negativo tranne alcune colonie di streptococco di gruppo D che sto curando con l' antibiotico.
Leggendo su internet ho visto che oltre alla Clamidia esiste anche la Gonorrea che può creare le stesse complicazioni ma il mio dottore non mi ha mai chiesto di ricercarlo.
Quello che vorrei sapere è se devo comunque farlo oppure posso stare tranquilla?
Grazie per la disponibilità
Saluti
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,5k 1,3k 252
Con la coltura del tampone ENDOCERVICALE è sempre utile chiedere la ricerca oltre che della clamidia ,anche del Gonococco e dei Micoplasmi, questo perchè l'infezione sintomatica è predominante nel maschio, mentre lo stato di portatore ASINTOMATICO prevale nella donna.
Nella donna le sedi più coinvolte dall'infezione sono l' endocervice (collo uterino) e gli organi profondi dell'apparato genitale ( malattia infiammatoria pelvica)
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test