Utente 351XXX
Gentili dottori,
esattamente una settimana fa io e il mio ragazzo abbiamo avuto un piccolo "incidente" con il nostro metodo contraccettivo: dopo il rapporto, come d'abitudine, lui ha riempito il preservativo d'acqua per la "prova del palloncino" e apparentemente era tutto apposto ed intatto; solo andando a strizzarlo energicamente ha notato un microscopico forellino laterale da cui usciva un filo di acqua. Allarmati, siamo andati al pronto soccorso e lì la mattina dopo mi hanno prescritto Ellaone, che ho assunto però in totale 33 ore dopo il rapporto non essendo immediatamente reperibile in farmacia (essendo domenica), ma comunque in tempo visto il margine di 120 ore che la pillola offre. La mia perplessità è essenzialmente questa: posso stare tranquilla, considerando che comunque non è stato un rapporto completamente non protetto? Il mio ciclo è di per sè irregolare ed è solito per me avere ritardi "normali" - ho delle ovaia micro-follicolari. Le mestruazioni, se questa informazione può servire, mi erano terminate 2/3 giorni prima di questo episodio.
Grazie dell'attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/5044-contraccezione-emergenza-new-look.html
L' ULIPRISTAL ACETATO( Ella-One) è sicuramente più efficace del Norlevo e ha un'azione che copre 5 giorni , a differenza del Norleve che si deve assumere entro 3 gg (72 ore)
La sicurezza e efficacia di questa pillola consentono di evitare , anche se in percentuali di rischio bassissime (come la sua) , una gravidanza indesiderata.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI