Utente 370XXX
Salve, compirò 32 anni a settembre e sono in cerca della prima gravidanza da circa 3 mesi. Scrivo perchè è circa un anno che il mio ciclo è molto strano: si presenta con una ciclicità di circa 28-30 gg però per i primi 4-5 gg ho un flusso scarsissimo e molto scuro, spesso metto un solo salvaslip per tutto il giorno. Passati questi 4-5 gg arriva il flusso normale che dura circa 3 gg con sangue rosso vivo e flusso normale. Ho fatto un'ecografia utero-ovarica a settembre dalla quale risultano ovaie micropolifollicolari e utero retroverso condizione che non è mai cambiata nel corso degli anni infatti anche le ecografie precedenti riportavano tale situazione. La ginecologa dice che non c'è niente di preoccupante ma cmq mi ha prescritto inofert combi che prendo regolarmente da circa 5 mesi. Inoltre negli ultimi due cicli ho cercato di monitorare l'ovulazione con gli steack della clearblue che rilevano il picco di LH e i risultati sono stati questi:
- ciclo iniziato il 13 gennaio e il 24 gennaio già ho rilevato il picco di LH;
- ciclo iniziato l'11 febbraio e il picco di LH è stato rilevato solo il 1 marzo;
Dai test dunque sembra che io non ovulo in maniera regolare all'interno del ciclo, sempre se effettivamente c'è stata ovulazione.
Ho avuto rapporti non protetti sopratutto a ridosso del picco rilevato dagli steack ma per ora nulla.
So che è presto per preoccuparsi ma avete per caso qualche suggerimento sul perchè il mio ciclo e la mia ovulazione si comportano così?Inoltre nel mio caso con un ovulazione che sembrerebbe non esserci sempre nello stesso periodo all'interno del ciclo come è meglio regolarsi con i rapporti? è meglio coprire tutto il ciclo e non affidarsi a quello che rilevano gli steack?
Un'altra questione: io pratico sport tre volte a settimana per circa un'ora, vado in palestra e corro per 45 minuti sul tapis roulant e poi faccio 15 minuti di esercizi con i macchiari della palestra......questa abitudine potrebbe creare qualche problema?leggendo su internet ho sentito dire anche che un ciclo di questo tipo potrebbe essere dovuto a una mancanza di progesterone è che quei 4-5 gg in cui il mio ciclo è scarso e scurissimo potrebbe essere sangue rimasto nell'intero dal ciclo precedente come se nn ci fosse stata una pulizia completa....mi chiedo dunque se al di là del fatto che ci sia o meno ovulazione se un eventuale ovulo fecondato possa attecchire in questa possibile situazione.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questi sono i casi in cui bisogna monitorare ecograficamente l'ovulazione con crescita del follicolo ovarico ad almeno 18/20 mm con verifica dello scoppio (ovulazione ) che lo stick non rileva.
In 22^ e 24 ^ giornata dosare il progesterone plasmatico che ci conferma la formazione del corpo luteo segno di una sicura ovulazione.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Grazie dottor Blasi,
la ringrazion per la risposta.
Quindi da quello che lei scrive, i miei sospetti su una possibile mancanza di progesterone potrebbero essere fondati con il quadro sintomatico che le ho descritto.
Dunque potrebbe essere che non c'è una normale crescita del follicolo oppure che non si formi correttamente il corpo luteo.
Volevo inoltre aggiungere che ho eseguito sia lo scrorso anno che circa un mese fa delle analisi del sangue alla tiroide dalle quali sono risultati i valori degli anticorpi tiroidei antitireoglobulina e anti perossidasi entrambi elevati:
- antitireoglobulina 76,10 IU/ml (fino a 60,00)
- anti perossidasi 586,30 IU/ml (fino a 60,00)
A seguito di questo ho effettuato un' ecografia alla tiroide e anche una visita endocrinologica dalla quale non è emerso nulla di particolare se non di effettuare le analisi alla tiroide con cadenza annuale per controllare che gli altri valori della tiroide (TSH,FT3,FT4) rimangano nella norma come sono in questo momento; mi hanno infatti detto che fin quando tali valori sono nella norma non vi è disfunzione della ghiandola. In teoria quindi i valori sballati degli anticorpi non dovrebbero influenzare il mio ciclo o la mia fertilità.Lei che ne pensa?
Altra cosa,ho da sempre una forte secchezza vaginale,soprattutto durante i rapporti,tanto che a volte mi capita di irritarmi o ferirmi, e la cosa è molto fastidiosa e demotivante. Cerco di utilizzare dei lubrificanti(mi trovo bene con vidermina mucus) ma soprattutto poco dopo che mi finisce il ciclo che purtroppo come le ho detto dura circa 8 gg, il lubrificante non aiuta molto, perchè dopo 8 gg di assorbente comunque le mucose sono di per se irritate.
Comunque oggi vado a fare una visita ginecologica da una ginecologa diversa dalla mia per sentire un'altra opinione su tutta la situazione e vedrò cosa mi dice.
Se lei ha qualche altro consiglio o idea da propormi la ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Consiglio per l'irritazione vulvare assorbenti anallergici e di cotone, e di monitorare la funzionalità tiroidea.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio ancora dottor Blasi e le scrivo per comunicarle l'esito della visita effettuata ieri.
Il medico a seguito della mia descrizione mi ha praticato la colposcopia dalla quale è emersa un'endometriosi primaria la quale, mi ha detto, provoca quello spotting pre-mestruale scuro di 4-5 gg e mi ha detto che è una cosa fisiologica e che io comunque devo considerare l'inizio del mio ciclo il giorno in cui il flusso diventa normale. inoltre ha riscontrato la presenza di una piaghetta e quindi mi ha consigliato di effettuare l'hpv test e lo effettuerò mercoledì con la speranza di essere negativa al test. Avevo effettuato un pap-test un anno e mezzo fa ma era risultato negativo però nel frattempo ho cambiato partner, non so se questo possa aver cambiato le cose.
Nel caso risultassi positiva al test che accortezze bisogna seguire anche considerando il fatto che sto cercando una gravidanza?

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se il pap test è negativo , nessun problema
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 370XXX

Salve, mi ricollego al primo post della discussione.
A marzo del 2015 sono rimasta incinta e a dicembre è nata la mia bimba. Il capoparto l'ho avuto a 4 mesi dal parto, a aprile 2016, e fatta eccezione per i primi 2 cicli ho ricominciato a avere spotting premestuale di 3-4 giorni e poi comincia il flusso normale. Mi sono rivolta al ginecologo che mi ha seguito per il parto riferendo che tale spotting secondo la mia precedente ginecologa è fisiologico e dovuto a una piaghetta sul collo dell'utero riscontrata con colposcopia a marzo 2015 ma secondo lui non dipende da questo ma che sarebbe, se io volessi, da indagare tramite ecografia transvaginale e eventuali analisi suppongo per valutare i livelli ormonali. Suppongo però che alla fine per risolvere questa fastidiosa situazione sicuramente sarebbe da affrontare una terapia con pillola che sinceramente vorrei evitare perchè ho sempre avuto problemi con la sua assunzione. La pillola anche quella leggera come il cerotto mi ha portato sempre molto gonfiore e a prendere almeno 5 Kg e sinceramente vorrei evitare questa cosa. Però quest'anno compirò 34 anni e il prossimo anno vorrei cercare la mia seconda gravidanza, quello che mi chiedo è se questa situazione può portarmi a avere difficoltà nella ricerca di questa secoda gravidanza visto che sarò vicina ai 35 anni. Con la prima gravidanza sono rimasta incinta anche con la presenza di questo spotting ma avevo 31-32 anni. L'unica cosa è che assumevo inofert combi da alcuni mesi. Magari potrei a breve ricominciare a assumerlo per migliorare l'ovulazione avendo anche ovaie micropoliffolicolari. Avete qualche consiglio da darmi? Ritenete che in vista della ricerca di una nuova gravidanza debba indagare riguardo lo spotting o che posso lasciar perdere la cosa? al di là di questo il mio ciclo è regolare di 28-29 giorni.

Grazie per l'attenzione