Utente 379XXX
Salve mi chiamo Luna, ho 23 anni sono alta 1.65 e peso 64 kg.
Indicherò qui il mio problema.
Da dicembre ho deciso di fare un pò di attività fisica in casa, inizialmente facevo 3 giorni a settimana salto con la corda per circa 20 minuti, ovviamente facevo delle piccole pause per riprendere fiato. La sera stessa o al massimo il giorno dopo, trovavo delle macchie di sangue proveniente dalla vagina.
Così decisi di interrompere fino a che non sarebbero passate le macchie.

A gennaio ripresi l'attività del salto con la corda, aggiungendo degli esercizi per gli addominali. Ed ecco che subito dopo le macchie sono tornate. Queste macchie di sangue sono durate per circa 8 giorni e non ero nel periodo ciclo e neanche nell'ovulazione.
Decisi di andare a fare un'ecografia alle ovaie ( esternarmente non avendo avuto rapporti), il dottore mi ha detto che non c'era alcun problema alle ovaie, la loro misura è nella norma ed il dottore, per quanto riguarda la perdita di macchie mi disse che poteva capitare e che potrebbe essere cistite infiammata.

Per paura di ritrovare le macchie non ho fatto più attività fisica da Gennaio a fine Aprile. Ho fatto due giorni fa degli esercizi per gli addominali e un pò di cyclette. Il giorno dopo sono riapparse quelle macchie di sangue intenso. Neanche questa volta sono nel periodo ovulazione e neanche nel periodo ciclo.


VI CHIEDO COSA POSSONO ESSERE QUESTE MACCHIE? DOVUTE A CHE COSA? COSA DEVO FARE? COME DEVO COMPORTARMI? POSSO FARE QUALCHE CURA?

aspetto le vostre risposte, grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima precisazione importante é quella che lei é vergine , perché ciò non consente l'esecuzione i un esame con lo speculum, che potrebbe escludere la presenza di una patologia vaginale o del collo uterino come una formazione polipoide benigna, che molto spesso sanguinano , per piccoli traumi o per congestione.
Unica possibile ipotesi, secondo il mio parere.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 379XXX

Dott. Blasi, inizialmente la ringrazio per la sua risposta.
volevo chiederle qualche informazione.

Per quanto riguarda la formazione del polipoide, l'unico modo per vedere se realmente è presente nel mio organo, è l'esame speculum ? oppure si può vedere in un altro modo?

Nel caso fosse davvero la polipoide, la sua rimozione dev'essere obbligatoriamente fatta? Se non dovessi toglierlo, che danni potrebbe causarmi?

Nella mia famiglia, mia nonna aveva un tumore alle ovaie e mia madre ha dovuto togliere l'utero. Devo preoccuparmi?

la ringrazio ancora per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La presenza di una formazione polipoide (polipo) è una ipotesi , ma si tratta di una patologia benigna.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI