Utente 370XXX
Gentili dott. sono una ragazza di 35 anni in gravidanza alla 38 , ho effettuato come da prassi il tampone per la ricerca dello streptococco e purtroppo è risultato positivo con carica batterica però non determinabile, premetto che questo batterio è stata anche la causa della mia endometrite curata e vista la gravidanza pensavo fosse andato via, ai tamponi vaginali per altro non era mai comparso. Vorrei innanzitutto sapere cosa vuol dire carica non determinabile e poi come comportarmi se secondo voi è bene che inizi già ad assumere antibiotico. Ho tanta paura che possa succedere qualche cosa alla mia bambina. In più anche l'ultimo esame delle urine, esame che fino ad ora è sempre risultato negativo, risultano presenti nitriti e una discreta flora batterica. Vi ringrazio fin d'ora se vorrete aiutarmi. Buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Carica non determinabile = carica molto bassa, quasi assente.
Si stima che circa il 30% delle gestanti risulti positiva al momento del parto .Alla nascita circa il 40/70 % dei neonati da madre colonizzata risulta positiva , MA LE COMPLICANZE NEONATALI SI SVILUPPANO IN POCHISSIMI CASI ( 1 - 3 %) .
Altro dato importante (per tranquillizzarla) è quello che la trasmissione dello streptococco beta-emolitico dalla madre al neonato si verifica in utero in prossimità o durante il parto , solitamente dopo la rottura delle membrane.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Gentile dott. Blasi, la ringrazio come sempre, volevo chiederle quindi se comunque durante il travaglio dovranno sottopormi alla antibiotico profilassi, ed in più come interpretare l'esame delle urine, domani vorrei ripeterlo e accompagnarlo dall'antibiogramma, magari per portarlo al momento del ricovero, cosa mi consiglia?