Utente 220XXX
Salve. Prendo la pillola da quattro anni non ho mai dimenticato neanche una pastiglia e non ho mai avuto episodi di spotting . Da qualche giorno ho disturbi intestinali , episodi di diarrea, tutti però molto lontani dall'ora di assunzione della pillola. Oggi per la prima volta ho avuto una perdita marrone non maleodorante che mi ha spaventata in quanto il ciclo da sospensione dovrebbe arrivarmi il prossimo sabato . Come mi devo comportare? può esserci una correlazione fra la perdita marrone e la diarrea? può essere sintomo di un'infezione in corso? devo proteggere i rapporti nei prossimi giorni ? O posso continuare ad avere rapporti non protetti con il mio compagno ? spero mi rispondiate grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante stabilire se è portatrice di un ECTROPION (piaghetta) che potrebbe essere una delle cause, oppure un piccolo episodio di spotting , che se si verifica "una tantum " non rappresenta un problema.
L'esame con lo speculum potrebbe sescludere una eventuale vaginite o vaginosi in base al tipo di secrezioni vaginali (bianche , cremose , maleodoranti)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 220XXX

E' la prima volta che mi succede, E' stata una singola perdita avvenuta giovedì. Da quel giorno in poi più nulla. Sicuramente a breve mi sottoporrò a una visita ginecologica e farò i dovuti accertamenti. Diciamo che quello che mi premeva di più capire era se la copertura contraccettiva fosse mantenuta,visto che in rete si legge che episodi di diarrea possono far saltare l'assorbimento della pillola e quindi la copertura. Io ho avuto una singola scarica.. in due giorni diversi e soprattutto minimo 13h dopo l'assunzione della pillola e anche di più. Mi chiedo se sia davvero possibile che una persona con disturbi intestinali come quelli che ho indicato possa rimanere incinta nonostante la corretta assunzione del confetto e soprattutto nonostante gli episodi siano avvenuti ben oltre le 4 ore di "pericolo" indicate sul bugiardino. Cosa ne pensa?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ho parlato di possibile episodio di spotting , e ci può stare
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 220XXX

Ma perché allora se sussiste il pericolo sul bugiardino si parla
strettamente di 3/4 ore? Comunque non mi capacito di star correndo questo rischio, essendo io sempre stata scrupolosa e attenta. Se neanche dopo 4 ore una è sicura e bastano un paio di episodi di diarrea per rischiare la gravidanza a questo punto devo mettere in dubbio la sicurezza della pillola come contraccettivo.

[#5] dopo  
Utente 220XXX

Non riesco a capire come sia possibile che due scariche di diarrea a 13h di distanza dal l'assunzione della pillola e sopratutto in due giorni diversi (con uno di distanza in cui non ho avuto alcuna scarica) abbiano potuto far saltare la copertura contraccettiva . Mi pare davvero assurdo, dopo quasi 5 anni di assunzione oltretutto . Senza dimenticanze di alcun tipo.

[#6] dopo  
Utente 220XXX

Mi scusi potrebbe chiarirmi le idee?

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lo spotting non pregiudica la copertura contraccettiva, tranquilla.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 220XXX

La ringrazio , infinitamente .

[#9] dopo  
Utente 220XXX

Mi scusi dr Blasi, ma mi è sorto un dubbio. Lei ha detto che lo spotting non pregiudica la copertura e va bene , questo l'ho capito. Quello che non mi è ancora chiaro è: se una donna ha, in giorni distanti fra loro, disturbi intestinali con episodi non gravi (una scarica di diarrea al mattino a più di 12h di distanza dall'assunzione della pillola) è ancora coperta oppure no? Io ho avuto domenica scorsa una singola scarica di diarrea a quasi 24h di distanza dalla pillola precedente, il lunedì mattina un episodio di feci molli, il martedì nulla e il mercoledì una singola scarica di diarrea a quasi 20h di distanza dalla pillola del giorno precedente. Ho avuto un rapporto il lunedì. Sono a rischio comunque? Nonostante le numerose ore trascorse fra gli episodi e l'assunzione della pillola ? Non capisco e sono in ansia perché sabato (fra 2 giorni) dovrebbe venirmi il ciclo da sospensione e non so cosa pensare. Preciso che non ho mai avuto dimenticanze e quando ho avuto problemi intestinali entro le 4h ho sempre ri assunto il confetto "perso". Spero in un chiarimento definitivo .. Grazie .

[#10] dopo  
Utente 220XXX

Spero di ricevere una risposta ..

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Confermo , quello che ho detto sono sufficienti almeno 4 ore dal momento dell'assunzione per consentire un buon assorbimento della pillola.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente 220XXX

Bene allora posso stare serena. Attendo il ciclo da sospensione, sperando in bene. Grazie di nuovo e mi scusi per il disturbo.