Utente 401XXX
Buona sera mia figlia ha inizato per motivi di ciclo a 14 anni scarsi a prendere la pillola . Adesso ha 15 anni e qualche mese, praticamente è da un anno e mezzo che la assume.
Volevo sapere cosa le comporta di salute aver assunto così presto la pillola e che conseguenze può avere a lungo andare se continua a prenderla.
Ringrazio fin da ora per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per tranquillizzarla è ormai stabilito che dopo il menarca (prima mestruazione in assoluto) la crescita scheletrica sia pressochè completata e l'aspettativa di un ulteriore incremento staturale è scarsa.
E' convinzione generale che le pillole a basso dosaggio di estrogeni come quelle presenti in commercio ( <50 gamma o mcg /die) difficilmente possa esercitare un effetto di inibizione della crescita scheletrica.
Gli studi sulla valutazione ipofisaria, dopo l'uso della pillola (cerotto e anello) in adolescenti dimostrerebbe che gli estroprogestinici NON INTERFERISCONO con la funzione ipotalamo-ipofisaria e che il ritorno alla normale funzione mestruale è immediato dopo la sospensione , sia nelle donne che già ovulavano sia in quelle che ancora non avevano completamente sviluppato questa funzione.
Mi auguro di averla tranquillizzata
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 401XXX

La ringrazio dottore ..prende la yaz , è un dosaggio basso?
Ed eventualmente deve fare una sospensione

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La yaz contiene 20 gamma di EtinilEstradiolo quindi basso dosaggio.
La sospensione periodica non ha un razionale scientifico, deve sospendere quando il problema si è risolto , o ipoteticamente( sottolineo ipoteticamente) non sospendere se fra qualche anno inizia l'attività sessuale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI