Utente 400XXX
Sono una ragazza di 36 anni che da un anno prova ad avere un bambino con rapporti mirati e controllo dell'ovulazione, senza successo. Esattamente un anno fa ero rimasta incinta al primo tentativo ed ho avuto un aborto alla 7ma settimana.
Ho fatto le analisi della poliabortività ed è emersa mutazione MTHFR in omozigosi e Protrombina II in eterozigosi.
Lo spermiogramma di mio marito è normale, ho le tube aperte (da sonoisterosalpingografia) e utero esaminato con due isteroscopie (una per la rimozione di un polipo 4 mesi fa) senza setti o aderenze.
Ovulo ogni mese (ciclo dai 26 ai 30 giorni), AMH 1,9, tamponi negativi, valori ormonali analizzati al 3-7-15-21 giorno del ciclo perfettamente nella norma. TSH in terza giornata 1,5. Curva insulinemica normale. Ho fatto anche esami del cariotipo e fibrosi cistica da cui siamo risultati normali.
Ho dovuto sospendere l'uso di inofolic/inofert/ovaric HP in quanto mi portavano una riduzione del ciclo (mi erano stati prescritti per migliorare la qualità degli ovociti, in quanto non sono policistica) che era arrivato a 21 giorni con follicolo di 20 mm presente in 8va giornata e fase luteale di 10 giorni, quando mediamente la mia è di 12, verificata con temperatura basale.
Sono in lista per una IUI nel settore pubblico che farò a settembre in quanto ci è stata diagnosticata infertilità idiopatica di tipo secondario.

Il mio ginecologo di fiducia, vista la mia età, l'amh e il mio status psicologico, mi ha proposto di fare un ciclo di clomid con 1 compressa al giorno dal 4 al 7 giorno con monitoraggio ecografico, poi tentare il mese seguente con una IUI privatamente per velocizzare le tempistiche.

Chiedo se potrebbe essere dannoso fare clomid + stimolazione per iui per due mesi di seguito.

Inoltre chiedo se durante l'assunzione di clomid devo associare Cardirene 75, in quanto dal consulto ematologico lo specialista mi ha prescritto l'utilizzo di aspirinetta in caso di assunzione di estroprogestinici nonché dal positivo associato a clexane 4000.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr.ssa Monica Calcagni

28% attività
0% attualità
12% socialità
ARCE (FR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,
ma ha provato semplicemente ad avere rapporti regolari (2-3 volte la settimana) con suo marito senza fare conteggi che vi stressano e non portano risultati? Mi sembra evidente che non abbiate niente che non va se non molto stress. Una volta è già rimastra in gravidanza pertanto è fertile! Fossi in lei rimanderei la eventuale e ritengo inutile IUI a dopo l'estate e intensificherei i rapporti, magari agiungerei una bella vacanza. Ha solo 36 aa! E inizi l'Aspirinetta insieme all'acido folico.
In bocca al lupo
Cordiali saluti
Dott.ssa Monica Calcagni