Utente 413XXX
Buona sera, scrivo per avere un chiarimento riguardo la possibilità che la pillola contraccettiva perda efficacia se esposta a temperature superiori ai 25°( temperatura di conservazione riportata sulla confezione). Mi è capitato di trasportare il blister in borsa camminando sotto al sole per circa tre ore. La borsa era bollente ma il blister, contenuto in una scatoletta metallica, non era eccessivamente caldo. A questo proposito vorrei sapere se un tempo di tre ore a temperature potenzialmente superiori ai 25° possa compromettere l'efficacia delle compresse. La ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Floriano Petrone

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile Signorina
E frequente che chi faccia uso di pillole anticoncezionali si faccia venire paranoie su tutte le possibili ed immaginabili cause di malfunzionamenti della pillola stessa.
Allora ragioniamo un attimo , per quanto tempo la temperatura sarebbe salita e di quanti gradi ?
La temperatura non può essere salita molto alta , lo dice anche lei altrimenti lei si sarebbe addirittura ustionata, il tempo diciamo 3 ore. A questo punto le faccio un esempio se lei ingerisce la pillola la temperatura corporea interna porta il farmaco a 37 gradi . Ma questo è irrilevante perché in poche ore il farmaco è assorbito. Così le rispondo non è successo nulla perché il tempo di esposizione ad una temperatura più alta è stato breve ed il salto termico non e stato così esagerato.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868