Utente 453XXX
Combatto da diverso tempo con flussi abbondantissimi che mi hanno anemizzata ho consultato diversi medici.qualcuno mi parla di ispessimento del utero che necessita di intervento ,qualcun altro mi parla di un mioma.ho eseguito pap test: seguito a Cl 2:flogosi moderata. Modificazione reattiva da infiammazione. microrganismi suggestivi di gardnerella. note di discheratosi. cellule endocervicali ipertrofiche commiste a leucociti in parte disfatti(come da endocervicite). negativo hpv,micoplasma,uroplasma e tampone per germi comuni e miceti. cortesemente potresti dirmi che cose devo fare? Bisogna fare qualche cura ?grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bisogna escludere la presenza di un MIOMA (FIBROMA) sottomucoso della cavità uterina o di un polipo endometriale attraverso un esame ISTEROSCOPICO , e di conseguenza provvedere ad eliminare la causa del sanguinamento.
Potrebbe trattarsi anche di una alterazione ormonale che potrebbe essere trattata con introduzione di un sistema intrauterino con progestinico (MIRENA)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Già 3 anni fa mi sn sottoposta ad isteroscopia interventistica per un polipo endometriale,analizzato si trattava di un iperplasia ghiandolare semplice.dopo interventino per un po di tempo il flusso sii era normalizzato da piu di un anno ho ricominciato con flussi abbondanti anche se nel periodo sett -ottobre e nel periodo primaverile e' Saltato il flusso e gli esami ormonali quale estradiolo,progesterone,fsh lasciavano intendere ad una premenopausa.domanda in qsto caso la pillola nn e' indicata? Per quanto riguarda il risultato del pap test che cura mi consiglia