Utente 314XXX
Gentili Dottori,
sono una ragazza di 28 anni e poco più di un anno fa mi è stata diagnosticata l'endometriosi per una cisti di circa 4 cm all'ovaio dx rimossa a giugno 2016 con una certa urgenza, a causa di una torsione ovarica.

Da allora prendo la pillola Yaz (ora sospesa per la rimozione di un polipo endocervicale).
Con questa pillola non mi sono trovata molto bene, ho avuto una serie di benefici che però sono inferiori agli effetti collaterali:

Effetti collaterali: spotting abbondante, umore depresso, secchezza vaginale, scomparsa del desiderio sessuale, formazione nonostante la pillola di una nuova cisti, stavolta a sinistra, ora di circa 2 cm.

Benefici: in assenza di pillola soffro di iperseborrea ed acne moderata, assumendo Yaz questi problemi sono scomparsi.

Ora che ho sospeso la pillola per l'imminente intervento, i problemi di pelle sono tornati, cosi' come il buon umore, mentre lo spotting è scomparso.
La mia ginecologa mi ha detto che dopo l'intervento cambieremo pillola, e me ne ha suggerita una di seconda generazione, Egogyn, con estrogeno un po' più alto e levonogestrel al posto del drospirenone (in passato, vari anni fa, ho assunto anche Yasmin, Yasminelle, Nuvaring, Klaira ed Evra, tutti con gli stessi effetti collaterali).
Mi pare di aver capito che provando questa nuova pillola FORSE risolverei i problemi di spotting grazie alla maggiore quantità di estrogeno e anche quelli legati all'umore e al desiderio sessuale, grazie al diverso progestinico.
Ho anche capito che, probabilmente, questo tipo di pillola non risolverà i miei problemi di pelle come Yaz, ma a questo punto preferisco la pelle problematica all'umore depresso.

Date queste premesse vorrei chiedere 3 cose:

- Questa nuova pillola seppur non migliorando la situazione della mia pelle, potrebbe addirittura peggiorarla nel lungo periodo? So che magari all'inizio per assestamento potrebbe comunque peggiorare.
- La comparsa di un'altra cisti nonostante l'assunzione di Yaz può essere dovuta alla pillola che non andava bene o è un fatto casuale?
- Data la recidiva, devo abbandonare definitivamente l'idea di poter un giorno sospendere la pillola?

Vi ringrazio infinitamente per il vostro tempo e invio cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., concordo con la sua ginecologa sulla necessità di cambiare pillola. Quella suggeritale, avendo caratteristiche di composizione diverse dalla attuale, dovrebbe risolvere il problema dello spotting senza significativi effetti collaterali. Le ricordo che l'endometriosi purtroppo è una malattia cronica e pertanto necessita di una terapia a lungo termine. Le alternative alla pillola sono rappresentate dalla gravidanza o, nelle donne più mature, dalla castrazione chirurgica o farmacologica. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli