Utente 468XXX
Buonasera.
Ho avuto una sorta di confronto con un medico che ha stabilito arbitrariamente di voler seguire la strada dell'intervento chirurgico a causa della mancata visualizzazione del polo embrionale nell'ecografia da me effettuata.

Vorrei un secondo parere.
Ultimo ciclo 4/09 ma ho avuto una serie di cicli irregolari (allatto ancora la mi prima figlia) e ho il forte sospetto di aver ovulato il 28/29 settembre ed ho avuto rapporti sessuali solo in concomitanza del 26/27 settembre (altri anche durante la fase iniziale del ciclo attorno al 10/11).
Dalla scoperta del positivo, si e susseguita una situazione dettata probabilmente dalla fretta dei medici di effettuare ecografie e analisi precoci.
Premetto di aver avuto una sospetta GEU (il corpo luteo ha fatto sospettare una gravidanza ampollare) poi sfociata nella rilevazione ecografica della camera gestazionale in utero dopo un ricovero di qualche giorno.
Ho ripetuto l'esame delle bhcg parecchie volte delle quali riporto solo gli ultimi seguenti incrementi:

Mart. 17/10 1130
Merc. 18/10 2200
Ven. 20/10. 4035
Merc.25/10 16650

Mercoledì 18/10 viene rilevata la millimetrica camera con cercine iperecogeno in utero e vengo dimessa, in dimissione protetta con rientro questo mercoledì 25/10.
La nuova ecografia rivela una camera eumorfica cresciuta con sacco vitellino visibile ma non visualizzato polo embrionale.

L'ecografia portata in reparto e l'arrivo dei risultati delle beta, fanno sentenziare al ginecologo addetto alla mia dimissione che "con questo valore di bhcg si DEVE visualizzare il battito".

La collega non d'accordo con lui, mi fissa un ulteriore controllo ecografico per lunedì 30 mattina, ma ammetto di aver trasalito davanti ad una diagnosi così certa dettata unicamente dal valore dell'ormone.
Sottolineo che il ginecologo non aveva visto il sacco vitellino nella mia ecografia, ed è stata la collega chiamata apposta a farla notare, nonostante fosse anche scritto sul referto ecografico.

La mia domanda alla fine dunque è la seguente: è davvero un valore tassativo quello delle bhcg a far propendere per un esito negativo della gravidanza?
O potrebbe anche verificarsi che proceda normalmente?

Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Raffaele Carputo

24% attività
8% attualità
12% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
una volta visualizzata la camera gestazione intrauterina il monitoraggio della gravidanza DEVE essere ESCLUSIVAMENTE ECOGRAFICO. Non è necessario ripetere la beta HCG. Con controlli ecografia seriati (separati di almeno 7-10 giorni) si devono apprezzare dei cambi significativi per poter affermare che la gestazione stia evolvendo correttamente oppure il caso contrario. Ripeto i valori ormonali di BHCG sono utili solo per la diagnosi di gravidanza e per escludere una gravidanza ectopica (quando non è stato possibile ancora osservare una camera gestazionale in utero). Nel suo caso solo è necessario ripetere l'ecografia. Nel caso specifico tra l'altro i valori della beta riportati sembravano avere una crescita adeguata.
Cordiali saluti
Dr. Raffaele Carputo
Direttore Centro PMA Clinica Ruggiero Artemisia H srl Cava de' Tirreni (SA)

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Gentilissimo Dr Carputo
La ringrazio per la risposta, che conferma la sua analisi infatti all'ecografia successiva di e visualizzato embrione e battito sebbene le misurazioni e le modalità di ecografia mi hanno lasciata perplessa.

Ecografia addominale e non TV, refertato come camera eumorfica, embrione vitale di 4mm che corrisponde alla quarta settimana di gravidanza.
Davanti alle mie domande riguardo a dimensioni di camera ed embrione apprezzabili mi è stato risposto che "non mi riguardano queste cose, e va tutto bene".
Penso mi recherò presso un altro studio per avere un altro consulto e possibilmente una definitiva datazione.

La ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Raffaele Carputo

24% attività
8% attualità
12% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2017
Buonasera,
sono contento per lei. Non capisco lo stress nella gestione del suo caso quando tutti i parametri indicano una gravidanza che evolve correttamente. Nelle prime 10-11 settimane consiglio che la valutazione ecografia sia fatta per via transvaginale. Evidentemente non si risponde ad una paziente in tale modo. Sono pienamente d'accordo con le sue conclusioni.
Cordiali saluti
Dr. Raffaele Carputo
Direttore Centro PMA Clinica Ruggiero Artemisia H srl Cava de' Tirreni (SA)