Utente 468XXX
Buonasera gentili dottori, vi scrivo presa un pò dal panico per la situazione che sto vivendo. Premetto che ho 36 anni, non ho mai assunto anticoncezionali, non soffro di alcuna patologia e attualmente non assumo alcun tipo di farmaco. Ho sempre avuto un ciclo della durata media di 25/26 giorni. Già 4/5 mesi fa mi capitò un episodio un pò strano: a metà ciclo - nel periodo dell'ovulazione - andando in bagno, sulla carta igienica notai qualche gocciolina di sangue rosa, mischiata, se non ricordo male, al solito muco trasparente gelatinoso che normalmente è presente a metà mese. Andai un pò in panico, tuttavia si trattò di un episodio isolato e in seguito non ci pensai più. Da allora non avevo più avuto problemi. Il 9 ottobre inizia il mio ultimo ciclo, terminato il 14. Il 23 Ottobre si ripete inizialmente quello che era accaduto mesi fa, ossia trovo delle goccioline di sangue rosa nell'atto di asciugarmi con la carta igienica. Pensavo si trattasse dello stesso episodio di mesi fa, e invece dopo qualche ora mi ritrovo sugli slip delle macchie rosse della stessa consistenza del flusso mestruale. Queste perdite durano per ben tre giorni, fino al 26 più o meno: non erano abbondanti e soprattutto non erano continue, ovvero notai che mi macchiavo più o meno ogni 5/6 ore. Notai anche che nei 2/3 giorni prima di queste perdite provai - anche se in forma più attenuata - le stesse sensazioni che di solito provo in fase premestruale: aumento dell'appetito, difficoltà di concentrazione e lieve stanchezza. Mi sono molto spaventata per queste perdite, anche perchè non mi era mai successo prima, e mi ero già ripromessa di fare una visita di controllo appena possibile, ma ora sono davvero nel panico per ciò che sta succedendo ora. Dopo il 26 Ottobre, per un paio di giorni non ho avuto più nulla: poi, l'altro ieri - il 28 - mi sono ritrovata sugli slip delle macchie scure, simili allo spotting. Sono continuate fino ad oggi, in maniera lieve, però poco fa ho visto che perdo nuovamente sangue... Non so cosa pensare e sono molto spaventata, e non nascondo che sto pensando al peggio. Atteso che una visita di controllo si rende a questo punto quanto mai necessaria, potrei nel frattempo avere da voi specialisti delle delucidazioni sulla situazione? Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Probabilmente si tratta di un evento fisiologico che non sempre si manifesta, anche nello stesso soggetto, e cioè l'OVULAZIONE che porta ad un calo improvviso dell'estrogeno naturale con spotting conseguente .
E' importante escludere che ci possa essere un ectropion del collo uterino (più noto come "piaghetta" ) o un piccolo polipo del collo uterino che aumentano la loro vascolarizzazione durante il periodo " periovulatorio".
Ipotesi che vanno confermate con visita specialistica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI