Utente 485XXX
Pap test ottobre 2017 LSIL
terapia di antibiotico e crema vaginale/ovuli
Pap test dicembre 2017 ASCUS POSSIBILE LSIL
HPV HR+
colonscopia e biopsia gennaio 2018
Esame istologico dice:
Pregressa diagnosi citologica di LSIL, quadro colposcopico di ANTZ G1, biopsia Porto effettuata a ore 12.
Frammento di mucosa di aspetto ganuleggiante do cm 0,5.
Diagnosi: CIN 2

Il dottore in ospedale che mi ha fatto la colpo mi dice di fare la conizzazione.
Ma siccome ho il grande desiderio di restare ancora incinta (in teoria volevamo iniziare a cercare un bambino quest'inverno...) ho paura dei rischi, cioè aborto e parto pretermine.
La mia ginecologa privata mi conosce e sa di questo desiderio grande (ho già una bambina di 3 anni).
Lei non è per niente soddisfatta dell'esame istologico. Dice che non spiega bene. Anche a me è venuto il dubbio. Parla di LSIL.. È poi CIN 2?
Volevo avere un altro parere medico. È veramente necessario di effettuare la conizzazione?
Volevo sapere se potrei restare incinta adesso è fare la eventuale conizzazione dopo il parto?
O c'è una terapia da fare? Farmaci da prendere ecc?
La mia ginecologa mi ha prescritto PAPILOCARE e mi ha consigliato di aspettare con l'intervento...
Non so più cosa fare!

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gli acronimi SIL e CIN sono equivalenti.
Il primo significa Lesione Squamosa e viene utilizzato in citologia e il secondo Neoplasia Cervicale Intraepiteliale e viene impiegato per caratterizzare la stessa lesione su tessuto.
Mentre in citologia non viene considerata una forma intermedia di malattia, si parla infatti di lesioni squamose di basso grado (LSIL) e di alto grado (HSIL) su tessuto si è conservata la distinzione in tre gradi malattia: CIN 1 (lesione lieve), CIN2 lesione moderata, CIN3 lesione grave.
Purtroppo c'è una quota di soggettività nel valutare queste lesioni così graduate da parte del patologo che le esamina, soprattutto a carico delle forme moderate. Quindi non è da escludere che molte forme intermedie siano di fatto da ascrivere a lesioni più lievi e dunque soggette a regressione spontanea.
C'è da considerare inoltre che gli eventuali processi di progressione della malattia impiegano molto tempo a verificarsi. Dunque di fronte a lesione lieve o moderate soprattutto se si verificano in giovane età e in persone desiderose di prole non è sbagliato attendere
Sarà comunque il suo ginecologo dopo avere valutato il caso clinico e colposcopico a consigliarLa sul da farsi
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie mille per la veloce risposta dottore!
Allora userò papilocare gel per un paio di mesi e poi vedremo come procedere (immagino altra conizzazione).
Lei cosa pensa di questo farmaco?
Come anticoncezionale sto usando il nuvaring. È meglio sospenderlo?
Mio marito dovrà fare qualche terapia?

[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)
PISA (PI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Grazie mille per la veloce risposta dottore!
RISPONDO ALLE SUE DOMANDE DI SEGUITO PER COMODITA'
Allora userò papilocare gel per un paio di mesi e poi vedremo come procedere (immagino altra conizzazione).
Lei cosa pensa di questo farmaco? I RISULTATI SONO PROMETTENTI
Come anticoncezionale sto usando il nuvaring. È meglio sospenderlo? NO
Mio marito dovrà fare qualche terapia?
NO
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Grazie infinite!
Avrei ancora due domande.
Prima di cercare un'altra gravidanza bisogna avere un test negativo?
Nel frattempo (durante la terapia con papilocare) e consigliato avere dei rapporti protetti?
La saluto cordialmente!