Utente 355XXX
Buongiorno.
riassumo brevemente la mia storia. Nel 2014 sono stata operata con leep cono per CIN 1-2 confermato dall'esame istologico,
margini non valutabili.
sei mesi dopo l'intervento ho fatto pap test, risultato: negativo con sospetto hpv e colposcopia negativa.
dopo altri sei mesi, ovvero un anno dopo l'intervento al pap test è risultato invece hpv-lsil e dalla colposcopia è risultata assenza di lesioni cervicali, solo una piccolissima area di metaplasia < 1 mm, ma presenza di microspike da hpv a livello vaginale, focale vain1.
dopo una terapia di 3 mesi con colpofix e fattore m ho rifatto la colposcopia in cui è risultato che le lesioni vaginali erano ancora presente mentre la metaplasia è scomparsa. la ginecologa dell'asl mi ha consigliato un intervento di laservaporizzazione vaginale totale, ma ho preferito sentire il parere del mio ginecologo di fiducia che mi ha detto non eseguire assolutamente l'intervento perché le lesioni erano piccolissime e distanziate tra loro, non ben focalizzabili.
su suo consiglio dopo 4 mesi ho rifatto colposcopia e pap test, tutto negativo. le lesioni sono regredite spontaneamente.
per scrupolo dopo altri 9 mesi ho rifatto pap test e colposcopia, ancora tutto negativo ( giugno 2017).
a dicembre 2017 ho rifatto il pap test. negativo per lesioni, leggera flogosi infettiva ( su indicazione dell'ostestrica che mi ha dato il referto, essendo molto lieve la flogosi e non avendo alcun sintomo, mi ha detto che non era necessario alcun trattamento).
tra un paio di giorni ho la colposcopia di controllo e sono un po preoccupata.
il mio ginecologo dice che essendo passati un po di anni dall'intervento ( 3 anni e mezzo) e avendo sempre lo stesso partner, posso stare tranquilla.
potrei aspettarmi qualcosa di grave? le lesioni potrebbero essere tornate nonostante il pap test e l'ultima colposcopia siano state negative?
grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tutto secondo la storia biologica della infezione da HPV , nessun problema e seguendo un corretto follow-up non avrà alcun problema .
In bocca al lupo !!!
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 355XXX

La ringrazio per la cortese risposta!

Essendo regredito spontaneamente c'è comunque il rischio che ritorni anche se ho sempre le stesso partner e ho avuto come risultato tre pap test consecutivi negativi a distanza di 6 mesi?
Scusi per l'insistenza ma questa situazione mi mette un po di ansia poiché vorrei iniziare a cercare una gravidanza serenamente.

Le porgo ancora una domanda, la flogosi infettiva leggera ( risultata dal pap test) ma completamente asintomatica e mai rilevata dalle precedenti colposcopie può essere indice di infezioni gravi come hpv ecc o come mi ha riferito l'ostetrica è una condizione " normale" non essendoci a livello vaginale un ambiente sterile?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quasi tutti i citologi descrivono questo tipo di flogosi , quando osservano gli strisci del PAP test con presenza di globuli bianchi , nulla di gravie
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 355XXX

Molte grazie per la risposta!

Per quanto riguarda il pap test invece essendo che le lesioni sono regredite spontaneamente c'è comunque il rischio che ritornino nonostante abbia da anni lo stesso partner?

Grazie