Utente 411XXX
Buongiorno

Il giorno 30 sono stata operata per l' asportazione di polipi in isteroscopia operativa ; il medico mi ha detto che ne avevo talmente tanti su una parete che hanno dovuto raschiare.
Ho avuto qualche macchia per 2/3 giorni che si è fatta sempre più consistente fino ad un vero e proprio ciclo il.giorno 5/08 tutto ciò é durato fino all 8 per poi diminuire.
Ad oggi ho macchie semi-liquide Rosse e non riesco a capire se sia ancora ciclo o meno ( con tutti i vari dolori).
Sono abbastanza abbattuta perché sono anni che combatto con perdite di sangue fra un ciclo e l'altro... Se mi sono sottoposta ad intervento era per risolvere questo problema altrimenti avrei volentieri evitato ma ormai ci credo poco che io finisca di vedere il sangue.
É normale questo ciclo cosi anomalo ?
Oltre questo sono diversi giorni che ho pure bruciore tipo cistite.
Grazie a chi mi risponderà

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Normalissimo quello che riferisce dopo una revisione strumentale della cavità uterina ( raschiamento) quindi non deve allarmarsi .
In questi casi la prescrizione della pillola estroprogestinica potrebbe essere utile ( non come contraccettivo ma come terapia) .
Probabilmente durante il raschiamento è stata cateterizzata e quindi manifesta sintomi simil- cistite.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Buonasera

La ringrazio per la risposta , avendo fatto il tutto in ospedale ( che è anche lontano da dove abito) non sapevo davvero a chi potermi rivolgere.
Il 31 ho la visita di controllo, spero vada tutto bene.
Per la cistite ho pensato di prendere il cisfiflux (lo prendevo in passato quando ci ho sofferto)
Datto che ci sono ne approfitto per sottoporle un'altra problematica.
Ho avuto il mio primo rapporto praticamente a gennaio , da questa data ho continue abrasioni all'entrata della vagina che vanno e vengono ( per farle capire la tipologia , il tessuto é come quello delle gengive quando si viene graffiati portando un apparecchio ai denti).
In questi mesi ho fatto 2/3 visite con diversi ginecologi e tutti puntavano sul fatto 'allergia' ad assorbenti o simili o ai preservativi.
Premetto che sto portando mutande solo bianche e di cotone , assorbenti solo di cotone quindi ci faccio molta molta attenzione e non ho rapporti praticamente da fine giugno ( per questa problematica e per i continui sanguinamenti) potrebbe tutto ciò provenire davvero da un fattore allergico ? Usando creme lenitive la sintomatologia si smorza ma appena ho rapporti o utilizzo gli assorbenti per diversi giorni ecco che torna tutto quanto.
Grazie in anticipo

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Aggiungo :
É normale avere dolori da ciclo? ( premetto come detto sopra che i 3 giorni che ho avuto proprio il flusso non avevo dolori)

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non trovò nulla di patologico
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 411XXX

La ringrazio per la risposta e scrivo per un aggiornamento.
La cistite va e viene a tratti in più da ieri ho avuto qualche perdita semi gialla , potrebbe essere sintomo di infezione ?
Ho anche qualche dolore alle ovaie
Grazie

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In ogni caso una urinocoltura la eseguirei
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 411XXX

Buonasera

Ho eseguito un'urinocultura ma é risultata negativa.
Sono stata dalla ginecologa ieri perché le perdite gialle continuavano ed a parer suo é un'infezione micotica, mi ha prescritto elazor per 3 dosi ogni 3 giorni.
Oggi ho anche ritirato le analisi ( che l ospedale mi aveva detto di fare dopo 15 giorni circa)
questi i risultati:
Ferritina: 10,8 ng/ml
Sideremia 41
Emocromo:
RBC 4,69 10^6/mm^3
HGB 13,4 g/dl
HTC 39,9 %
MCH 28,6 pg
MCHC 33,6 g/dl
RDW 13,2 %
PLT piastrine 136 ( per il laboratorio la normalità va da 150 a 400 quindi me le segna basse ) 10^3/mm^3
WBC 5,8 10^3/mm^3
Neutrociti % 69,3
Linfociti 22,3 % ( la normalità per il laboratorio va da 25,00 in su)
Monociti 5,2 %
Eosinofili 1,4 %
Basofili 0,3 %
Neutrociti assoluti # 4,02 10^3
Linfociti assoluti # 1,29 10^3
Monociti assoluti # 0,30 10^3
Eosinofiti assoluti # 0,08 10^3
Basofili assoluti # 0,02 10^3
LUC 1,5 %
Ves 2

Essendo che le ho ritirate troppo tardi per portarle alla visita , i due valori bassi di piastrine e linfociti possono essere in qualche modo sintomo di infezioni ? ( mi perdoni ma sono molto ipocondriaca in questo.)
la candida da sola può dare dolore oltre che infiammazione ? Tra l altro da dopo la visita mi sembra che i fastidi siano aumentati.
Grazie