Utente 295XXX
Buongiorno, scrivo per avere dei chiarimenti circa lo streptococco. Sono incinta e mi trovo nella tredicesima settimana. Ho visto il mio ginecologo la scorsa settimana e mi ha richiesto di fare altri esami in più, rispetto all'agenda di gravidanza, tra cui un tampone vaginale completo. Ieri ritiro gli esami e come risultato mi trovo:
- sviluppo scarso di streptococco agalactie
- osservazioni: presenza scarsa di flora coccacea gram positiva.
Ovviamente mi sono spaventata e contatto il mio ginecologo che purtroppo si trova in un convegno fuori Italia; invio il mio referto e lui mi scrive PORTATRICE SANA, NESSUNA TERAPIA.
Avrei solo Delle domande da fare:
- quando si parla di streptococco agalactie si parla dello streptococco betaemolitico di tipo b Giusto?
- inoltre vorrei capire come si prende questo tipo di batterio. Perché leggendo nei siti non capisco se normalmente vive nella nostra flora oppure se si trasmettere sessualmente
- inoltre se se si dovesse trasmettere sessualmente come è possibile che a volte un tampone risulti positivo e poi negativo?
- con sviluppo scarso cosa si intende? Che non mi devo preoccupare? Potrei trovare il tampone alle 35 settimana negativo poi?
- cosa vuol dire portatrice sana?
- devo avere rapporti protetti con il mio compagno?
Scusate le tante domande, ma ho un po' di confusione e non riesco a capire bene. Ringrazio in anticipo per le risposte e auguro una buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il prelievo del tampone (secondo linee guida e lavori scientifici ) deve essere vagino - rettale e il periodo più appropriato per l'esecuzione del tampone è tra la 35 e 37 settimana di gestazione.Approssimativamente il 10-30 % delle gravide sono GBS (streptococco beta emolitico di gruppo B) positive al momento del parto, mentre la prevalenza di colonizzazione durante il corso della gravidanza è assai variabile. A differenza di altri batteri , lo GBS colonizza il tratto genitale materno con un andamento incostante :l'infezione può essere INTERMITTENTE, TEMPORANEA o PERSISTENTE.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI