Utente 436XXX
Salve, premetto che ho la visita ginecologica l'8 ottobre, quindi tra una decina di giorni. Dato che sono preoccupata volevo chiedere consiglio a voi. Sto avendo da quasi un paio di settimane delle perdite vaginali più abbondanti delle solite perdite trasparenti e inodore. Sono perdite che tendono al giallino, non troppo dense, abbastanza liquide. Hanno un odore un po' acre. Non ho nessun altro sintomo a parte queste perdite. Prendo la pillola anticoncezionale da anni, e mi sono sempre trovata bene, nessun effetto collaterale. Poi c'è una cosa che non sono riuscita a spiegarmi, è che ogni tanto (sarà successo 3 volte quest'anno) completamente a caso (non dipende dal ciclo mestruale) ho delle fitte molto forti al basso ventre che durano un'ora e qualcosa. Sono abbastanza sicura che non sia intestino. Magari non c'entra nulla, ma ho voluto specificare. Grazie per l'attenzione e grazie a chi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per il primo quesito il mio comportamento clinico e ambulatoriale è quello di eseguire un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale ( in tempo reale si individua il responsabile) per escludere infezioni da Candida, Gardnerella vaginalis, trichomonas, Coli e di conseguenza prescrivere una terapia MIRATA!
Secondo quesito:
Potrebbe trattarsi di contrazioni uterine conseguenti a ritenzione di piccoli coaguli all'interno della cavità uterina, nulla di preoccupante.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 436XXX

Salve, ho effettuato il tampone vaginale ed è uscito tutto negativo. Non capisco come sia possibile. Cosa possono essere queste perdite allora?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante capire se il prelievo del tampone vaginale è stato adeguato
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI