Utente 509XXX
Salve, da un anno e mezzo con mio marito stiamo cercando un bambino. Visto che non arriva .. il mio ginecologo ha consigliato uno spermiogramma da cui è risultata una fertilità ridotta in quanto alcuno spermini si muovono circolarmente. Allora è andato dall’andrologo che ha prescritto una cura per tre mesi in più a base di integratori. Ora è al 4 mese di cura e attendiamo risposte del nuovo esame ma il medico ci ha detto di tentare ancora, perché è comunque possibile che si riesca. Io ho un ovaio leggermente più piccolo dell’altro, causa intervento in cui hanno asportato una ciste dermoide, in più è da diverso tempo curo, e non va via, una candida asintomatica .. che genera solo alle volte un po’ di bruciore nonché streptococco. Anche in questo caso il dottore dice che non c’è ostacolo. È vero?
Posso avere per questo motivo il ph alternato tale da non facilitare la fecondazione?
La dottoressa di base (famiglia) mi ha segnato di prender il gel vaginale echigin dicendo che non contiene spermicida. L’ho usato una volta e il ginecologo ora mi ha detto che essendo in periodo di ovulazione non posso usarlo perché ostacola la fecondazione.
Avendolo messo ieri sera, ed oggi avendo un ovulo da 1.6 ho compromesso la possibilità di rimanere incinta?
Che esame posso fare per capire il mio ph? In situazioni di questo tipo bisogna fare una fecondazione assistita? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve eliminare il dubbio di una infezione vaginale con esame batteriologico a fresco del secreto vaginale, valutare il pH vaginale (è compito del Collega ginecologo) .
Lo scoppio del follicolo (ovulazione ) avviene a circa 21/22 mm quindi non ha compromesso nulla .con l'uso del gel vaginale
In bocca al lupo !
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI