Utente
Salve, ho 36 anni e circa un mese fa ho avuto un rapporto semi protetto (protetto male!!!:/) con un ragazzo. Da quella volta pian piano ho iniziato ad avere i seguenti sintomi: leggero fastidio sopra il pube, prurito vaginale, perdite maleodoranti. Ora io sono soggetta a candidosi, perciò ho preso meclon e dicoflor per qualche giorno, più fortilase ( terapia che di solito il ginecologo mi da). I sintomi non sono migliorati, a parte il prurito che è diminuito e le perdite che sono tornate normali. Quello che è decisamente peggiorato è il dolore, che negli ultimi giorni è forte e si irradia tra basso ventre e collo dell'utero. Mi sento anche molti stanca e ho dolori muscolari alle gambe. Non ho febbre. Ho fatto una uronicoltura di cui sto aspettando l'esito ( martedì) e lunedì vado anche a fare vari tamponi per clamidia e altre cose. Premesso che sono parecchio ansiosa e anche un poco ipocondriaca...secondo voi con questo dolore e questo stato di stanchezza generale, sarebbe meglio andare all'ospedale? O sto esagerando?? Nel caso di una qualsiasi infezione, questa stanchezza e questi dolori sono normali e posso a riposo aspettare la prossima settimana? Che cosa ne pensate? Attendo gentile riscontro. Grazie

[#1]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., se ha fatto sesso non protetto è bene che si faccia vedere da un ginecologo. Diffidi delle cure “ fai da te”. Le ricordo che attraverso i rapporti sessuali è possibile contrarre molte malattie, dalle classiche infezioni vaginali da Batteri, Miceti, Trichomonas, Ureaplasma, Mycoplasma, Chlamydia, malattie veneree quali Gonorrea, Sifilide, Herpes virus, HPV, AIDS, a vari tipi di Epatite. Alcune di queste malattie possono interessare l’ Apparato genitale interno, causando endometrite, salpingite, peritonite, sterilità da occlusione tubarica, altre compromettono gravemente tutto lo stato di salute generale. Nell’ affrontare la sessualità quindi non si deve essere ansiosi, ma responsabili. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente
Sono già in contatto col mio ginecologo e in attesa delle risposte di urinocoltura e vari tamponi vaginali. Certo che sono consapevole del rischio di aver fatto un sesso protetto male, la lista delle malattie che mi ha scritto -di cui per altro sono a conoscenza- la conosco bene ed è per questo che cercavo qualche risposta anche qui, ma più specifica sui sintomi che ho sopra riferito, in attesa di responso degli esami. Non cercavo rimproveri ma opinione medica. Grazie comunque per l'attenzione dedicatami. Buonasera

[#3]  
Dr.ssa Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig, nessun rimprovero, ma una risposta puntuale al quesito. La sintomatologia riferita è così aspecifica e vaga che, di fronte ad una miriade di possibili fattori eziopatogenetici, necessita di un esame diretto. Attraverso questo portale si fa informazione, non si può certo sostituire la visita medica. Cordialmente.
Dr. Lucia Vecoli