Utente 546XXX
buongiorno.. ho alcuni dubbi riguardanti delle perdite (leggere) di colore rosso scuro/marrone che si presentano 2/3gg prima dell'ovulazione.. sono preoccupata in quanto non mi è mai successo se non negli ultimi due mesi.. a maggio 2018 ho fatto la visita ginecologica ed era tutto apposto.. effettuato il pap test a settembre mi hanno trovata positiva all'hpv prescrivendomi una colposcopia con conseguente biopsia. l'esito è il seguente:
lembo di mucosa eso-endocervicale con flogosi cronica del chorion e metaplasia squamosa dell'epitelio di rivestimento .. (quadro istologico corrispondente a sil di basso grado).

il medico mi ha prescritto di assumere papilocare x u6 mesi e poi dopo altri 6 mesi ripetere il pap test con hpv dna.
possono le perdite essere correlate con un aggravamento dell'hpv?
o sone cose naturali del corpo.sono abbastanza preoccupata (ho comunque prenotato una visita ginecologica x il mese prossimo ma sono in ansia e vorrei dei chiarimenti)

[#1]  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., la presenza di perdite ematiche a ridosso dell'ovulazione è un fenomeno frequente, di solito senza rilevanza clinica. Tale sintomo è dovuto alle modificazioni funzionali dell'apparato genitale in tale fase del ciclo. L'ovulazione comporta la graduale rottura di un follicolo con spargimento di sangue in addome. Se cospicuo, si verifica la cosiddetta emorragia del corpo luteo, con emoperitoneo e quadro clinico di addome acuto, per fortuna abbastanza raro. Più spesso il sangue, se captato dalla tuba, va a finire nell'utero, in vagina e quindi all'esterno. In questo tragitto si colora di scuro per l'ossidazione dell'emoglobina.
Spero di averla tranquillizzata, in attesa di una visita di controllo che fa sempre bene. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 546XXX

grazie mille della sua risposta esaustiva. mi sento piu tranquilla essendo un fatto abbastanza comune. non essendo mai successo a me mi sono magari preoccupata piu del dovuto. buona giornata.

[#3] dopo  
Utente 546XXX

le chiedo solo una cosa che mi passa per la testa da giorni.. ho letto su internet che le persite possono essere un sintomo di tumore alle ovaie. puo essere correlato? le analisi del sangue non mostrano nulla di preoccupate se non dei cristalli di ossalato nelle urine un pp fuori dalla norma..

[#4]  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., le cause di sanguinamento dai genitali sono moltissime. Si dividono innanzitutto in patologie organiche o disfunzionali. Nell’ ambito di ciascuna di esse esistono a loro volta varie categorie. Èsistono i traumi, i disturbi del ciclo mestruale, i polipi, i fibromi, le flogosi l’ adenomiosi, e, più rari, i tumori della vulva, della vagina, della cervice uterina, dell’ endometrio, i sarcomi uterini, i tumori della tuba e dell’ ovaio. In questo mare magnum di possibili cause, come vede, non rimane che affidarsi al nocchiero, che non può essere che il suo ginecologo, per trovare la rotta, cioè la causa della patologia, senza perdersi in ansiogene peregrinazioni da autodidatta. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli