Utente 522XXX
Buonasera gentili Dottori, vorrei chiedere un consulto online per poter avere celermente una vostra opinione, in attesa della visita ginecologica concreta.
Sono una donna di 31 anni, con ciclo abbastanza regolare. Giorno 14 maggio ebbi l'arrivo del ciclo (regolare), che mi trovai appena sveglia.
Nel corso della mattinata ebbi un flusso abbastanza regolare fino l'inizio del pomeriggio, il quale si interruppe.
Ebbi dal pomeriggio poche perdite che durarono fino il giorno dopo, poi divennero talmente frivole da naotire-on aver piu' necessità di mettere l'assorbente.
C'è da dire pero' che fino ad oggi, giorno 22 Maggio, ho comunque spotting e qualche doloretto all'utero.
Vorrei precisare che, ad inizio di questo mese, dovetti fare il richiamo di Paraotite-Morbillo-Rosolia. (sono infermiera,quindi per prassi aziendale.) e che, nel pomeriggio in cui mi si blocco' il ciclo dopo poche ore dal suo arrivo, avevo preso un Dicloreum.
Vorrei chiedere un vostro parere .
Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., è stata fortunata se il ciclo mestruale fino a questo episodio è stato regolare. Le mestruazioni infatti, dal punto di vista fisiologico, sono sotto il controllo del sistema neuroendocrino, che risente di moltissime variabili. Stress, stati d'ansia. dimagrimento o, al contrario, aumento di peso, variazioni climatiche stagionali, malattie, allenamenti sportivi eccessivi, fuso orario sballato, tanto per fare qualche esempio, influiscono negativamente sulla ciclicità mestruale. Esistono inoltre patologie di tipo organico a livello ovarico, uterino, vaginale, che possono causare sanguinamenti anomali. La maggior parte delle donne nel corso della vita sperimenta qualche episodio di irregolarità mestruale. Se il fenomeno è limitato ad un breve periodo e poi il ciclo ritorna regolare non è necessario fare ulteriori accertamenti. Viceversa, in caso contrario, è opportuno approfondire. Nel suo caso specifico, dall' anamnesi non risulta niente che possa giustificare una irregolarità mestruale, pertanto, per poter effettuare una diagnosi, è indispensabile effettuare una visita ginecologica. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 522XXX

La ringrazio vivamente per la celere e cortese risposta.
Per scrupolo, effettuero' una visita ginecologica ma credo anch'io possa esser associato allo stress lavorativo e,magari, anche al vaccino fatto.
La ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti anche a lei