Utente
Salve, sono circa 8 mesi che ho perdite giallastre quasi verdi mi sembrano che fuoriescono sopratutto dal clitoride e sotto le piccole labbra. All'inizio ho preso la cosa alla leggera, comprando ovuli miconal in farmacia, dopo il mio medico di base mi ha prescritto zoloder ma nnt da fare. Faccio la mia prima visita ginecologica premetto che non ho mai avuto fastidi del genere e la ginecologa mi prescrive sporanox, ovuli meclon e lavande gine tantum, sto'bene solo per un'po'.. . . faccio un'ulteriore visita da un'altra ginecologa, mi prescrive il tampone con antiobiogramma, risultato infezione da trichomonas e gardenerella resistente a diversi antibiotici sopratutto al metronadizolo. Mi prendo 3 ovuli di chemicetina prescritti dalla ginecologa, ho un po'di sollievo e dopo il ciclo si ripresenta il mio problema. Faccio un'altra visita, mi prescrive ciproxin per una settimana li prendo ma nessun risultato, dopo mi prescrive miraclin, prendo anche quelli ma niente. Nel frattempo per alleviare il prurito e bruciore ho usato una crema vaginale fito intimo. Dopo tutta questa terapia mi dice di prendere il metronadizolo, io mi rifiuto in quanto resistente e la mando a quel paese. Sono passati 5 mesi, soldi spesi tra farmaci e visite, vado in consultorio, mi danno azitromax e ovuli nexoxene. Faccio di nuovo il tampone, risulta la candida albicans. Ora mi chiedo all'inizio ho usato prodotti per candida e non ho risolto, cosa posso fare per risolvere questo fastidio? Non ho un partner perche'non guarisco? Il fastidio e'sempre stato lo stesso comunque e anche il colore delle perdite. Mi sento pungere nel clitoride, perdite e bruciore. Forse prendendo tutti gli antibiotici prescritti la candida e'peggiorata? Sto'male questa estate non sono andata nemmeno al mare una volta, non so'veramente come uscirne da questa situazione. Ho cambiato 3 ginecologhe e al momento ho chiesto aiuto al mio medico di base. Mi ha prescritto Nizacol 500 per 10 giorni. Spero di cuore in una vostra risposta, scusate la lunga descrizione ma ho cercato di essere piu'chiara possibile. Ah dimenticavo, non mi e'stato fatto ancora il pap-test in quanto mi hanno detto che usciva alterato per via dell'infezione. Grazie mille a tutti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
È chiaro che è veramente difficoltoso esprimere un parere diagnostico senza un riscontro clinico, e per questo motivo esprimo dubbi sulla possibilità che si tratti di una vaginite, ma penserei a due possibili infezioni :
1 uretrite (?) richiesta di tampone uretrale
2 cervicite(?) richiesta di coltura di tampone cervicale per Clamidia, gonococco e micoplasmi.
Non potrei aggiungere altro
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta,forse credo a mio parere di avere un uretrite?Potrebbe essere?Sento maggiormente fastidio nel clitoride e uretra.Se pure fosse come va'curata? La ringrazio

[#3] dopo  
Utente
Salve dottore,il tampone uretrale o coltura di tampone cosa cambia dal tampone vaginale?Inoltre visto che la cosa la sto'vivendo ogni giorno potrebbe consigliarmi una cura o un farmaco per alleviare almeno le punture al clitoride?La prego dottore

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il tampone VAGINALE va prelevato dalla vagina (fornici e pareti ) , il tampone uretrale con un tampone adatto va prelevato dall'uretra ( dove fuoriescono le urine) .
CHIARO?
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
una terapia senza diagnosi non è corretta
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore per il tempo dedicatomi,purtroppo a tutt'oggi mi ritrovo ancora con lo stesso problema,circa 10 giorni fa'ho fatto un'altra visita dalla ginecologa e mi ha prescritto un'altra terapia per la candida dicendomi che in questo modo l'avremmo abbattuta.Ho preso respecta e mac mirror per 10 giorni,piu'una lavanda al giorno,all'inizio le perdite si erano come fermate,ma dopo qualche giorno sono ricomparse come prima solo che questa volta sono bianche e non giallastre come prima,il clitoride non mi punge piu' e non ho prurito.Ho fatto una ricerca sul web,ho letto un'articolo molto simile alla mia situazione e la persona in questione aveva la vulvodinia.Spero di essermi sbagliata ma tutta le descrizione da lei fatta corrisponde agli stessi sintomi che ho avuto io.Anzi,non sono un'medico ma visto che ci sono dentro da un'anno cerco di informarmi il piu'possibile,quindi a mio parere potrebbe essere una vulvovestibolite.In pratica ho notato che le perdite escono dal vestibolo che e'gonfio e dal clitoride anche sotto all'interno delle piccole labbra.Prego Dio che non sia cosi',anche perche'da quello che ho letto non si guarisce facilmente.Sono distrutta,ne sto'risentendo molto anche psicologicamente non so'cosa fare....

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Un dato certo : la VULVODINIA non da perdite di nessun genere
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
grazie

[#9] dopo  
Utente
Che sollievo dottore,lei cosa crede che sia?

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore ho chiamato due centri per fare il tampone uretrale ma mi hanno detto la stessa cosa,dicendomi che si fa'solo su uomini e fare il tampone vaginale.

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve rispondere che anche le donne hanno l'uretra.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
oddio dottore non ci capisco molto loro mi dicono che non lo fanno forse bisogna andare da un'urologo?

[#13] dopo  
Utente
Scusate ma e'vero che l'uretra non porta perdite?

[#14]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sì ci sono perdite , esiste la gonorrea (scolo) perdite di pus dall'uretra maschile e femminile!
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#15] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta tempestiva,purtroppo non ci capisco piu'niente visto che la mia ginecologa mi ha detto che l'uretra non porta perdite.Per ora aspetto i risultati dell'urinocultura.Mi voleva fare il pap test ma mi sono rifiutata in quanto mi ha detto sempre che usciva alterato.Al momento sento solo prurito al clitoride,dove ho pure le perdite.Mi potrebbe consigliare per favore una pomata o qualcosa per alleviare i sintomi?La ringrazio

[#16]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Senza diagnosi precisa non mi sembra corretto proporre una terapia
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#17] dopo  
Utente
buongiorno dottore ho avuto l'esito dell'urinocoltura ed e'negativo,a questo punto bisogna fare comunque il tampone uretrale?La ringrazio

[#18]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo senza dubbi
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#19] dopo  
Utente
Grazie mille