Utente
Ho sempre avuto un ciclo regolare pur avendo un ovaio micropolicistico.
Il mio ciclo dura sempre tra i 27 e i 32 giorni e non è mai capitato che abbia superato questa lunghezza né che abbia mai saltato un mese.
Il mio ultimo ciclo è datato 18 novembre e, ad oggi, 20 dicembre, ancora nulla.
Ho vissuto l'ultima settimana della mia vita in uno stato emotivo piuttosto alterato a causa di varie vicissitudini, esattamente quella in cui attendevo l'arrivo del ciclo e sono molto in ansia per questo perché in data 2 dicembre, dopo un primo rapporto con coito interrotto, per una notevole distrazione, il mio fidanzato ha ripreso il rapporto senza aver adeguatamente pulito il suo membro.
Non ho ancora fatto il test, mi sono data altri due giorni di tempo ma ansia, nervosismo, rabbia, sonno disturbato possono influire negativamente sull'arrivo del ciclo?
Ad oggi ho una forte tensione al seno soprattutto al mattino, come avviene di solito prima del mio ciclo, ma non ho avvertito assolutamente altro che mi possa fare pensare di essere incinta.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo lo stress aumenta la prolattinemia e può portare a questi ritardi , in ogni caso il coito interrotto non garantisce sicurezza contraccettiva ,
e pertanto è importante eseguire un test di gravidanza.
SALUTI NATALIZI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI