Utente
Buongiorno, dopo 10 mesi di ricerca senza problemi grandi apparenti, il mio ginecologo mi fa provare con clomid per avere una gravidanza e al 2 ciclo rimango incinta.
Mi fissa la prima eco a 6+0 e si vede soltanto la camera gestazionale.
Mi dice che probabilmente si tratta di uovo chiaro e devo andare a controllo prossima settimana che saró a 7+3.
Io sono sicura di non aver ovulato il 14esimo giorno del ciclo perché facendo i monitoraggi con clomid avevo fatto un eco proprio quel giorno e non avevo ancora ovulato.
Innanzitutto volevo sapere se secondo voi è posso aggrapparmi ancora a qualche piccola speranza, poi siccome ho molti fastidi come mal di pancia, meteorismo, nausea, ci sono possibilità di riuscire a evitare il raschiamento?
Pur non avendo ancora nessuna perdita?

[#1]  
Dr. Emanuele Ancona

16% attività
16% attualità
0% socialità
PORDENONE (PN)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2020
Gentile paziente,
la visualizzazione di una camera gestazionale a 6 settimane di amenorrea. senza un embrione è un reperto fisiologico nel caso in cui l'ovulazione sia avvenuta più tardi di quanto calcolato. Per visualizzare un embrione ha senso attendere 1 o 2 settimane in modo da attendere il suo sviluppo.

Per parlare di camera ovulare cieca ci sono degli specifici criteri ecografici che non mi è possibile valutare senza aver fatto un esame ecografico, ma sicuramente attualemente sarebbe troppo presto per formulare una diagnosi.

I sintomi che descrive sono caratteristici di una gravidanza iniziale.Possono anche verificarsi in caso di aborto spontaneo, ma l'assenza di perdite è sicuramente un buon segnale e potrebbe farci propendere per la prima ipotesi.

Il consiglio è quello di continuare i controlli con il suo Curante.
Le faccio un in bocca al lupo.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Ancona
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
Pordenone
emanueleancona.com

[#2] dopo  
Utente
Dottore grazie della sua risposta ho delle novità. Ho rifatto l ecografia a 7 settimane e mi è stata confermata nuovamente la diagnosi di uovo chiaro,pur continuando ad avere la crescita della camera come una normale gravidanza e beta molto alte. In ospedale mi hanno detto di ritornare definitivamente tra 10 giorni dove nel caso la situazione non fosse cambiata,mi induranno con dei farmaci l aborto spontaneo altrimenti farò il raschiamento. Secondo lei con una camera di 26 mm sarà possibile un aborto farmacologico o Mi conviene fare direttamente il raschiamento? E con quale delle due opzioni correrei maggiori rischi?

[#3]  
Dr. Emanuele Ancona

16% attività
16% attualità
0% socialità
PORDENONE (PN)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2020
Gentile paziente, mi spiace non sia andata bene.
Difficile risponderle precisamente senza averla visitata.

Detto questo, seppur sia un intervento di routine di breve durata, la soluzione chirurgica potrebbe presentare più rischi sulla carta. Allo stesso tempo l'espulsione del materiale abortivo non potrebbe essere efficace per via farmacologica in caso di un quadro clinico sfavorevole. Sono certo del fatto che durante la prossima visita i Colleghi, in base al quadro ecografico (ad esempio presenza di eventuali segni di distacco della camera gestazionale, camera in parziale espulsione) e la sua sintomatologia, potranno proporle l'opzione migliore. Le dimensioni della camera non sono tra i fattori che permettono di scegliere tra le due opzioni.

Distinti saluti,
Dr. Emanuele Ancona
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
Pordenone
emanueleancona.com