Utente
Buongiorno a tutti,
Sono una ragazza di 29 anni (quasi 30).

Insieme al mio compagno, abbiamo deciso di iniziare la ricerca di una gravidanza ad inizio febbraio 2020.

Fino a luglio 2019 escludo ho sempre preso regolarmente la pillola (nell'ultimo anno la zoely).
Da lì ho interrotto e ho sempre avuto un ciclo regolare di 28/30 giorni.

Da quando abbiamo deciso di tentare la gravidanza ho notato un cambiamento nel ciclo.
A febbraio ho avuto un ritardo di 4 giorni.
Questo mese il ciclo è assente (ormai sono 9 giorni di ritardo).

Ho già effettuato 2 test di gravidanza di marchi diversi e sono entrambi, purtroppo, negativi.

Ho avuto tutti i sintomi premestruali che solitamente ho (dolore al seno, soprattutto ai capezzoli, gonfiore basso ventre, crampi seppur minimo).
Nelle settimane prima del ciclo ho avuto un forte bruciore intimo (alleviato e poi scomparso grazie ai lavaggi con il Ginetantum).
Ho regolarmente perdite biancastre, nella settimana in cui sarebbe dovuto arrivare il ciclo, e quella precedente, piuttosto liquide.

Non capisco come mai questo ritardo, ormai salto.
Mi dispiace molto di non essere rimasta incinta neanche questo mese.
A causa della quarantena abbiamo avuto rapporti molto regolari.

Sarebbe il caso di effettuare controlli specialistici ulteriori?
L'ultima visita dalla ginecologa è stata recentissima ed era tutto regolare, avevo solamente un po' di candida che ha impedito di effettuare il pap-test.

Scusate il messaggio così lungo, ma mi sento particolarmente giù di morale (per la mancata gravidanza) ed in ansia a causa del salto del ciclo.

Grazie mille.

[#1]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Salve
lei ha preso la pillola per molto tempo per cui non si é resa conto dei ritardi mestruai. La causa più frequente di irregolarità mestruali é la sindrome dell'ovaio policistico ed é possibile che sia questo il suo problema.. Dovrebbe fare un dosaggio dell'AMH ormone antimulleriano e poi farmi sapere.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, la ringrazio per la risposta.
Forse non sono stata particolarmente chiara io.
Non ho mai avuto irregolarità nel ciclo da quando ho smesso con la pillola.
Perciò, ho assunto l'ultima pillola a giugno 2019. Poi non l'ho più Assunta e a luglio2019/agosto2019/settembre 2019/ottobre2019/novembre 2019/dicembre2019/gennaio2020 ciclo regolare ogni 28/30 giorni.
A febbraio 2020 abbiamo deciso di iniziare la ricerca della gravidanza.
A febbraio 2020 ho avuto un primo ritardo di 4 giorni.
Ora, con marzo 2020, sono in ritardo di 9 giorni ma i test sono negativi.
Ho effettuato l'ultima visita ginecologica il 5/3/2020 e la mia ginecologa mi ha assicurato che tutto era perfettamente regolare e che l'endometrio era in ricostruzione.
Non so se sto influenzando negativamente me stessa anche con il costante pensiero del concepimento...e sicuramente questa quarantena non aiuta mentalmente.

[#3]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Salve
mi sembra che abbia sempre avuto qualche piccolo ritardo : 30 giorni significa 2 giorni di ritardo e poi 4 o 5 giorni di ritardo Comunque deve fare il dosaggio di AMH ormone antimulleriano.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita