Utente
Buonasera, mi chiamo Daniela ed ho 37 anni, oggi ho effettuato la mia prima ecografia di controllo (prima gravidanza), sono a 7+4, ho visto il mio fagiolino e il suo battito, il ginecologo mi ha detto che è tutto ok, è lungo 13 mm, impiantato bene, nessun distacco, liquido amniotico regolare.
Leggendo il referto leggo però l’indicazione placenta (impianto) diffusa.
Immagino che se ci fossero stati problemi il ginecologo me lo avrebbe detto, mi saprebbe però spiegare cosa voglia dire e se è tutto ok?

Grazie infinite!

[#1]  
Dr. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
La placenta è un organo che si può identificare come tale solo e soltanto dopo la 13ma settimana. Prima di allora sarebbe opportuno parlare di trofoblasto, dal momento che non si sono ancora verificate le mutazioni morfologiche a carico di quella parte di questa "striscia cellulare" (il trofoblasto appunto) da cui originerà, in maniera specifica, la placenta quale formazione a sè stante (Chorion frondosus).
Pertanto prima della 13ma o ancora meglio, prima della 16ma settimana non si può effettuare una diagnosi di placenta diffusa.
Probabilmente il Collega si riferiva ad una possibile evoluzione del quadro del trofoblasto in placenta diffusa, a causa, per esempio, di fenomeni pre-esistenti all'inizio della gestazione...
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore,
avrei un’altra domanda se può aiutarmi, sono alla 10+2, ieri ho fatto una nuova ecografia e il mio fagiolino sta bene, nessun distacco, dimensioni in linea con l’età gestazionale.
Si evidenzia, in realtà già dalla eco precedente, un corpo luteo ematico che rispetto a due settimane fa è passato da più di 2 cm e 1,5, si trova a sinistra. Io continuo ad avere, a distanza di circa una settimana e dall’inizio della gravidanza, piccoli spot ematici, sono di piccola entità, mi portano fastidì da ciclo leggeri proprio all’altezza dell’ovaio di sinistra. Mi chiedo, può essere questo corpo luteo a determinarli? Il mio ginecologo mi ha detto di non preoccuparmi, ma il sangue in gravidanza non è mai bello ed io non sto tranquillissima. Potrei avere il suo parere? La ringrazio tanto.

Daniela

[#3]  
Dr. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Nessun problema per il corpo luteo cistico. Se non vi sono dimensioni considerevoli (ed il suo non le ha), non deve avere alcuna preoccupazione.
Le perdite, come già detto, potrebbero essere dovute a piccoli distacchi parcellari del trofoblasto, probabilmente inserito un pò troppo in basso.
Le consiglio solo riposo a letto in questi giorni e terapia, almeno finchè dureranno le perdite ematiche (spotting).


Saluti ed auguri
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli