Utente
Gentili Dottori,
Per gravi ragioni cardio vascolari mi è stata prescritta la pillola solo progestinica.
La sto assumendo da 13 giorni con pesanti effetti collaterali, quali affanno, tachicardia, gonfiore e dolore alle gambe e alle braccia e sensazione di stordimento.

Dopo 8 giorni dalla prima cpr ho avuto un rapporto non protetto con eiaculazione esterna.

Vorrei smettere la pillola il prima possibile, prima della fine del blister.
Metto però a rischio quel rapporto?
Quanti giorni devono passare dal rapporto a rischio, indicativamente, per essere sicuri che sia stata copertura anticoncezionale.

Mi rendo conto che il consulto on line è diverso da una visita ma chiedo, per confronto, altre possibili soluzioni.

Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Devono trascorrere almeno 8 giorni dal rapporto sospetto .
Mi meraviglio di questi effetti collaterali , in quanto in questa pillola non sono presenti estrogeni.
Dovrebbe pensare ad uno IUS (sistema intrauterino al levonorgestrel) come contraccettivo
Mi faccia sapere
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore per la celere risposta. Mi sento come se fossi immersa in una reazione allergica, con gambe e braccia atrofizzate e dolore e ogni centimetro del mio corpo gonfio.

L'unica cosa che mi spinge ad assumere ancora la cpr per qualche giorno (ma non arrivare a fine blister) è il rischio legato a quel rapporto. L'indicazione degli 8 giorni è legata alla stima di sopravvivenza degli spermatozoi (circa 5 giorni) e a un eventuale margine di ovulazione (2-3 giorni) o c'è altro che non ho considerato?
Ho letto che l' emivita è di 30 ore circa. Ovviamente la certezza non si può avere ma un po' ci conto sulla tempistica, vorrei riprendere mio corpo senza rischi ulteriori.
Chiedo a lei conferma.

La ringrazio ancora,
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
I tempi sono quelli da lei descritti !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI