Attivo dal 2021 al 2021
Buongiorno Dottori e grazie per il Servizio che offrite.

Cercherò di essere concisa! Il 17 settembre ho avuto un rapporto a rischio con il mio fidanzato (il preservativo si è rotto, il mio ragazzo ha sentito qualcosa ma effettivamente non sappiamo quando si sia rotto, quindi terminato con coito alla fine).

In farmacia ho chiesto per un contraccettivo di emergenza, ma poiché dopo 4 giorni mi sarebbe venuto il ciclo, la farmacista mi ha consigliato di aspettare tre giorni prima di assumerla.

Il ciclo mi è venuto il 20 settembre, quindi mi sono tranquillizzata.

È stato forse più breve e meno abbondante, mi sembrò un po’ strano ecco.

Ad ottobre ho perso una persona a me carissima, e alla fine del mese tardavano (avevo anche pochi sintomi pre ciclo) quindi ripensando al mestruo di settembre (potevano essere false mestruazioni o ricordi di ciclo?) ho deciso di fare dei test di gravidanza (molti, dai più sensibili a meno) e sono risultati negativi.

Quindi mi sono rilassata un poco e il 2 novembre il ciclo mi è arrivato, normale flusso e abbondante come sempre.

Non mi sono tranquillizzata del tutto perché poi il 2 dicembre ho avuto un ciclo (in anticipo di sei giorni stavolta) poco abbondante, rosso e breve (2 giorni abbondanti e molti di spotting marrone, come se fosse vecchio).

Quindi ho deciso di fare le beta su sangue il 7 dicembre, risultate <0, 10, quindi negative ed il 16 visita ginecologica con ecografia transvaginale.

La ginecologa mi ha tranquillizzato per quanto riguarda l’assenza di gravidanza, e mi ha confermato che sia utero che ovaie fossero nella norma.
Si sarebbe visto un embrione dal tempo passato dal rapporto a rischio?
Scusate la mia ignoranza (unico tra l’altro perché ero talmente agitata che ho vietato rapporti prima di essere sicura di non essere incinta!)
Avevo endometrio di 5 mm e ovaie multifollicolari (per questo ho ciclo lunghi dai 30-35/40 giorni?).

Il 5 gennaio ho avuto l’ultimo mestruo che è stato abbondante e normale di durata.

Posso dunque stare tranquilla?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se il rapporto sessuale del 17 settembre scorso fosse stato un rapporto fecondante , avremmo a tutt'oggi una gravidanza al quarto mese circa . Mi riferisce dei flussi mestruali normali delle beta_HCG NEGATIVE , per questi motivi deve abbandonare l'idea di una possibile gravidanza indesiderata
.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
La ringrazio per la celere risposta e la disponibilità! Credo di essermi agitata molto leggendo online di donne con ciclo durante la gravidanza/ test negativi anche se incinta...

Anche la ginecologa mi ha tranquillizzata difatti e, mi corregga se sbaglio, si sarebbe vista una gravidanza (e la visita è stata fatta 87 giorni dal rapporto a rischio). Diciamo che mi ero allarmata per il ciclo di dicembre che era stato un po’ meno abbondante rispetto ai miei soliti!

Un’ultima domanda, sul referto delle beta HCG il laboratorio (Synlab) hanno scritto:
HCG (gonadotropina corionica totale) e il risultato più la tabella di riferimento.
Io ho richiesto per l’esame delle beta HCG e da quello che ho capito sia che ci sia scritto beta HCG che HCG, si tratti della stessa cosa. Me lo conferma ?

La ringrazio ancora per la disponibilità!
Cordialmente

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le beta-HCG sono più specifiche rispetto alle HCG
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Ah capisco... dovrei quindi rifarle per sicurezza ? Nonostante siano state fatte molto dopo il rapporto a rischio e con la visita ginecologica che indicava un utero con endometrio da 5 mm (più ovviamente i cicli).