Pillola anticoncezionale

Gentili dottori, vi chiedo un consulto in merito agli esami che ho fatto per poter prendere la pillola anticoncezionale, visti i miei cicli emorragici e dolorosi.


Specifico che ho 25 anni, sono alta 1.56, peso 46 kg e sono microcitemica.


La mia ginecologa mi ha prescritto la pillola SLINDA, ritenendo che le mie analisi vadano bene.


Vorrei solo avere un secondo parere gentilmente (sono una persona molto ansiosa).



Di seguito le mie analisi:

PT I.


N.

R.

1.02 (range 0.80-1.


20)
aPTT 1.25 ratio (range 0.80-1.


20)
FIBRINOGENO 246 (range 200-450)
ANTITROMBINA III 11.3 (range 200-450)
PROTEINA C ANTICOAGULANTE 91.5 (range 65-140)
PROTEINA S LIBERA 73 (range 50-150)
Fattore II PROTROMBINA G20210A: negativo
FATTORE V DI LEIDEN R506Q: negativo
Fattore V H1299R: negativo
Fattore V Y1702C: negativo
MTHFR C677T: positivo in omozigosi
MTHFR 1298C: negativo

La mia ginecologa non ha ritenuto importante il valore positivo in omozigosi (lei non mi aveva prescritto questo esame, ma era compreso nel pannello che ho acquistato per poter sostenere tutto il resto delle analisi).
Io, comunque, ho fatto anche l'esame dell'omocisteina ad aprile il cui risultato è stato il seguente: 9.2 (range <15.0).
La mia ginecologa mi ha prescritto gli esami per la trombifilia in quanto nella mia famiglia mio nonno ha avuto degli episodi di trombosi.
Posso stare tranquilla con la SLINDA?
Il mio dubbio riguarda solo il valore leggermente alterato dell’aPTT, a cui la ginecologa non ha dato molto peso.


Vi ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,6k 1,2k 244
Gli esami sono nella norma , tranne il MTHFR C677T: positivo in omozigosi
per questo motivo è utile il monitoraggio continuo dei livelli di OMOCISTEINA nel sangue e l'assunzione di 400 gamma di acido folico al di sia per la sua microcitemia , sia per la sua omocisteinemia.
La SLINDA è una pillola senza estrogeni , la cosiddetta Minipillola (POPs) con effetti contraccettivi sicuri , indicata in modo particolare in queste situazioni , condivido la scelta.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore la ringrazio molto per la celere risposta. Ogni quanto tempo andrebbe controllata in questi casi l'omocisteina? Ad aprile comunque ho controllato anche l'acido folico che risultava essere a 4.7 (range < 3.9 carenza): è utile quindi assumere l'acido folico a prescindere da ciò? La ringrazio ancora.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dottore, mi perdoni se scrivo un altro commento, ma stavo cercando di informarmi ed ho letto che l'acido folico andrebbe eventualmente abbinato ad un gruppo di vitamine B12. Stavo pensando di parlarne al mio medico di base. Ho letto inoltre che uno degli integratori consigliati è il MONOFOLINT. Lei che ne pensa? Eventualmente si dovrebbero fare dei cicli di assunzione ogni quanto tempo? Rimane inoltre sempre aperto il quesito riguardante l'omocisteina, non mi è stato detto ogni quanto tempo controllarla. La ringrazio nuovamente.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa