Endometriosi

Partecipa al sondaggio
Buonasera,

la contatto per avere un parere e dei giusti consigli per la mia situazione. Nel 2014 sono stata operata in laparoscopia per endometriosi. L'intervento è riuscito benissimo, in questi anni mi sono sottoposta a diversi controlli e sto bene per fortuna.

Dopo l'intervento che ho avuto, ho sempre assunto la pillola anticoncezionale Klaira, sotto prescrizione medica. Ho assunto la pillola quindi per 8 anni e mezzo senza mai interrompere.

Il ciclo non mi è mai più arrivato perché il medico mi disse di prendere anche le ultime quattro pillole colorate del pacco appunto per far sì che il ciclo non arrivasse per evitare una nuova ricomparsa di endometriosi.

Lo scorso agosto ho fatto una visita interna con la mia ginecologa e dopo avermi detto che è tutto apposto, mi disse che avrei dovuto avere una gravidanza nei successivi 6 mesi, altrimenti passati questi 6 mesi avrei dovuto riprendere la pillola anticoncezionale.

Mi piacerebbe tanto diventare mamma anche perché non ho mai avuto un figlio prima d'ora, solo che io e mio marito vorremmo aspettare ancora un po' di tempo. 

Cosa mi consiglia di fare? E vero che devo riprendere la pillola?

Io da quando ho smesso di prendere la pillola ho avuto per fortuna un ciclo regolare, in media ogni 25 giorni ho il ciclo. La cosa che mi preoccupa è che negli ultimi due mesi dopo aver avuto il primo rapporto sessuale dopo il ciclo, ho avuto perdite un po di sangue e un po marroncine, che sono poi scomparse dopo qualche ora, e dolorini lievi al basso ventre.

Non so se è successo perché sono sempre poco lubrificata o è legata all'endometriosi che ho avuto. Sono un po' preoccupata, vorrei avere un vostro parere gentilmente.

Grazie in anticipo.
[#1]
Dr.ssa Lucia Vecoli Ginecologo 1.3k 59 79

Gent. Signora,

l'endometriosi è una malattia che purtroppo tende a cronicizzare. L'intervento chirurgico risolve le lesioni in atto, ma non risolve la malattia, che ha spesso tendenza a ripresentarsi. La cura, in età fertile, consiste nell'uso continuo della pillola o nella gravidanza. Con la menopausa i focolai endometriosici spariscono.

Esiste anche la possibilità, molto remota per fortuna, di cancerizzazione della cisti endometriosica. Stare a lungo senza pillola la espone al rischio di recidiva della malattia, che è un fattore di rischio per la sterilità. Secondo me ha ragione la ginecologa, in questi casi conviene accelerare nella ricerca di una gravidanza, anche perchè, più il tempo passa, più si riduce la capacità di rimanere incinta a causa di tale patologia.

L'età avanzata di per sè inoltre riduce la possibilità di avere una gravidanza a termine e di avere figli sani. Dai 40 anni in su l'incidenza di aborto spontaneo, tanto per fare un esempio, è di circa il 50%. Spero, con queste delucidazioni, di esserle stata utile.

Cordiali saluti.

Dr. Lucia Vecoli

Endometriosi

L'endometriosi consiste nella presenza di tessuto simile all'endometrio fuori dalla sua posizione anatomica, provocando forte dolore pelvico: sintomi e cure possibili.

Leggi tutto