Utente
Gentili dottori,
sono una ragazza di 22 anni che tre giorni fa ha avuto il suo primo rapporto sessuale. Al momento non c'è stata una gran perdita di sangue, mentre dopo un'oretta circa ho iniziato ad avere delle perdite che continuano ancora oggi. Sono delle perdite diverse dalle mestruazioni, il sangue è più "acquoso". Le noto nel momento in cui vado ad urinare, e sono maggiori quando faccio la pipì la mattina per la prima volta dopo la notte, mentre nel corso della giornata diventano minori.
E' normale che queste perdite continuino? Sono dovute unicamente alla rottura dell'imene o possono esserci altre cause, ad esempio piccole lacerazioni interne? E' sconsigliato avere altri rapporti finchè le perdite continuano?
Spero possiate aiutarmi perchè inizio a preoccuparmi.
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Non credo vi siano lacerazioni interne (anche se una valutazione clinica on line e' impossibile), altrimenti le perdite sarebbero rosso vivo.Durante gli sforzi (urinare ecc...)possono manifestarsi. E' bene astenersi finche' la sintomatologia non sia finita del tutto (per evitare fastidi e bruciori nel rapporto).
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Inizio col ringraziare per la risposta tempestiva.
Le perdite quando urino, per esempio, sono anche rosso vivo. Avevo pensato a delle lacerazioni anche perchè il partner ha fatto abbastanza fatica ad entrare, e il suo pene non è di dimensioni piccole.
Io speravo che col passare dei giorni le perdite sarebbero via via diminuite, invece rimangono stabili.
C'è qualcosa che io possa fare per farle terminare più in fretta, ad esempio l'uso di prodotti o disinfettanti?

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Deve escludere che si tratti di sangue presente nelle urine (potrebbe essere una forma di cistite).In questo caso sarebbe necessaria una terapia antibiotica.
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
Non si tratta certamente di sangue presente nelle urine.
CHiedo scusa se insisto, ma posso stare tranquilla? Si ridurranno pian piano queste perdite?

[#5]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Credo di si'. Eventualmente faccia delle applicazioni locali con Tranex o Ugurol fiale (solo localmente!)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per l'aiuto!
Cordiali saluti!