Utente 213XXX
Gentili dottori, scrissi giorni fa con riferimento al problema della mia malocclusione sorta dopo 4 otturazioni fatte contemporaneamente sotto anestesia sul lato destro della mia bocca e che hanno riguardato 3 tra premolari e molari sopra e 1 molare sotto. In chiusura, senza serrare al massimo, i miei incisivi continuano a toccarsi e a crearmi dolore, sia quando mangio che quando parlo. Ho messo un bite, ma purtroppo invece di rilassare la mia muscolatura, da quando lo porto, ho notevoli dolori alla mandibola, lieve click nell'apertura della bocca (che prima non avevo) e il timpano nell'orecchio si muove continuamente. Dunque mentre prima avevo solo un problema di chiusura e dolenzia agli incisivi quais perennemente in trauma, adesso ho anche questi altri fastidi. Vorrei chiedere come mai si sta verificando questo? Oltre al bite, mi è stata proposta la revisione delle otturazioni (ma anche quelle non fatte ultimamente sul lato destro) con abbassamento, poiché sarebbe l'altezza che mi comporterebbe lo slittamento in avanti della mandibola, e in ultimo il rifacimento delle otturazioni con intarsi in ceramica, poiché questa medico avrebbe visto che manca totalmente il contatto sui denti otturati di recente. Aumentare le otturazioni è sicuramente ciò che desidererei, poiché a sensazione da subito, se qualcosa si infila tra i denti, io trovo giovamento e mi sembra di essere tornata alla mia normale chiusura, peró su internet ho letto pareri negativi su questi intarsi in ceramica, come mai? Non si potrebbe ottenere lo stesso risultato con otturazioni in resina? Diceva il dottore che l'intarsio viene progettato a computer ed è più preciso nel restituirmi la mia chiusura, oltre che poi può essere molato in base alle mie sensazioni. Quest'ultimo medico dice che ripristinata l'occlusione, tutti i miei malesseri andranno via. Inoltre le otturazioni che mi sono state fatte sotto anestesia, mentre inizialmente sembravano non crearmi almeno problemi, ora sono diventate sensibilissime al freddo. Cosa vuol dire? Vorrei un consiglio su quale protocollo sarebbe più giusto per me, visto che al momento mi risulta difficile capire quale sia la strada più giusta da percorrere. Grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente in questa acuta fase di malessere occlusale bisogna evitare di eseguire lavorazioni irreversibili sulla occlusione perchè potrebbero apportare ulteriori elementi di distrazione alla mandibola.
La cosa che bisogna fare invece è migliorare ed adeguare il byte,che consente di eliminare le interferenze occlusali senza realizzare ulteriori modifiche.
Dopo che si è risolta la fase acuta della sintomatologia si andranno a studiare le cause di interferenza.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Condivido quanto detto dal collega "evitare di eseguire lavorazioni irreversibili sulla occlusione". Già è stato fatto una volta. Si prega di non ripetere https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/1157/Prima-di-toccare-i-denti-attenzione.
Il bite non funziona? Non è che è sbagliato il bite, forse poteva essere fatto meglio. https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo. Prima trovare il contatto preciso dei denti (scompare il dolore) poi si può fare tutto quello che si vuole. Click e movimenti articolari (non credo del timpano) può approfondire leggendo http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum