Utente 181XXX
Salve,chiedo gentilmente un consulto, inseguito a visita otorinolaringoiatra.
Mi è stata diagnostica, in relazione al mio problema: senso di rumore orecchio destro e da qualche mese anche sinistro, quando deglutisco, attappamento dell'orecchio, stanchezza, e quando mangio continua saliva bianca schiumosa mi esce dalla boccaHo fatto una tac massiccio facciale, il cui esito è stato negativo,eseguito una videorinoscopia con ottica rigida a 30 gradi, il cui esito è setto nasale in asse. Turbinanti inferiori normotrofici. Turbinanti medi nella norma. Meanti medi e recessi sfeno-etmoidali liberi e ben ventilati. Rinofaringe normotrofico, con mucosa lievemente iperemica e sovrastante essudato catarrale.Osti tubarici con filo di mucosa che drena al davanti degli osti. Esito: Rinofaringite cronica.Dopo cura aerosol, e mucolitici per tre mesi e cure termali, sono ritornata da un'altro otorino, il quale mi ha detto rifacendo rinoscopia che non avevo nessun muco ristagnato, e che cio che sentivo potrebbe essere un problema neurologico, di non facile diagnosi.Chiedo gentilmente, dato la mia confusione,se e quale esame sarebbe necessario dal punto di vista neurologico, o eventuale cure.
Ringrazio di cuore , se un medico neurologo può aiutarmi

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
le suggerirei una ulteriore visita otorinolaringoiatrica ma dal punto di vista otoscopico (cioè guardando direttamente dall'orecchio) per escludere eventuali patologie infiammatorie dell' orecchio medio.
La deglutizione, laddove la tuba di eustachio funzioni non correttamente, determina aumenti pressori che si ripercuotono nell 'orecchio medio e capaci di terminare i rumori di fondo.
Pertanto prima di eseguire i comunque necessari ulteriori esami neurologici e gnatologici (il dentista che si occupa dell'articolazione della bocca e della corretta funzione masticatoria e della deglutizione) le suggerisco una approfondita visita otoiatrica all'orecchio medio.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Gent.mo Dottore, la ringrazio per il suo Prezioso consiglio
Premetto che in relazione ai raggi e controlli dentistici, mi è stato detto che ho una leggera malaocclusione, ma non capace di creare questo rumore.Io vivo in veneto,ho consutato diversi otorinolaringoiatrici,ma purtroppo non conosco e non so a chi rivolgermi per eseguire una visita otoiatrica.Lei potrebbe consigliarmi qiualcuno. Io vivo a belluno, ma posso, come sempre spostarmi verso padova o altrove, per capire meglio. Lei pensa che con una cura farmacologica, si possa guarire o devo rassegnarmi?
Come si effettua eventualmente una visita otoscopica?
Perchè io ho fatto sia esami audiometrici,e videoscopia e rinoscopia.
Ringrazio per una possibile risposta.Con Cordialità.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, come ha suggerito il Dr. Ponzi, é probabile che si tratti di una disfunzione tubarica. La tuba (di Eustachio) è quel tubicino che mette in comunicazione con il retrobocca l’orecchio medio (cassa timpanica), e serve ad aerarla e a mantenere l’equilibrio pressorio fra le due superfici del timpano. Quando per vari motivi (ad esempio sbalzi di quota) l’equilibrio si altera, si ha una sensazione di “tappamento”, probabilmente quella che lei lamenta. Il muco che ristagna nella tuba si mobilizza nei movimenti della mandibola, generando i “rumorini” chge pazienti riferiscono in questi casi.
Il problema della disfunzione tubarica è solitamente di competenza dell’Otorinolaringoiatra, ma molte volte questo problema è in rapporto con un conflitto che si instaura fra la tuba e il condilo della mandibola, quando questo risulti malplosizionato a causa di una malocclusione dentaria: appare evidente come, se da un lato il movimento di apertura della bocca viene comunemente sfruttato per il ripristino, all'interno della cassa rimpanica, dell'equilibrio pressorio alterato ad esempio per sbalzi di quota, dall'altro un cronico dislocamente posteriore di uno o entrambi i condili e lo squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, possono dar luogo ad una ipofunzionalità tubarica e quindi alla spiacevole sensazione che lei periodicamente lamenta.
Per questo le consiglierei di consultare anche un dentista che si occupi di disfunzioni dell’Articoilazione Temporo Mandibolare. Cordiali saluti e auguri. edber@studiober.com www.studiober.com
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il suo problema é probabilmente una disfunzione tubarica. La tuba (di Eustachio) è quel tubicino che mette in comunicazione con il retrobocca l’orecchio medio (cassa timpanica), e serve ad aerarla e a mantenere l’equilibrio pressorio fra le due superfici del timpano. Quando per vari motivi (ad esempio sbalzi di quota) l’equilibrio si altera, si ha una sensazione di “tappamento”, probabilmente quella che lei lamenta. Il muco che ristagna nella tuba si mobilizza nei movimenti della mandibola, generando i “rumorini” chge pazienti riferiscono in questi casi.
Il problema della disfunzione tubarica è solitamente di competenza dell’Otorinolaringoiatra, ma molte volte questo problema è in rapporto con un conflitto che si instaura fra la tuba e il condilo della mandibola, quando questo risulti malplosizionato a causa di una malocclusione dentaria: appare evidente come, se da un lato il movimento di apertura della bocca viene comunemente sfruttato per il ripristino, all'interno della cassa rimpanica, dell'equilibrio pressorio alterato ad esempio per sbalzi di quota, dall'altro un cronico dislocamente posteriore di uno o entrambi i condili e lo squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, possono dar luogo ad una ipofunzionalità tubarica e quindi alla spiacevole sensazione che lei periodicamente lamenta. La mobilizzazione del muco all'interno della tuba generano probabilmente i "rumori" che lei riferiìsce.
Per questo le consiglierei di consultare anche un dentista che si occupi di disfunzioni dell’Articoilazione Temporo Mandibolare. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Un'altra possibile spiegazione potrebbe essere (solo un'ipotesi) è che quando si deglutisce i denti vanno a contatto. Chiudendo la bocca si potrebbe sentire un click mandibolare http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79.
Se vuole capire come avviene la deglutizione (quando si fa si chiude la bocca) legga http://www.danieletonlorenzi.it/?p=549. Naturalmente l'ipotesi dei colleghi è altrettanto valida e va esclusa con visita otorino.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Quando in casi complessi si dice di fare visita gnatologica, si deve sempre pensare che questa va fatta DOPO. In questo caso dopo aver escluso che quanto da Lei descritto non sia dovuto all'essudato catarrale, o meglio ad un'altra patologia che provoca l'essudato catarrale. La visita gnatologica magari la faccia dopo aver sentito un altro specialista otorino che escluda quanto ipotizzato dai colleghi che hanno scritto nel post.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Senza menar il can per l'aia, da come descrive i suoi sintomi lei presenta un problema articolare che va valutato ed eventualmente affrontato da un bravo gnatologo.
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#8] dopo  
Utente 181XXX

Gentilissimi Dottori,
Ringrazio molto per il Vs interessamento al mio caso particolare e penso, complesso, purtroppo!!!
Valuterò di nuovo per essere certa che non ci sia essudato catarrale un otorinolaringoiatria, e poi un medico specializzato in gnatologo.
Se gentilmente, potreste consigliarmente uno bravo in veneto,(io abito a belluno!!!), Vi ringrazio per la disponibilità dimostrata.
Cordialmente, invio i miei saluti

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Per questo problema purtroppo non possiamo aiutarla. Ci è vietato dalle regole del sito (qualsiasi sito internet) fare nomi.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
Utente 181XXX

Grazie di cuore per i consigli a tutti i medici!!
Si, dopo due endoscopie, risulta forse che cè una disfunzione tubarica, al dila delle terapie mediche,penso che dipenda da una possinile correlazione con un problema gnotologico.
Vi chiedo gentilmente , se è una malaocculusione , lo gnotologo riesce a essere sicuro che il mio pronlema si risolva, insomma in veneto a chi posso rivolgermi?
Vi prego se potete darmi un consiglio, non è facile trovare un gnotologo bravo esperto che riesca a capire il mio problema.(dato che mi è stato detto che ho una leggera inclusione
Grazie di cuore a chi puo aiutarmi, sinceramente ho difficoltà ad affrontare ogni giorno la quotidianità
Cordialmente.

[#11] dopo  
Utente 181XXX

Volevo chiedervi anche gentilmente un consiglio:
per la dispfunzione tubarica diagnosticata da un otorino in relazione alk mio problema , mi è statao dato OTOVENT ginnastica tubarica
Vi chiedo gentilmente:
Se è normale se usando otovent mi crea molto fastidio e maggio difficolta anche a deglutire e rumori all'orecchio, o devo interrompere?
grazie

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Non tutti i bite vanno bene. E' necessario talvolta una professionalità elevata. Non possiamo indicare nomi online. Può andare sugli specialisti gnatologi del sito e scegliere.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
Utente 181XXX

Gentile Dott.Tonlorenzi,
grazie per i consigli, importantissimi.
Le chiedo gentilmente, se oltre un esame approfondito con un gnotologo e quali sono gli strumenti servono essenzialmente,sarebbe utile anche un esame kinesiologico nel mio caso(avendo una leggera malaocclusione, con sintomi di rumore fastidioso quando deglutisco, dormo,muovo un po la mascella,e spesso se mangio mi esce saliva dalla bocca)
ringrazio per la disponibilità e per Suo prezioso consiglio, con cordialità

[#14] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
esistono molte maniere per fare diagnosi di malocclusione e scientificamente non è dimostrato che una metodica sia superiore all'altra. tra gli gnatologi di Medicitalia ci sono diverse maniere per fare diagnosi. Qualcuno usa anche la kinesiologia, altri si affidano a indagini strumentali (pedana baropodometrica). Difficile stabilire quale sia la metodica migliore. Gli unici studi che indicano differenze sono tra diversi tipi di bite.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo
Spiacente di non potere aiutarLa di più.
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#15] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gli strumenti di cui si serve uno gnatologo per impostare una diagnosi sono, essenzialmente:

Mani e occhi e un cervello funzionante.

Tutto il resto, radiografie, kinesiografia, axiografia, elettromiografia di superficie, biofeedback, esame podobarometrico eccetera, sono "optional", a giudizio dello gnatologo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#16] dopo  
Utente 181XXX

Gentili e Illustri Medici, rei bisogno di un Vs Prezionso consiglio!!
Dopo aver fatto una serie di approfondimenti , ho consultato due gnatologi, i quali coincordano sul fatto che il vero problema degli schioppetii quando deglutisco e a volte mangio,oltre che pressione alle orcchie e rigidita', sono dovuti alla mia malaocclusione di terzo tipo.
_Però il primo dice che sarebbe meglio mettere un bite solo nell'arcata inferiore , e se non ci sono miglioramenti in seguito dopo 5-6 mesi passare alle placche di posizionamento superiori;(costo bite inferiore €1000,00 e 250,00 di tens per rilassare la muscolatura e posizinare il bite )
-Il secondo gnatologo,sostiene che ho una lussazione del disco mandibolare a sinistra e quindi necessita un bite mobile da usare la notte sia sotto che sopra , ritenendo che il bite solo sotto, non serve a nulla( costo €1950,00) e poi continuare a usarne altri, in relazione alle situazioni che si riscontreranno!!!
Vi chiedo:
Vi sembra il costo del bite , giusto?
Vi chiedo, ancora, gentilmente,quale dei due tecniche o terapie, inizialmente sia più appropriata o condivisibile.
Ringrazio anticipatamente per i Vs consigli molto Preziosi e Specialistici.
Cordiali saluti, in attesa di una risposta, annamaria

[#17] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il bite solo sotto serve, eccome!

Io non so chi dei due "vede meglio", ma quello che dice che il bite "solo sotto non serve a nulla", sta dicendo che il sottoscritto fa sempre tutto sbagliato.
Magari sarà anche vero, ma preferisco pensare che sia LUI a fare tutto sbagliato.
Anche di bite sopra + sotto insieme non ne ho mai fatti.
Non dico che non si possano fare, per carità.
Magari è un genio, e io solo un povero p**la.
Preferisco piuttosto pensare il contrario.
Ma magari sarà solo la mia demenza senile.

Penso sia necessaria una terza opinione.
Scelga però uno gnatologo di CHIARA E AUTOREVOLE FAMA.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#18] dopo  
Utente 181XXX

Gentilissimo Dott.Formentelli, La ringrazio moltissimo per il Suo prezioso consulto, peccato che sono troppo lontana !!!Vivo a belluno!!!Comunque, il primo è un dentista ortodonzista, il secondo che mi ha detto di farlo, mio malgrado, è più conosciuto...., sinceramete anch io mi sono stupita!!! e i prezzi?sono secondo lei idonei!!!

[#19] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
QUALSIASI PREZZO (con buon senso, ovviamente!) è adeguato se la terapia proposta le risolve il problema.
QUALSIASI PREZZO è eccessivo se la terapia proposta è errata e inutile.

Siamo dentro comunque in una media statistica.

Ortodonzista non significa però necessariamente gnatologo.
Chi è lo gnatologo?

https://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#20] dopo  
Utente 181XXX

Pregiatissimo Dottore,
ho letto iul suo articolo, interessante preciso.Ringrazio per la celere ed preziosissma risposta!! sono preoccupata e in ansia, perchè ora, dovevdo aspettare gennaio.... per causa vacanze, sto prendendo un miorilassante!!!
Le chiedo un 'ultima cosa gentilmente: secondo Lei si puo ipotizzare una lussazione del disco mandibolare senza raggi , ma in relazione a uno stato di rigidità della guancia e a rumori o chipppettii quando deglutisco?
Se si, le chiedo, si potrebbe guarire da una lussazione, se come dice il gnatologo ultimo, la mandibola si è tirata indietro?
Mi scusi se sono poco precisa nella comunicazione scritta!!!!non ricordo esattamente il linguaggio utilizzato.
quale procedura secondo lei a me consigliata dal ortodonzista è meglio: bite inferiore e poi bite di posizionamento superiore dopo,?Dato che è stato precedentemente escluso il bite sopra e sotto fisso per la notte detto dallo gnatologo?
Non so se posso fare nomi del primo e del secondo ( gnatologo) su interenet, ma lo farei tranquillamente !!!
Grazie di cuore per la Sua estrema disponibilità e in attesa di una risposta , le auguro un sereno Natale, annamaria

[#21] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
L'ipotesi di lussazione è essenzialmente clinica.
Gli altri esami servono solo per confermare una diagnosi già fatta in sede di visita.
Esistono ovviamente dei casi dubbi, in cui l'indagine strumentale è fondamentale ai fini della diagnosi.

Si può guarire con una opportuna terapia gnatologica.
Sempre che l'articolazione temporo-mandibolare non sia compromessa.

Non posso esprimermi sui piani terapeutici proposti, sia perchè non l'ho visitata, sia perchè entrambi i tipi di terapia non fanno parte del mio bagaglio culturale.

Una terza opinione...

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#22] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79 provi a vedere se è scritto in maniera semplice. Altrimenti faccia tutte le domande che vuole.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#23] dopo  
Utente 181XXX

Gent.mo Dottore
Ringrazio per il Suo illustre e Prezioso e specialistico riferimento in merito, ad una branca, la gnatologia complessa per me, nonostante mi documenti in merito!!
Secondo Lei, il mio schioppettio quando deglutisco o a bocca chiusa sento, con rigidità allamascella e alla schiena come può essere curato ?con il bite solo sotto? avendo un morso di terzo tipo!!!Spero di essere chiara nell'esposizione!!!
Con estrema gentilezza, Ringrazio per la Vs professionalità e impegno Inel rispondere!! GRAZIE!!! Cordialmente, annamaria

[#24] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Con un bite "fatto bene".
Sopra o sotto?
I pareri divergono fra le vaire scuole di pensiero.
C'è chi dice sempre sopra, chi sempre sotto, chi dice che è indifferente.
Personalmente sono di questo avviso, anche se li faccio quasi sempre sotto.

Poi ci sono bite e bite: bite lisci, bite modellati, bite con le guide canine, con le guide canine e molari di bilanciamento, bite di svincolo, bite che vincolano ad un certo movimento, bite sottili, bite alti, bite con rialzo posteriore, con rialzo uniforme, asimmetrico, con rialzo anteriore...

L'importante è che sia "fatto bene".
Sono bite "fatti bene" quelli che funzionano.
Sono "fatti male" quelli che non funzionano.

I bravi gnatologi fanno la maggior parte dei bite "bene".
Le capre li fanno "bene" solo quando sbagliano.

So che non le ho risposto come lei avrebbe voluto.
Ma non sono in grado di darle nessuna risposta concreta SUL SUO CASO.
Non l'ho visitata.
E mi rendo conto che le ho lasciato parecchi dubbi e confusione.
Mi perdoni se non sono in grado di fare di meglio.

Mi permetto di insistere: un terzo parere (con visita)...
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#25] dopo  
Utente 181XXX

Buon giorno, Gentilissimi Dottori,
ritorno a riscrivere, dopo aver consultato, come mi avevate consigliato tre ortodonzisti(gnatologi), nella mia regione.
Ho scelto, riflettendo....mi auguro bene, dopo tanti consulti, un medico che mi ha proposto un bite inferiore mobile modellato sulla mia mandibola.
Ho un occlusione di terzo tipo(arcata di sopra ricopre l'arcata di sotto).
Il bite modellato all'arcata inferiore è stato messo con la resina, prima mi è stata fatta la tens(per rilassare la mandibola, dimezzora!!!) .
Da quando lo uso cioe qualche giorno non ho difficoltà nella fonazione, ma accuso bruciore sotto la lingua, perchè penso sia cambiato il movimento della stessa, quando parlo.
Vi chiedo è normale?
Vi chiedo ancora gentilmente, secondo voi il bite modellato va bene? si possono avere problemi alla lingua?Gli schioppettii potrebbero diminuire con tempo, o solo migliorare la tensione muscolare al cranio, orecchie e collo?
Scusate la teminologia poco adatta, utilizzata .
Grazie per un Vs preziosissimo consulto.Cordilamente annamaria

[#26] dopo  
Utente 181XXX

Gentili Dottori,
Ritorno a riscrivere, perchè ho un problema con l'uso del bite modellato dal mio ortodonzista.
Premetto ,che il bite come già detto, è stato fatto solo nell'arcata di sotto, e modellato con una resina, il cui rialzo non è più di 1 millimetro,penso poco!!!Comunque il mio problema che pongo alla Vs attenzione è il seguente:
QUANDO TOLGO IL BITE, ( QUANDO MANGIO), SENTO UN CLICK ALLA MANDIBOLA CHE PRIMA NON AVEVO, MA AVVERTIVO SOLO COME DEGLI SCHIPPETTII, HO BISOGNO DI VARI MINUTI PERCHè LA MANDIBOLA SI RISISTEMI IN POSIZIONE NATURALE(HO MALAOCCLUSIONE DI TERZO TIPO, LE ARCATE DI SOPRA RICOPRONO QUELLE DI SOTTO ). Vi chiedo se è normale o, il relazione ai mie sintomi , forse il bite non è modellato bene?
Ringrazio se Qualcuno può darmi qualche prezioso e illustre consiglio. Cordiali saluti, annamaria

[#27] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, nella malocclusione di terza classe é l'arcata di sotto che , se mai , ricopre quella di sopra: é sicura che il suo dentista le abbia detto il contrario?
I disturbi che possono insorgere durante la terapia deve necessariamente riferirli al curante, giacché é ben difficile giudicarli via rete e tanto più suggerirne la terapia.
In particolare , però, i disturbi che insorgno togliendo il bite sono da considerarsi addirittura elementi sostanzialmente favorevoli. Toglierlo per mangiare é un compromesso: sarebbe meglio portarlo anche per mangiare, anche se é evidente che le difficoltà sono intuibili.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#28] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
i bite sono di tanti tipi, secondo modi di costruzione diversi.
Alcuni tipi di bite come quelli che, in genere, costruisco io secondo le indicazioni della scuola planasiana vanno indossati solo di notte e al massimo qualche ora di giorno.
Altri bite, come quelli che costruisce il mio amico dr. Bernkopf, vanno indossati praticamente sempre.
Ma sono dei bite costruiti in modo diverso, con obiettivi terapeutici spesso differtenti, e le indicazioni d'uso non sono sempre sovrapponibili.

Non si preoccupi troppo per i disturbi e il click mangiando.
Il bite sta facendo il suo lavoro.

Parli di tutto questo con il suo curante: solo lui le saprà prescrivere le esatte istruzioni d'uso, eventualmente modificandole in base al modificarsi del quadro clinico; solo lui, infatti, sa con quali specifiche è stato costruito il suo dispositivo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#29] dopo  
Utente 181XXX

Gentilissimi Dottori, Ringrazio per avermi risposto.
Riscrivo inseguito perche sono due mesi per porto il bite modellato con resina tuutto il giorno e la notta,i fastidi, sono diminuiti, ho lamandibola più rilassata, ma ancora continuo sentire I fastidiosi schioppettii, anche se rispetto a prima molto meglio.
Il mio ortodonzista dentista, mi ha detto che se voglio ,potrei mettere un APPARECCHIO FISSO per diminuire gli schioppettii, e riportare la mandibola in posizione corretta, e che a suo avviso fare le radiografie, sarebbe non rilevante, ma piuttosto cercare la soluzione migliore e che la cosa non cambierebbe molto, (cioè se le radiografie le facessi o no).
Vi chiedo due cose:
secondo voi gli schioppetti che avverto alla mandibola lato detro e un po sinistro, potranno diminuire totalmente o quasi, dato che gli sento anche quando deglutisco?
Che Tipo di apparecchio andrebbe bene, lui ha ipotizzato uno con i fili d'acciaio,main commercio, ci sono altri come quelli in cera o altro materiale che sono più estetici , mi chiedo,se, potrebbero risolvere allo stesso modo il mio problema di malaocclusione di secondo tipo, ( l'arcata di sopra nasconde quasi totalmente quella di sotto)?
Ringrazio per una Vs risposta.

[#30] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
http://www.danieletonlorenzi.it/wp-content/uploads/Immagine11.gif la figura fa parte dell'articolo che Le ho linkato sopra. Nella mia esperienza il disco non sta al suo posto perché non ha spazio. Il bite allontana il condilo della mandibola dalla mascella aumentando lo spazio a disposizione e consentendo al disco di rientrare nella sua sede. Quando lo toglie lo spazio si riduce di nuovo e torna il click. In odontoiatria si chiama dimensione verticale la distanza dall'osso mascellare a quello mandibolare. Quando è poca (dimensione verticale ridotta) lo spazio per il disco (spesso) non c'è. Aumentandola con il bite il disco ha la possibilità di tornare al suo posto, appena si toglie però.......... il click ritorna. Una vera "dipendenza" a meno che non si aumenti di nuovo la dimensione verticale (aumentando la distanza tra mandibola e mascella) anche senza bite. In questo caso http://www.danieletonlorenzi.it/?p=624 ci si libera dalla dipendenza del bite.
Sono concetti complessi, spero di essere stato chiaro altrimenti faccia ancora domande. Non faccia caso a bite sopra, sotto, 24 ore al giorno, solo di notte.......... un buon bite è quello che ottiene l'obiettivo. Se questo è togliere il dolore sarà più facile. Se ci si vuole "liberare dalla schiavitù del bite" servono tecniche che richiedono più tempo ed attenzione.
E' per quanto scritto sopra che (secondo me) Lei non deve spostare i denti con l'ortodonzia, ma allungarli nel modo che le ho sopra linkato.


Una volta scomparsi i dolori i dolori.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#31] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Primo concetto:

PRIMA risolve TUTTI i problemi gnatologici, POI, eventualmente, corregge la posizione dei denti con il dispositivo ortodontico.

Leggo inoltre che, dalle sue risposte, lei continua a confondere la figura dell'ortodonzista con quella dello gnatologo.
NON SONO LA STESSA COSA.

Comunque, nel caso del dispositivo ortodontico, il tipo che va meglio è quello che preferisce l'ortodonzista.

Lei scelga il pilota, non l'auto.
Se il sottoscritto e il noto pilota di Formula 1 Fernando Alonso facessero mai una gara su un solo giro di pista, lui pilotando una Fiat 500 e io una Ferrari Formula 1, vincerebbe lui.
Io mi spiaccicherei alla prima curva.

Se ha capito l'analogia, penso che non abbia bisogno di altre risposte.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#32] dopo  
Utente 181XXX

Gentilissimi,
ringrazio per le Vs risposte.
Ringrazio il Pregiatissimo Dott.tonlorenzi, il quale lo seguo per i suoi articoli.Pero, io non ho il Clik allamandibola o dolore, avverto ora degli schioppettii rumorosi quando deglutisco o muovo la mandibola, e dicevo pocanzi , che un po sono diminuiti, e chiedevo un Vs illustre consiglio su quale terapia fare se utilizzare un apparecchio fisso e che tipo.
Ringrazio la risposta del Pregiatissimo Dott.Formentelli, per quanto riguarda,l'affermazione della differenza tra gnatologo e ortodonzista, io ho avuto modo di conoscerne alcuni, ma nessuno mi aveva dato un impressione positiva e prospettato l'uso di un bite capendo le mie motivazioni( scioppettio)che sembra quasi anomalo!!
Allora Vi chiedo in ultimo:
quale sarebbe la terapia giusta o il bite giusto per eliminare questo schioppettiio fastidioso se con un bite modellato con resina ancora c è qualche fastidio?

[#33] dopo  
Utente 181XXX

Gentili dottori,
in seguito alle miei odissee mandibolari, ho ascoltato i Vs consigli, ma vi chiedo se correggendo con un apparecchio fisso e non più mobile, perchè nel mio caso , funziona poco, posso agire sulla causa e migliorare oltre alla malaocclusione di 2 classe anche il problema che assilla e rende difficile convivere cioè lo scioppettio alla mandibola.
Vi chiedo: in seguito a una visita maxillo facciale in cui mi si dice che ho una rigidità e disordino temporo mandibolare, se l'uso del apparecchio fisso come dice il mio dentista prima solo sull'arcata superiore , modificando il bite arcata inferiore (dato che l'arcata superiore crea un muro) e poi arcata inferiore anche l'apparecchio fisso , potrebbe migliorare la mia rigidità e diminuire gli schioppettii., Il mio obiettivo primare è risolvere questa patologia e non addrizzare chiaramente i denti.Spero che possiate darmi un consiglio!!! Vi ringrazio per unì illustre consiglio.
Cordiali saluti annamaria

[#34] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente da quanto Lei scrive sembra che abbia una seconda classe, i denti superiori che coprono gli inferiori, formando anche una specie di "muro anteriore" contro il quale i denti vanno sbattere. Le possibilità sono due:
1) rialzo dei denti poteriori http://www.danieletonlorenzi.it/?p=624.
2) apertura dei denti anteriori con ortodonzia (come Le suggerisce il collega).
Questo se ho capito bene ed i suoi denti sono nella posizione indicata dalla seconda immagine http://www.robertoferro.it/web/content/wikiferro_1.aspx?id_wiki=103.
Ecco il limite del consulto a distanza, non è facile capire se i suoi denti sono come nelle immagini sopra o come descritto nel paragrafo tipi di malocclusione http://www.drpaoloaimone.it/prest.php?p=ortodonzia.
Se fosse una terza classe quanto scritto non sarebbe corretto.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#35] dopo  
Utente 181XXX

gentilissimo dott. Lorenzi.,
ascolto sempre con piacere i Suoi ILLUSTRI consigli.
Si, è una seconda classe, mi scuso pr la mia inesattezza espositiva, ma purtroppo mi sembra tutto cosi complesso e difficile, leggero con attenzione le Sue indicazioni con siti indicati e a presto, grazie tantissimo
Cordialmente, grazie

[#36] dopo  
Utente 181XXX

Salve,
Gentili medici, torno a scrivere in seguito al mio problema, ho una malaocclusione di seconda classe,
da un mese ho messo nella parte superiore un apparecchio fisso con i braker e inferiore al momento porto un bite con un 1,5 mm di rialzo in resina, nel frattempo che i denti di sopra secondo il mio ortodonzista, vadano un pò indietro,porto i plantari consigliati dal fisiatra, che mi hanno dato equilibrio posturale.
Il mio problema al momento e che mi è aumentato il fastidio degli schicchiolii quando deglutisco, penso abbia una deglutazione atipica.
Desidero gentilmente chiedervi se ci sono degli esercizi che si possono fare o se ci sono logopedisti in merito, e dove,Io vivo a belluno e in provincia non conosco nessuno . Vi chiedo illustrissimi Medici, se eventualmente questo problema possa anche essere correlato all'uso dell'apparecchio fisso nella parte superiore e se quest'ultimo modifica veramente anche la mandibola( per me l'addrizzamento dei denti non è importante, ma importa risolvere la patologia dello schiocchio in fase anche di deglutazione,.)
Grazie , aspetto gentili illustri Vs consigli. Cordiali saluti .

[#37] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Per risolvere il click deve (con un bite alto) far fare alla testa del condilo mandibolare il movimento indicato in http://www.danieletonlorenzi.it/?attachment_id=1055, che è una parte dell'articolo http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79. Ha letto quell'articolo?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#38] dopo  
Utente 181XXX

Gentile Dottore,
in relazione alle Sue illustri informazioni ed articoli, molto interessanti, io non ho recepito bene. Inquanto ho un bite con un piccolo rialzo sotto con la resina , malaocclusione di 2 classe e accuso uno schicchioliio o crepitio alla parte destra della mandibola. Cosa mi consiglia, di mettere anche sopra il bite con rialzo? io ora sopra porto l'apparecchio fisso e sotto il bite...... un po complesso per me!!
Le chiedo se anche la terapia miofunzionale potrebbe migliorare il mio problema con esercizi, e cosa dovrei fare , se mettere quindi anche parte suoeriore un apparecchio?
Scusi la confisione, ma in relazione al mio problema non riesco proprio a trovare una soluzione, dato che in questi giorni il problema è aumentato, non diminuito....
Cordialmente,invio i saluti.Aspetto Vs informazioni