Utente 146XXX
Gent.li dottori,
vi scrivo un po' preoccupata per un'operazione svolta dal mio dentista 4 giorni fa e che mi sta creando qualche problema, gradirei un vostro parere.
Vorrei premettere che da alcuni anni soffro di disturbi all'Atm: mandibola che scricchiola sul lato destro, tensioni mandibolari costanti con serramento dei denti diurno, sporadici episodi di bruxismo notturno, cervicalgie. Ho trascurato un po' questi disturbi (ammetto per problemi economici!), nonostante ci conviva praticamente ogni giorno e con fatica. Dopo un forte mal di denti sono stata però costretta a recarmi da un dentista, un nuovo dentista essendomi io trasferita da poco a Roma. Premolare colpito da pulpite e subito devitalizzato, prossimo ad incapsulamento. Il fatto che il dente in questione fosse lo stesso, sul lato opposto, di un premolare devitalizzato due anni fa (dopo che per 28 anni non avevo mai avuto problemi di carie nè di denti in generale) e il fatto che abbia notato recessione gengivale e crescenti tensioni mandibolari, mi hanno portato a domandare se fosse possibile che questi denti avessero subito un "carico" eccessivo dovuto ad una malocclusione. Parlando dei sintomi che ormai mi accompagnano da anni ed entrando nel discorso del serramento dentale, e di questa continua tensione alle mandibole, anche successivamente ad un dolore improvviso e persistente su un altro dente poco distante da quello appena curato, l'odontoiatra ha ritenuto così, su due piedi, utile controllare per scrupolo i miei precontatti.
Nel giro di 10 minuti ha compiuto un molaggio sui miei denti, solo sul lato sinistro...risultato: il primo giorno il dolore si è spostato sul lato opposto (dove per altro il click mandibolare già non mi lascia pace!), e dopo 2 giorni, costante tensione e dolore muscolare del lato sinistro del viso e della mascella, con la sensazione di: non riuscire più ad avvicinare le labbra in condizione di riposo se non senza sforzo, lato sinistro della dentatura che poggia prima di quello sinistro, sforzo nell'avvicinare l'arcata superiore a quella inferiore se provo a "chiudere" i denti. La domanda ora mi sorge spontanea: è possibile che tutto ciò sia dovuto a quelle piccole limature delle mie cuspidi dentalI? ho letto che un'operazione del genere, senza adeguati test e accertamenti, non andrebbe mai fatta... ma soprattutto mi chiedo... non sarà ancora più dannoso il fatto che tale operazione sia stata compiuta solo su un lato della dentatura e non anche sull'altro (la tecnica utilizzata è stata quella delle cartine blu che solitamente ho visto usare in fase di ricostruzioni, e sull'altro lato non è stato indagato nulla)!
Mi scuso per la confusione delle mie informazioni, ma sono abbastanza preoccupata, perplessa, e soprattutto ho paura di aver aggravato ancor più i sintomi che già avevo da anni, e che forse ora saranno ancora più difficili da gestire avendo intaccato i miei denti naturali. Ringraziandovi dell'attenzione, saluto cordialmente Silvia

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, in presenza di "mandibola che scricchiola sul lato destro" procedere al molaggio selettivo può essere rischioso. Infatti la sintomatologia si è accentuata, e ciò che si è tolto non può essere restituito.
Le consiglio di chiedere , ancor prima di procedere alla protesizzazione di un dente, un consulto con un dentista gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare ("che scricchiola").

Le suggerirei anche di dare un'occhiata all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"tensioni mandibolari costanti con serramento dei denti diurno, sporadici episodi di bruxismo notturno"

Verosimilmente il carico eccessivo non è per la malocclusione, ma per il bruxismo.

Penso che debba farsi carico lei del problema diagnostico, rivolgendosi ad uno gnatologo, scelto fra quelli esperti nella diagnosi e terapia del bruxismo.

In questo link un articolo su come si fa diagnosi, e su un metodo alternativo al bite per la terapia.
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Utente 146XXX

Gent.li dottori,
intanto grazie per le vostre celeri risposte.
Credo che a questo punto, soprattutto dopo ciò che i miei denti hanno subito questa settimana, il tentativo di risoluzione del problema gnatologico (o di bruxismo) diventi prioritario.
Il problema è che tra 3 gg ho l'appuntamento per limare il mio molare e inserire la capsula provvisoria... Vorrei chiedervi se il "consiglio di chiedere , ancor prima di procedere alla protesizzazione di un dente, un consulto con un dentista gnatologo" sia dovuto al fatto che la capsula potrebbe creare ulteriori problemi nel caso di eventuale malocclusione, o se perchè, qualora il problema fosse il bruxismo, anche la capsula potrebbe rompersi sotto un carico eccessivo... Insomma, mi ritrovo con un dente curato "a metà", sul quale si è proceduto in un iter che doveva terminare con la corona...cosa potrebbe comportare l'interrompere il trattamento? Se io terminassi con ordine la cura del dente e poi mi rivolgessi ad uno gnatologo sarebbe più dannoso?

Grazie!

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
il provvisorio, in quanto provvisorio, non costituisce un problema. Eviterei di proseguire con la realizzazione della corona definitiva prima di risolvere il problema di fondo.
Cordiali saluti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Io darei la precedenza massima alla risoluzione del problema gnatologico e bruxistico PRIMA di qualsiasi altra manovra (escluse quelle indilazionabili).

E la corona, provvisoria o definitiva, non dovrebbe essere indilazionabile.
Ma lo gnatologo saprà dirle anche questo.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
E' molto probabile che debba aumentare l'altezza dei denti, piuttosto che ridurla. http://www.danieletonlorenzi.it/atm/rialzare-la-masticazione-con-ceramiche-o-senza-limare-i-denti-gli-overlay-dentali/ serve comunque una valutazione da gnatologo esperto.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum