Acufene variabile in base a movimenti del collo o della mascella

Buon pomeriggio dottori, sono un ragazzo di 26 anni, è da più di un mese che percepisco un fruscio in testa di intensità variabile nel corso della giornata che cambia in base ai movimenti del collo, posizione della testa o della mascella, ho notato che puntando il dito sul mento e premendo quasi sparisce del tutto.
Sono andato dall'Otorino quasi un mese fà, che mi ha controllato le orecchie, ma liberandole dal cerume non è cambiato nulla.

Ho chiesto ad un dentista, dal momento che in concomitanza percepivo dolore ai denti del giudizio, dopo aver fatto una radiografia si è reso necessario l'estrazione dei denti del giudizio erano in quanto posizionati orizzontalmente e spingevano i denti davanti per quanto riguarda l'acufene mi è stato detto che lo avrebbe analizzato in un secondo momento, probabilmente post estrazione dei denti del giudizio.
Al momento me ne ha tolto uno dei due, il destro, e non percepisco cambiamenti di nessun tipo a 11 giorni dall'estrazione.
Nel frattempo chiedendo al mio medico di base mi ha risposto dicendo "sembra si tratti di acufeni, andranno da sole".


E' davvero così?
Possibile che aspettando andranno via da sole?
O sarebbe il caso di una visita specialistica per essere sicuri che non ci sia qualche contributo non rilevato che se non curato non farebbe andare via l'acufene col tempo?
Magari una visita ortopedica?


Un saluto!!
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,4k 186 26
Gentile Paziente, sul problema degli acufeni e sul loro possibile rapporto con le disfunzioni dell’’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) ho spesso risposto a pazienti che hanno questo problema. Per non ripetermi, le suggerirei di leggere la mia risposta a questo quesito:
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/401408-otite_acufeni.html
I denti del giudizio sono spesso accusati a torto di avere un ruolo importante nell'insorgenza della malocclusione. Questo ruolo perverso è in realtà pressochè inesistente nell'arcata superiore, dove il dente del giudizio trova comunque più facilmente dello spazio per spuntare "dietro", dove non ci sono strutture ossee ad impedirlo, come accade invece nell'arcata inferiore , dove l'osso "dietro" é molto più compatto.
Comunque, possono avere indicazioni a sè stanti per la loro estrazione, ma raramente, sono responsabili di problemi posturali come quelli di cui lei cerca la soluzione.

Può essere utile avere qualche notizia in più su questi argomenti visitando il mio sito internet alla pagina Patologie trattate- Patologie dell’Orecchio e, leggendo gli articoli linkati qui sotto. Eventualmente, se si riconosce nella problematica illustrata, mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1898-ceruminosi-tappo-cerume.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio