Utente 426XXX
Ho eseguito un test Nasba ( metodo PCR quantitativo ultrasensibile ) per la ricerca di DNA e RNA HIV 1-2. Il risultato è inferiore a 50 UI/mL.. test eseguito a 1 mese dall'ultimo contatto a rischio. Vorrei sapere cosa significa questo risultato ( credo voglia dire che non è stato riscontrato il virus dal momento che come riferimento c'è appunto inferiore a 50 ) e che margine di certezza ha il test a questo intervallo di tempo. Confrontando l'emocromocitometrico dell'anno scorso ( giugno '06 ) posso constatare un abbassamento dei leucociti da 10.48 a 5.2. nello specifico sono abbassati i granulociti neutrofili ( da 78.8 a 55.3 ) mentre sono aumentati molto i linfociti ( da 14.1 a 35.3 ) ed aumentati anche tutti gli altri valori della forma leucocitaria, es. gli eosinofili da 0.5 a 1.7... ho eseguito sia un test con ricerca antigene p 24 e appunto la PCR, la prima con esito negativo. Grazie a tutti coloro che mi risponderanno. Ho anche letto su un post di un altro utente che il test NASBA non è riconosciuto : cosa significa non riconosciuto : è forse non legale ? .. oppure non considerato attendibile? Grazie mille

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Il test, con cui peraltro non ho familiarita', e' negativo, punto. L'emocromo di adesso e' piu' normale di quello precedente, che aveva leucocitosi e neutrofilia. Vai tranquillo.
Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830